Contenuto della pagina

La seconda parte della riforma della giustizia entra in vigore giustizia entra in vigore a tappea tappe

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha deciso di porre in vigore a tappe la legge sull'organizzazione giudiziaria, emanata nel quadro della riforma della giustizia. La legge entrerà in gran parte in vigore il 1° gennaio 2008. Singole disposizioni entreranno in vigore già il 1° aprile 2007. Al contempo il Governo ha apportato modifiche redazionali a diverse sue ordinanze per adeguarle alla legge sull'organizzazione giudiziaria. Ciò permette di porre in vigore secondo i piani la seconda e ultima parte della riforma della giustizia.
Il Governo aveva posto in vigore con effetto al 1° gennaio 2007 una prima parte degli atti normativi in relazione alla riforma della giustizia. Tra questi figurano tra l'altro la necessaria revisione parziale della Costituzione cantonale, approvata dal Popolo il 26 novembre 2006.
Il termine di referendum contro la legge sull'organizzazione giudiziaria, emanata dal Gran Consiglio nella sessione di agosto 2006, è scaduto inutilizzato il 28 febbraio 2007. La legge attua le prescrizioni della Costituzione cantonale relative all'organizzazione giudiziaria e viene di principio posta in vigore con effetto al 1° gennaio 2008. In tre ambiti sono però necessarie eccezioni. La principale novità, ossia il passaggio a giudici a tempo pieno, verrà attuata con l'inizio del prossimo periodo di carica, il 1° gennaio 2009. Per questa data dovranno anche entrare in vigore le disposizioni che si trovano in stretta relazione alla configurazione della carica di giudice quale carica a tempo pieno. Di queste fanno parte la severa regolamentazione relativa alle attività accessorie e le competenze della Corte plenaria. Per motivi di efficienza si è inoltre badato a fare in modo che i tribunali cantonali non debbano cambiare la loro organizzazione due volte nel corso di un anno, con la necessità di emanare ogni volta un regolamento di organizzazione. Per questo motivo anche le disposizioni relative alla costituzione delle camere e alla grandezza del collegio giudicante dei tribunali verranno poste in vigore soltanto con effetto al 1° gennaio 2009. Vengono per contro posti in vigore già con effetto al 1° aprile 2007 gli adeguamenti in relazione alla possibilità di rinunciare alla motivazione della sentenza nelle procedure civili e penali.

Entreranno in vigore all'inizio di aprile gli adeguamenti del diritto cantonale alla legge federale sull'unione domestica registrata
Il Governo grigionese ha posto in vigore con effetto al 1° aprile 2007 la legge sull'adeguamento di leggi alla legge federale sull'unione domestica registrata di coppie omosessuali. Al contempo entra in vigore l'ordinanza sull'adeguamento di ordinanze del Gran Consiglio alla legge sull'unione domestica registrata.
Il termine di referendum è scaduto inutilizzato il 14 marzo 2007. Nella sessione di dicembre 2006 il Gran Consiglio aveva deciso di adeguare il diritto cantonale alla legge federale sull'unione domestica registrata di coppie omosessuali (Legge sull'unione domestica registrata). Con l'entrata in vigore della legge il Governo ha al contempo adeguato a essa altre sue ordinanze. È stata anche riveduta l'ordinanza cantonale sullo stato civile. Pure queste modifiche sono necessarie, dato che in Svizzera le coppie omosessuali hanno la possibilità, dal 1° gennaio 2007, di far registrare la loro unione da un ufficio dello stato civile.

Dovrà essere aumentata la sicurezza invernale della strada del Bernina
Il Governo grigionese ha approvato un primo progetto parziale mirante ad aumentare la sicurezza della strada del Bernina in inverno. Dal 1965 la strada del Passo del Bernina viene mantenuta aperta alla circolazione anche d'inverno, se la sicurezza degli utenti della strada è garantita. Negli scorsi anni la Valposchiavo ha ripetutamente chiesto una maggiore sicurezza invernale sul Passo del Bernina, dato che la neve trasportata dai forti venti e la visibilità ridotta, nonché valanghe locali e slavine di ampie dimensioni hanno reso necessaria la chiusura temporanea della strada del Passo. La parte più critica di tutta la strada del Bernina è quella, lunga circa 6,4 chilometri, tra Valin e Storta Bianca. Secondo i rilevamenti e in considerazione delle valanghe provocate artificialmente, dal 1985 in inverno la strada del Bernina viene chiusa al traffico in media per 4,3 giorni.
Degli studi hanno mostrato che l'obiettivo di una maggiore sicurezza invernale, mantenendo un rapporto costi/benefici sostenibile, può essere raggiunto nel modo migliore tramite un elenco di diverse misure di protezione. Il primo progetto parziale per l'aumento della sicurezza invernale, approvato dal Governo, prevede presso Bügliet e Camin opere di sostegno, ripari dal vento e uno sterro, nonché la posa dell'illuminazione ad Arlas. A questo scopo è stato preventivato circa un milione di franchi per l'anno in corso.

Accolta con favore la ratifica delle convenzioni UNESCO sulla diversità culturale e per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale
Il Governo grigionese sostiene la ratifica della Convenzione dell'UNESCO sulla protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali. Esso accoglie con altrettanto favore la ratifica della Convenzione dell'UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale. La Convenzione dell'UNESCO sulla diversità culturale crea una base di diritto internazionale vincolante che abilita tutti gli Stati ad avere una propria politica culturale. La Convenzione dell'UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale vincola gli Stati contraenti ad adottare le misure necessarie per la salvaguardia del proprio patrimonio culturale immateriale e a promuovere la cooperazione a livello regionale e internazionale.
Diversamente dal progetto, la versione definitiva varata dall'UNESCO inserisce anche il pluralismo linguistico tra gli elementi della diversità culturale. Quale Cantone trilingue, nella sua presa di posizione il Governo accoglie con esplicito favore questa scelta. Il Governo prende anche atto con piacere del fatto che la Convenzione dell'UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale considera anche le lingue. Il Cantone dei Grigioni, con le sue ricche tradizioni, la sua animata cultura teatrale, canora e musicale, il suo artigianato tradizionale e il suo pluralismo linguistico ha da sempre attribuito grande importanza alla conservazione e alla ricerca sul patrimonio culturale immateriale. Numerose delle misure stabilite dalla Convenzione dell'UNESCO sono già realtà nei Grigioni, come ad esempio l'estesa inventariazione, documentazione e ricerca scientifica sulle forme di trasmissione orale e sull'artigianato di un tempo.

Sostenuta la creazione di un Tribunale federale dei brevetti
Il Governo grigionese accoglie con favore le nuove regolamentazioni proposte dalla legge federale sul Tribunale federale dei brevetti e dalla legge sui consulenti in brevetti. Secondo l'avamprogetto di legge sui consulenti in brevetti soltanto le persone con comprovata qualificazione professionale hanno il diritto di portare determinate denominazioni professionali. In tal modo si può garantire la capacità professionale e creare trasparenza nell'offerta dei servizi. L'avamprogetto di legge sul Tribunale federale dei brevetti prevede l'istituzione di un Tribunale speciale nazionale che sarà il solo competente a giudicare le controversie in materia di brevetti. In quanto istanza precedente del Tribunale federale, assicura il necessario sapere specifico e un'efficace protezione giuridica delle invenzioni. Nella sua presa di posizione il Governo osserva che la complessità della materia e la sua importanza per la piazza economia svizzera giustificano le misure previste per garantire la qualità sia per quanto riguarda il Tribunale che per quanto riguarda i consulenti in brevetti.

Il Governo si esprime a favore della soppressione del periodo di riflessione obbligatorio in caso di divorzio
Il Governo grigionese sostiene la soppressione del periodo di riflessione obbligatorio di due mesi nelle procedure di divorzio su richiesta comune, proposto dalla revisione del diritto in materia di divorzio. L'esperienza ha mostrato che il periodo di riflessione è inutile ed è diventato una semplice formalità procedurale. Ciò è insensato in particolare in caso di precedente lunga separazione, scrive il Governo nella sua presa di posizione riguardo a un'iniziativa parlamentare. Infelice è anche la differente regolamentazione nei Cantoni per quanto riguarda le conseguenze in caso di mancata conferma dopo il termine di riflessione di due mesi. Secondo il Governo, con la possibilità di più audizioni da parte del tribunale si è adeguatamente tenuto conto del pericolo che i coniugi prendano decisioni affrettate.

Dai comuni e dalle regioni
- viene approvata la revisione parziale dello statuto comunale, decisa in occasione dell'Assemblea comunale del Comune di Sevgein del 18 dicembre 2006.
- Soazza: viene approvato lo statuto del Comune patriziale di Soazza del 27 ottobre 2006.
- Sta. Maria Val Müstair: viene approvato il piano parziale delle zone 1:2'500, nonché il piano generale di urbanizzazione 1:2'500 del 28 giugno 2006 del Comune di Sta. Maria Val Müstair. Il complemento alla legge edilizia deciso il 28 giugno è escluso dall'approvazione e rinviato al Comune per rielaborazione.
- Davos Klosters Bergbahnen AG: nella sua presa di posizione a destinazione dell'Ufficio federale dei trasporti riguardo alla domanda di concessione della Davos Klosters Bergbahnen AG del 13 dicembre 2006 per la costruzione di una nuova seggiovia a movimento continuo a quattro posti "Wasserscheide - Weissfluhgipfel" in territorio dei Comuni di Langwies e di Klosters-Serneus, il Governo chiede il rilascio della concessione.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Aiuto umanitario: il Governo ha stanziato un importo complessivo di 22'000 franchi per in totale sei progetti di aiuto umanitario all'estero.
- Boccia Club Garbela: il Boccia Club Garbela riceve un sussidio dell'ammontare di 67'100 franchi dal Fondo per lo sport per il nuovo bocciodromo coperto.
- Presenza alla HIGA con il progetto "Erlebniswelt Sportverein": l'Ufficio per la scuola popolare e lo sport riceve un sussidio di 50'000 franchi dal Fondo per lo sport per la sua presenza all'esposizione commerciale, industriale e artigianale HIGA dall'11 al 20 maggio 2007 con il progetto "Erlebniswelt Sportverein".
- Judo Club di Coira: lo Judo Club di Coira riceve un sussidio di 9'600 franchi dal Fondo per lo sport per il rifacimento delle docce e dei sanitari della palestra.
- Gruppo di progetto "Artebregaglia": per il previsto progetto "Artebregaglia", che prevede per l'estate/autunno 2008 interventi artistici temporanei in diverse località della Bregaglia, il gruppo di progetto "Artebregaglia" riceve un sostegno finanziario una tantum di 20'000 franchi.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 5'290'000 franchi per la costruzione ed il risanamento dei seguenti tratti stradali:
- Strada per Falera: lavori da capomastro Chintguns - Falera
- Strada dell'Albula: lavori da capomastro ponte Frevgias, Filisur - Bergün
- Strada per Vals: lavori da capomastro ponte Duvinertobel, Peiden Bad
- Strada per Avers: lavori da capomastro Campsut - Cröt
- Strada dell'Oberalp: lavori di pavimentazione Laax - Schluein
- Strada per Riein: lavori di pavimentazione Curschetta - Purnal
- Strada per Miraniga: lavori da capomastro all'interno della località di Misanenga
- Strada della Heinzenberg interna: lavori da capomastro Masein
- Strada del Forno: lavori da capomastro all'interno della località di Müstair

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel