Contenuto della pagina

Il Governo propone una base giuridica per la Fondazione per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La prevista Fondazione per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca nei Grigioni deve ricevere la necessaria base giuridica. La relativa base è data anche al progetto innovativo "Nuovi collegamenti di trasporto", che deve anch'esso essere finanziato con i fondi dei ricavi finanziari straordinari della Banca Cantonale Grigione. Il Governo grigionese ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio il messaggio relativo alla revisione parziale della legge sulla promozione dello sviluppo economico nel Cantone dei Grigioni, che verrà dibattuto nella sessione di aprile 2007.

Nella sessione di giugno 2006 il Gran Consiglio aveva discusso sull'utilizzo per progetti innovativi dei ricavi finanziari straordinari della Banca Cantonale Grigione e aveva deciso di utilizzare i fondi pari a circa 100 milioni di franchi per una fondazione per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca (30 mio.), per il rinnovo del materiale rotabile della Ferrovia Retica (22 mio.), per la riforma delle strutture comunali (20 mio.), per strutture turistiche concorrenziali (18 mio.) e per nuovi collegamenti di trasporto (10 mio.).
Per la realizzazione dei progetti "Fondazione per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca" e "Nuovi collegamenti di trasporto" il Governo grigionese sottopone ora al Gran Consiglio un messaggio relativo alla revisione della legge sulla promozione dello sviluppo economico nel Cantone dei Grigioni. Con questa revisione vengono create le basi giuridiche per questi due progetti innovativi e viene disciplinato esplicitamente il progetto "Strutture turistiche concorrenziali".

Deve essere costituita una fondazione di diritto privato
Per il progetto "Fondazione per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca" il Governo propone di creare quale base giuridica una fondazione di diritto privato. Ciò permette di assicurare il patrimonio della Fondazione e di preservarne l'indipendenza. La fondazione ha lo scopo di rafforzare e potenziare ulteriormente il Cantone dei Grigioni quale piazza economica, formativa e di ricerca, in cooperazione con imprese del mondo dell'economia e con altre istituzioni. Questo obiettivo deve essere raggiunto con la concessione da parte della Fondazione di contributi e mutui a imprese, istituzioni e singole persone che hanno un legame con i Grigioni per progetti straordinari con elevato valore aggiunto, forza innovativa e sostenibilità. Al centro vi è lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi innovativi e competitivi a livello internazionale, con l'obiettivo di creare posti di lavoro.
La legge dice che il Governo approva l'atto di fondazione e nomina il consiglio di fondazione. I dettagli relativi all'organizzazione e i criteri per il versamento di contributi e mutui vengono fissati dal consiglio di fondazione in un regolamento. Tra i compiti principali del consiglio di fondazione vi sono l'esame e la valutazione dei singoli progetti, nonché la decisione riguardo ai contributi da concedere. Il patrimonio iniziale della fondazione da costituire ammonta ai 30 milioni di franchi destinati dal Cantone a questo scopo e provenienti dai ricavi finanziari straordinari della Banca Cantonale Grigione. Sono possibili altri versamenti da parte del Cantone e di terzi.
Per lo sfruttamento mirato e sistematico dei potenziali esistenti, la Fondazione può creare, su proposta del Governo, una cattedra presso la Scuola universitaria per la tecnica e l'economia UTE di Coira. Questa cattedra deve elaborare sistematicamente i potenziali ed essere finanziata con i redditi del capitale di fondazione. Il Governo è convinto che con la costituzione di una fondazione di diritto privato gli obiettivi possano essere raggiunti in modo efficiente ed efficace e con un onere burocratico ridotto. Il Cantone dispone già di una buona situazione di partenza per aumentare ulteriormente le proprie prestazioni a favore dell'innovazione. Con tre scuole universitarie, 19 istituti di ricerca e 9 scuole universitarie professionali, nel settore ricerca e formazione terziaria sono a disposizione numerosi posti di formazione.

Base giuridica per il progetto "Nuovi collegamenti di trasporto"
Con la revisione parziale della legge sulla promozione dello sviluppo economico nel Cantone dei Grigioni devono inoltre essere create le basi giuridiche necessarie per la realizzazione del progetto "Nuovi collegamenti di trasporto". Questo progetto innovativo intende sostenere la progettazione di nuovi collegamenti di trasporto nei Grigioni e con lo spazio alpino confinante con i Grigioni. Per questi progetti ferroviari o stradali non è importante se si tratti di nuove infrastrutture di trasporto oppure della sostituzione di un collegamento esistente tramite un'infrastruttura più efficiente. Nel messaggio vengono indicati quali esempi il collegamento sicuro anche d'inverno tra l'Engadina Alta e la Bregaglia, il nuovo collegamento dello Schanfigg e la scelta di un nuovo sistema di traffico tra Coira e Lenzerheide.
Con i 10 milioni di franchi di fondi a disposizione devono essere finanziati studi e pianificazioni, affinché sia possibile concretizzare la fattibilità, l'economicità, la committenza e il finanziamento di tali progetti e possa essere esaminata la loro opportunità. Secondo il testo della legge, il Cantone promuove la pianificazione di nuovi collegamenti di trasporto, se questi svolgono almeno una funzione di collegamento regionale e promettono un beneficio economico supplementare. Nuovi collegamenti di trasporto possono dare un contributo essenziale a migliori condizioni di vita e di lavoro nelle valli e nelle regioni e contrastare lo spopolamento.

Altri punti di revisione
La revisione parziale crea infine una base legale esplicita per il progetto "Strutture concorrenziali e ripartizione dei compiti nel turismo grigionese", che prevede la possibilità di versare contributi a terzi, ad esempio alle destinazioni in fase di costituzione oppure a piccole e medie organizzazioni turistiche che si uniscono e si riorientano secondo le direttive del progetto. Nell'ambito della revisione parziale viene inoltre migliorata la base legale per il sostegno al marchio Grigioni.

Un'iniziativa pendente non consente per il momento l'attuazione
Nell'aprile 2005 i Giovani PPDC Grigioni hanno presentato un'iniziativa per la costituzione di un Fondo di innovazione per i Grigioni, finanziato con i ricavi finanziari straordinari della Banca Cantonale Grigione. L'iniziativa popolare per un "Fondo di innovazione per i Grigioni" è riuscita con 3'219 firme valide. L'iniziativa formula in modo relativamente ampio lo scopo di utilizzazione. I progetti previsti dal Gran Consiglio e dal Governo coincidono in ampia misura con lo scopo dell'iniziativa. Benché nel frattempo si siano tenuti colloqui tra il Governo e il comitato d'iniziativa, quest'ultimo ha deciso di non ritirare per il momento l'iniziativa. Secondo le dichiarazioni degli iniziativisti il ritiro avverrà soltanto dopo l'approvazione della revisione parziale da parte del Gran Consiglio nella sessione di aprile 2007, se il Gran Consiglio seguirà le proposte del Governo.
I fondi dei ricavi finanziari straordinari della Banca Cantonale non possono essere utilizzati fintanto che l'iniziativa è pendente. Il Governo è inoltre obbligato per legge a licenziare a destinazione del Gran Consiglio il messaggio relativo all'iniziativa entro il 27 marzo 2007.

Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Hansjörg Trachsel, Direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. 081 257 23 01

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel