Contenuto della pagina

Georg Ragaz va in pensione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Alla fine di febbraio 2007 Georg Ragaz, responsabile della sezione natura e paesaggio dell'Ufficio per la natura e l'ambiente, andrà in pensione. Con lui ci saluta una persona alla quale la natura e la protezione del paesaggio nei Grigioni devono molto.

Georg Ragaz è entrato al servizio del Cantone all'inizio di marzo del 1972 e da allora è stato per molti anni "guardiano cantonale del paesaggio" nell'allora Dipartimento di giustizia e polizia.
I suoi compiti principali nei primi anni di attività sono state la partecipazione e l'attuazione del decreto federale su alcuni provvedimenti urgenti nell'ambito della pianificazione del territorio e la delimitazione a ciò associata di zone protette provvisorie nel settore del paesaggio e della natura. Quale altro fulcro della sua attività vanno ricordati la supervisione delle numerose pianificazioni delle utilizzazioni nei comuni, nonché di grandi progetti come ad es. il potenziamento della strada nazionale A 13 e il nuovo collegamento di diverse destinazioni turistiche.
Una cesura importante nell'attività di Georg Ragaz è stata provocata nel 1987 dall'accettazione della cosiddetta "iniziativa Rothenthurm". All'Ufficio per il paesaggio e la protezione della natura, che allora contava tre collaboratori, spettava il compito di elaborare, in collaborazione con gli uffici federali competenti, i diversi inventari dei biotopi (torbiere alte e basse, golene, siti di riproduzione degli anfibi e successivamente prati secchi) e in particolare l'inventario dei paesaggi palustri e di attuarli in stretta collaborazione con i comuni. Georg Ragaz ha svolto con grande successo questo lavoro estremamente oneroso e difficile.
Negli ultimi anni Georg Ragaz ha dedicato la propria attenzione in particolare alle iniziative per nuovi parchi naturali nel Cantone e all'attuazione della protezione della natura nell'agricoltura. Grandi meriti gli spettano inoltre in relazione a importanti rivitalizzazioni di golene nel Moesano, in Engadina Bassa e in Val Monastero. È stato coronato da successo anche il suo instancabile impegno a favore dello spostamento della pista di sci di fondo nello Stazerwald, a tutela della più grande torbiera alta dei Grigioni.
Georg Ragaz mirava sempre a ottenere soluzioni accettate da tutti e a conciliare gli interessi dell'economia - tra questi in particolare quelli del turismo - con gli obiettivi della protezione della natura e del paesaggio. Grazie alle sue capacità di persuasione e alle sue elevate competenze specialistiche, Georg Ragaz sapeva spiegare in modo esemplare le situazioni complesse in modo tale che tutti gli interessati le capissero. Grazie al suo tatto, ma anche alla sua lungimiranza è riuscito a conquistarsi il rispetto e il riconoscimento sia dei comuni e delle imprese economiche che degli ambientalisti. Sempre grazie alla sua accortezza e al suo impegno si sono potuti evitare conflitti e vertenze giudiziarie.
Georg Ragaz ha contribuito in modo fondamentale alla protezione della natura e del paesaggio nei Grigioni, e con ciò allo sviluppo del territorio del nostro Cantone, ed è quindi anche merito suo se il nostro Cantone dispone oggi di un paesaggio intatto. Ringrazio Georg Ragaz anche a nome del Governo per il suo impegno responsabile e instancabile e per il futuro auguro a lui e alla sua famiglia tanta salute e gioia di vivere.

Consigliere di Stato Claudio Lardi, Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente

Organo: Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente
Fonte: it Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente
Neuer Artikel