Contenuto della pagina

Il Governo licenzia il messaggio concernente la struttura dei gruppi di prodotti e gli effetti di GRiforma

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio il messaggio "Struttura dei gruppi di prodotti ed effetti di GRiforma, 1a tappa", che verrà discusso nella sessione di giugno 2007.
Nell'ottobre 2006 il Gran Consiglio aveva deciso di introdurre a tappe la nuova gestione pubblica secondo i principi di GRiforma in tutta l'Amministrazione cantonale. In una prima tappa in totale 18 servizi introdurranno GRiforma per il 1° gennaio 2008.
Il messaggio contiene una panoramica della struttura dei gruppi di prodotti e dell'effetto auspicato per ogni gruppo di prodotti. Essa dovrà essere approvata dal Gran Consiglio. Per il Gran Consiglio la struttura dei gruppi di prodotti è importante nella misura in cui costituisce la base sulla quale esso stabilirà in futuro i preventivi globali. L'attribuzione dei mezzi ai gruppi di prodotti consente al Gran Consiglio, soprattutto a medio termine, una ponderazione politica nell'impiego dei mezzi e, formulando gli effetti, esso indica l'obiettivo al quale devono puntare le prestazioni dell'Amministrazione.
Il Governo ha inoltre posto in vigore con effetto al 1° maggio 2007 gli adeguamenti legislativi nella legge sul Gran Consiglio, nella legge sulla gestione finanziaria e nella legge sul personale, necessari a questo scopo. Contemporaneamente entrerà quindi in vigore anche la revisione parziale del regolamento organico del Gran Consiglio del 17 ottobre 2006. Con l'entrata in vigore degli atti normativi menzionati, il Governo ha al contempo adeguato diverse disposizioni dell'ordinanza governativa relativa alla legge sulla gestione finanziaria.

Il Governo sostiene la lotta contro la tifoseria violenta e preferisce una soluzione di concordato
Il Governo grigionese accoglie di principio favorevolmente gli sforzi della Confederazione volti a creare per tutta la Svizzera una base unitaria per la lotta contro la tifoseria violenta. Per via della sovranità cantonale in materia di polizia nel settore della sicurezza interna, esso preferisce tuttavia una soluzione di concordato dei Cantoni a una regolamentazione nella Costituzione cantonale.
Al fine di mettere a disposizione delle autorità nuovi strumenti di lotta contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive, il Parlamento, nella sessione primaverile del 2006, ha integrato nella legge federale del 21 marzo 1997 sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna opportune disposizioni in materia. La revisione prevede la creazione di un sistema d'informazione sulla tifoseria violenta teso a far uscire dall'anonimato i disturbatori violenti e ad allontanarli dagli stadi e dalle loro immediate vicinanze mediante l'interdizione di accedere a un'area, l'introduzione di un obbligo di presentarsi alla polizia e il fermo preventivo di polizia della durata massima di 24 ore. In seguito il Consiglio federale ha posto in consultazione una disposizione costituzionale tesa a creare a livello federale una base per la lotta contro a tifoseria violenta. Essa dovrà essere posta in vigore soltanto se i Cantoni non si dovessero accordare su un concordato. In tal caso la Confederazione deve poter emanare prescrizioni atte a impedire e reprimere gli atti violenti in occasione di manifestazioni sportive.
Come spiega il Governo nella sua presa di posizione, è giusto e opportuno definire basi legali unitarie per manifestazioni sportive che interessano la sicurezza interna oltre i confini cantonali. La regolamentazione prevista interviene però in misura eccessiva nella sfera di competenza cantonale, dato che la sicurezza in occasione di manifestazioni sportive di carattere puramente locale deve essere garantita sulla base del diritto cantonale in materia di polizia. Inoltre, gli aspetti di sicurezza sovracantonali non possono essere limitati alle manifestazioni sportive, bensì dovrebbero includere anche ogni genere di grande manifestazione come conferenze, esposizioni o concerti.

Il Governo prende posizione sul concetto federale relativo ai depositi in strati geologici profondi
Per il Governo grigionese, la protezione a lungo termine dell'uomo e dell'ambiente è l'obiettivo supremo nello smaltimento delle scorie radioattive. Per questo motivo, la massima priorità nella definizione dei siti deve essere attribuita alla sicurezza, come scrive il Governo nella sua presa di posizione relativa alla parte concettuale del Piano settoriale dei depositi in strati geologici profondi elaborato dalla Confederazione. Il Piano settoriale stabilisce la procedura di selezione dei siti per lo smaltimento delle scorie radioattive.
Nel progetto posto in consultazione le esigenze dei Grigioni, già comunicate alla Confederazione in occasione di precedenti procedure di consultazione, sono state prese in considerazione solo parzialmente. Secondo il Governo, alla sicurezza deve essere attribuita la massima priorità ed essa deve prevalere sugli altri criteri. Inoltre devono essere assolutamente accorciati i tempi per la selezione di depositi in strati geologici profondi. Il Governo critica il fatto che lo scadenzario non tiene conto della relazione tra la sicurezza d'approvvigionamento e il deposito definitivo. La procedura deve essere abbreviata di modo che sia possibile adempiere all'incarico di un approvvigionamento elettrico sufficiente e sicuro. Deve essere promossa e intensificata anche la collaborazione con i Cantoni, le regioni e i comuni interessati, nonché con la popolazione. Infine il Governo chiede l'istituzione di un organo di esperti indipendenti, allo scopo di offrire consulenza ai potenziali Cantoni di ubicazione in tutte le questioni rilevanti dal profilo della sicurezza.

La legge sulla responsabilità dello Stato entrerà in vigore il 1° maggio 2007
La legge sulla responsabilità dello Stato entrerà in vigore il 1° maggio 2007. Questo è quanto ha deciso il Governo grigionese. Nella sessione di dicembre 2006 il Gran Consiglio aveva approvato la revisione totale della legge sulla responsabilità dello Stato. Il termine di referendum è scaduto inutilizzato il 14 marzo 2007. Con la revisione totale sono state attuate a livello di legge le direttive della nuova Costituzione cantonale nel settore della responsabilità dello Stato. I punti centrali della legge mirano a introdurre la responsabilità causale dello Stato al posto della responsabilità aquiliana. Ciò significa che lo Stato risponde del danno causato illecitamente dai suoi organi, anche senza che vi sia una colpa. Si è inoltre approfittato della revisione per semplificare il diritto in materia di responsabilità dello Stato e per eliminare disposizioni superate.
Dai comuni e dalle regioni
- Sils i.D.: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Sils i.D. del 12 aprile 2006.
- Küblis: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Küblis del 24 novembre 2006.
- Malix: viene approvata con riserve la revisione della pianificazione locale, decisa il 9 giugno 2006 dal Comune di Malix, con la quale è stata delimitata tra l'altro la nuova zona centro di formazione Riedwisli.
- Coira: viene approvato il progetto della Città di Coira per la realizzazione della pavimentazione sulla pista ciclabile Coira-Trimmis sul territorio della Città di Coira, su una lunghezza totale di 1'400 metri. Alle spese per il progetto di miglioramento viene versato un sussidio cantonale di al massimo 101'000 franchi.
- Scharans, Vaz/Obervaz: viene approvata la prima tappa del progetto per rendere più sicuri i sentieri nella vecchia Schin destinati all'utilizzazione da parte del traffico non motorizzato, su una lunghezza totale di 4,63 chilometri, sul territorio dei Comuni di Scharans e di Vaz/Obervaz. Alle spese per il progetto di miglioramento viene versato un sussidio cantonale di al massimo 136'000 franchi.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- "Rete sociale dei Grigioni": il Governo ha approvato il mandato di prestazioni alla Croce Rossa dei Grigioni concernente il programma di intervento e occupazionale per l'integrazione professionale e sociale "Rete sociale dei Grigioni". Per gli anni dal 2007 al 2010 viene garantito un sussidio cantonale annuo di 250'000 franchi al massimo.
- Promozione della cultura: il Governo ha stanziato sussidi per un importo complessivo di 312'000 franchi per la promozione di 19 manifestazioni e opere culturali.
- Progetto "Lungo sabato": il progetto "Lungo sabato" dei tre Musei cantonali e di altre istituzioni culturali, che si svolgerà il 10 novembre 2007 a Coira, viene sostenuto con una garanzia del disavanzo di al massimo 40'000 franchi.
- Progetto di pubblicazione "Beschreibung des Tawätscher-Thals": ai lavori scientifici per il progetto di pubblicazione "Beschreibung des Tawätscher-Thals" di Padre Placidus Spescha viene stanziato un sussidio una tantum di 9'600 franchi.
- Gruppa d'interess plazza-beach Sent: la Gruppa d'interess plazza-beach Sent riceve un sussidio dell'ammontare di 10'100 franchi dal Fondo per lo sport per un nuovo impianto di beach volley.
- Sportschützen Domat/Ems: gli Sportschützen Domat/Ems ricevono un sussidio di 5'300 franchi dal Fondo per lo sport per il risanamento del tetto dello stand di tiro per armi di piccolo calibro.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 10'719'000 franchi per la costruzione ed il risanamento dei seguenti tratti stradali:
- Strada per Furna: lavori da capomastro lotto 2007-2008
- Strada del Luzisteig: lavori da capomastro ponte sul Reno a Fläsch
- Strada dell'Oberalp: lavori di pavimentazione Trun - Rabius
- Strada del Landwasser: lavori agli impianti elettrici nella galleria Landwasser
- Strada dell'Albula: lavori di costruzione e di pavimentazione La Fuegna - Tranter ils Craps
- Strada per Vals: lavori da capomastro St. Martin
- Strada per Falera: lavori di pavimentazione Chintguns - Falera
- Strada della Lumnezia: lavori da capomastro ponte Mulina
- Strada dello Schanfigg: lavori da capomastro Tura
- Strada del Landwasser: lavori di costruzione e di pavimentazione Schmelzboden - Glaris
- Strada per Splügen: lavori da capomastro e di pavimentazione ponte sul Reno posteriore a Splügen
- A13 Strada nazionale: lavori da capomastro e di pavimentazione Cassanawald - raccordo Nufenen
- Strada dell'Oberalp: lavori da capomastro passaggio ruscello di Ruschein
- Strada della Dischma: lavori di costruzione e di pavimentazione Inner Hof - Chriegsmatten
- Strada della Sertig: lavori di costruzione e di pavimentazione Stadel - Teufi

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel