Contenuto della pagina

Prende forma la riforma del turismo grigionese

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Entro la fine di marzo, all'Ufficio dell'economia e del turismo sono pervenute complessivamente 12 bozze di progetto di organizzazioni turistiche che intendono unirsi in organizzazioni di gestione delle destinazioni (OGD) o in organizzazioni turistiche future (OTf). Dopo i colloqui con i responsabili dei progetti, a fine maggio si deciderà sul sostegno cantonale alla prossima fase del processo di riforma, che si protrarrà fino a settembre.

Con la pubblicazione, lo scorso mese di novembre, del concetto di attuazione della riforma del turismo grigionese nel quadro del progetto "Strutture concorrenziali e ripartizione dei compiti nel turismo grigionese" le organizzazioni turistiche sono state invitate ad assumere un ruolo attivo e ad annunciarsi entro fine marzo all'Ufficio dell'economia e del turismo con una bozza di progetto per il processo di riforma. L'obiettivo del progetto, che si trova sotto la direzione del Consigliere di Stato Hansjörg Trachsel, è quello di arrestare il calo dei pernottamenti nei Grigioni attraverso la nuova struttura delle destinazioni, una chiara ripartizione dei compiti di marketing e la riorganizzazione di Grigioni Vacanze.

13 progetti di riforma per la creazione di destinazioni
Complessivamente il turismo grigionese persegue ora almeno 13 progetti per la creazione di OGD o OTf. Dopo la chiara decisione popolare, l'OGD Engadina St. Moritz ha già iniziato l'attuazione e il 1° maggio inizierà ufficialmente la propria attività. I progetti rimanenti comprendono le località principali Davos - Klosters, Coira - Arosa - Lenzerheide, Flims - Laax (incl. Surselva), nonché Scuol - Samnaun (regione del Parco nazionale). Nelle regioni seguenti sono in atto sforzi per la creazione o il consolidamento di una OTf: Val Bregaglia, Valle di Poschiavo, Val Monastero, San Bernardino/Moesano, Schanfigg, Viamala e Savognin-Sursés/Valle dell'Albula. La Prättigau Tourismus GmbH è già stata fondata il 28 febbraio 2007 e mostra che nella riforma del turismo grigionese trovano posto anche le piccole regioni.

Concretizzazione entro l'autunno
I progetti lanciati mostrano chiaramente che nell'ambito della riforma del turismo grigionese non ci sono "zone d'ombra". In tutte le valli grigionesi sono in corso progetti che sostengono gli obiettivi della riforma. Laddove non sono già stati creati gruppi di lavoro esistono perlomeno dichiarazioni d'intenti sulla creazione di strutture turistiche rivolte al futuro. Le cinque destinazioni principali Engadina St. Moritz, Davos - Klosters, Coira - Arosa - Lenzerheide, Flims - Laax e Scuol - Samnaun hanno un ruolo fondamentale quali OGD. Il Governo renderà noto entro fine maggio il proprio sostegno alla fase di progetto che durerà da aprile a settembre, sostegno che sarà determinato sulla base dei criteri del concetto di attuazione e sulla base di colloqui individuali con i proponenti. In seguito, i rispettivi responsabili dovranno inoltrare entro fine settembre il loro businessplan per le nuove OGD od OTf. Sulla base del businessplan il Cantone deciderà riguardo al sostegno al vero e proprio processo di trasformazione delle organizzazioni turistiche fino al momento dell'inizio dell'operatività delle rispettive OGD e OTf.

Misure di accompagnamento
Oltre alla creazione di OGD e OTf nei Grigioni, il Cantone mira alla realizzazione parallela di cinque misure di accompagnamento che contribuiscono in modo decisivo a caratterizzare il processo di riforma. Attualmente si sta valutando l'aspetto giuridico e contenutistico della possibile introduzione di una tassa turistica cantonale con il coinvolgimento delle organizzazioni mantello dell'economia grigionese. Una commissione di esperti separata si sta occupando dell'elaborazione della piattaforma turistica elettronica dei Grigioni, che entro la fine del 2008 deve portare il turismo grigionese ai vertici in Internet. Il Servizio specializzato per il turismo e lo sviluppo sostenibile di Wergenstein, della scuola universitaria di Wädenswil, sta attualmente esaminando le possibilità di marketing per l'agriturismo nei Grigioni. L'ulteriore sviluppo del marchio graubünden in collaborazione con le destinazioni avviene con il coordinamento di Grigioni Vacanze. Inoltre in tutte le OGD e presso Grigioni Vacanze viene creato un sistema di gestione e di monitoraggio che consentirà di valutare il successo non soltanto sulla base del numero di pernottamenti, bensì anche sulla base di un sistema di indicatori equilibrato.

Organo: Dipartimento dell'economia pubblica e socialità
Fonte: it Ufficio dell'economia e del turismo.
Neuer Artikel