Contenuto della pagina

Lo smaltimento dei rifiuti deve essere ottimizzato

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Lo smaltimento dei rifiuti combustibili provenienti dal Cantone dei Grigioni deve essere ottimizzato. L'obiettivo è quello di smaltire per quanto possibile tutti i rifiuti combustibili all'interno del Cantone, se ciò è sensato dal profilo ecologico ed economicamente sostenibile. Il Governo grigionese ha preso atto del relativo rapporto "Piano di gestione dei rifiuti dei Grigioni 2006" e approvato il piano di gestione dei rifiuti con le misure richieste.
Per quanto riguarda la questione centrale dello smaltimento dei rifiuti urbani combustibili, il Governo prevede a lungo termine che di principio tutti e otto i consorzi cantonali per la gestione dei rifiuti smaltiscano i loro rifiuti nell'inceneritore di Trimmis. Il Governo motiva questa decisione sulla base di diversi criteri, in particolare con la parità di trattamento dei consorzi e con la precedenza accordata allo smaltimento nel proprio Cantone. Sono possibili eccezioni per motivi ecologici ed economici. Questi contratti richiederanno in futuro il consenso del Cantone. Il Governo ritiene necessario procedere all'attuazione di queste misure nell'ambito di una revisione parziale della legge cantonale sulla protezione dell'ambiente.
Il rapporto si occupa inoltre del futuro fabbisogno di spazio per discariche di scorie. Fino al 2025 è previsto un fabbisogno di circa 480'000 metri cubi; la capacità attualmente a disposizione nei quattro siti è di circa 230'000 metri cubi. Lo spazio supplementare in cosiddette discariche reattore deve essere messo a disposizione a livello sovraregionale e se possibile attraverso ampliamenti delle discariche esistenti. Deve inoltre essere ulteriormente sfruttato il potenziale di riciclaggio dei rifiuti. Il piano di gestione dei rifiuti prevede numerose misure che mirano ad evitare la produzione di rifiuti o al loro migliore riciclaggio.
La bozza del rapporto finale relativo al piano di gestione dei rifiuti dei Grigioni 2006 è stata sottoposta per presa di posizione ai Dipartimenti cantonali, all'Ufficio federale dell'ambiente, ai consorzi per la gestione dei rifiuti e ai comuni. La bozza conteneva diverse varianti per l'attuazione. Nell'elaborazione del piano di gestione dei rifiuti si è tenuto conto di diverse proposte e richieste.

Persona di riferimento:
Peter Baumgartner, capo dell'Ufficio per la natura e l'ambiente, Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 29 41

In relazione alla protezione speciale dei giovani lavoratori il Governo richiede una regolamentazione d'eccezione per le regioni turistiche
Il Governo grigionese accoglie in linea di principio la protezione speciale dei giovani lavoratori. Esso si era già in precedenza pronunciato a favore di un abbassamento a 18 anni dell'età di protezione dei giovani nella legge sul lavoro. Nella sua presa di posizione relativa all'ordinanza federale sulla protezione dei giovani lavoratori il Governo critica però il fatto che nell'avamprogetto di ordinanza non si sia assolutamente tenuto conto delle esigenze specifiche delle imprese nelle regioni turistiche.
Nelle regioni turistiche la cifra d'affari maggiore viene realizzata nei fine settimana e ciò non soltanto nella ristorazione, bensì anche nei negozi di sport e in altri commerci e aziende di servizio che soddisfano le esigenze dei turisti. Il numero dei clienti è maggiore proprio quando gli apprendisti non possono lavorare, ad eccezione delle professioni definite nell'ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori. Per conservare i posti di apprendistato nelle regioni turistiche, secondo il Governo urge perciò creare una regolamentazione d'eccezione per i giovani per quanto riguarda il lavoro domenicale, di cui possano beneficiare i negozi di sport e altre imprese che servono a soddisfare i bisogni dei turisti.
L'ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori ha lo scopo di tutelare la salute e la sicurezza dei giovani sul lavoro fino al 18° anno d'età. Questo obiettivo vale sia per i giovani che stanno seguendo una formazione professionale di base, che per quelli che sono già integrati nel mondo del lavoro o che nel loro tempo libero vogliono guadagnare qualcosa. L'avamprogetto mantiene il divieto di principio di lavorare per i giovani sotto i 15 anni, nonché di svolgere lavori pericolosi per i giovani fino ai 18 anni. Oltre alla regolamentazione riguardo all'occupazione di apprendisti e giovani a partire dal 16° anno d'età, l'avamprogetto contiene disposizioni relative all'occupazione di giovani di varie classi d'età durante il periodo scolastico e le vacanze.

Persona di riferimento:
Paul Schwendener, capo dall'Ufficio per l'industria, arti e mestieri e lavoro, tel. 081 257 23 45

Dai comuni e dalle regioni
- Cauco: al Comune di Cauco viene garantito un contributo di 56'000 franchi per il potenziamento dell'approvvigionamento idrico tappa 2007, Cauco - Bodio.
- Nufenen: al Comune di Nufenen viene garantito un contributo di 70'560 franchi per il rinnovo dell'approvvigionamento idrico ed elettrico tappa 2007, Isla, e tappa 2008, caseificio - Stutzli.
- Tour de Suisse nei Grigioni: agli organizzatori del Tour de Suisse viene rilasciata l'autorizzazione a percorrere l'itinerario previsto secondo il piano di percorso per le tappe del 18 e del 20 giugno 2007 del Tour de Suisse 2007 nel Cantone dei Grigioni.
- "Maratona ciclistica engadinese": agli organizzatori della 2a "Maratona ciclistica engadinese" viene rilasciata l'autorizzazione a percorrere gli itinerari previsti secondo il piano del percorso per le gare dell'8 luglio 2007 nel Cantone dei Grigioni.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Graubünden Holz: all'associazione Graubünden Holz viene garantito un sussidio di 300'000 franchi per i progetti previsti nel 2007.
- Schwimmbadgenossenschaft Thusis: la Schwimmbadgenossenschaft di Thusis riceve un sussidio dell'ammontare di 10'100 franchi dal Fondo per lo sport per un nuovo impianto di beach volley a Thusis.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 2'133'000 franchi per la costruzione e il risanamento dei seguenti tratti stradali:
- Strada del Maloja: lavori di pavimentazione Plaun dal Crot - Maloja
- Strada dell'Engadina: lavori di pavimentazione raccordo strada per Sent
- Strada dell'Engadina: lavori di pavimentazione Nairs - raccordo Scuol ovest
- A13 Strada nazionale: installazioni idrauliche circonvallazione di Roveredo
- Strada dell'Oberalp: impianti di riscaldamento, aerazione e climatizzazione circonvallazione di Flims

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel