Contenuto della pagina

Adeguato il piano di misure igiene dell'aria

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha approvato un pacchetto di 28 misure volte a migliorare la qualità dell'aria. Le misure devono ridurre i tassi di ozono, le emissioni di polveri fini e l'inquinamento da ammoniaca. Il Governo ha preso atto del relativo rapporto sullo "stato della lotta contro l'inquinamento atmosferico 2006 con la concretizzazione dei futuri campi d'azione" dell'aprile 2007. Il rapporto con il piano di misure igiene dell'aria è stato adeguato alle conoscenze attuali.
Il miglioramento della qualità dell'aria è un compito comune di Confederazione e Cantoni che devono elaborare misure adeguate, ciascuno nel proprio settore di competenza. Le misurazioni della qualità dell'aria e delle emissioni mostrano che negli ultimi anni hanno potuto essere ridotti in particolare gli ossidi di azoto e che si è riusciti a ridurre i valori massimi di ozono al sud delle Alpi. Sussiste però tuttora una necessità d'azione. Nel Cantone dei Grigioni, in particolare nei fondovalle, si registrano superamenti dei valori limiti d'immissione, le cui cause vanno ricercate soprattutto nelle fonti locali. Tuttora irrisolto è anche il problema dell'ozono in estate, che si manifesta soprattutto nelle valli meridionali con numerosi superamenti dei valori limite. Questo problema non può però essere risolto soltanto con misure incentrate sulle fonti locali.
Dopo l'approvazione di un primo piano di misure cantonale nel 1992 e dopo ripetuti controlli dei progressi il piano è ora stato adeguato alla situazione attuale. Si è tenuto conto soprattutto delle conoscenze attuali sulla provenienza delle polveri fini e sulle conseguenze per la salute dovute alle polveri fini e alla fuliggine emessa dai motori diesel.
In base al rapporto, il Governo ha assegnato ai diversi servizi incarichi che mirano a ridurre alle fonti le emissioni di polveri fini e la fuliggine emessa dai motori diesel e dagli impianti di combustione a legna. Quale concetto globale volto a migliorare la qualità dell'aria il piano contiene però anche misure per migliorare la situazione per quanto riguarda gli inquinanti gassosi come gli ossidi di azoto, gli idrocarburi e l'ammoniaca. Il piano di misure contribuisce inoltre a ridurre il gas a effetto serra anidride carbonica. Per quanto riguarda le polveri fini l'effetto del piano di misure è sostenuto anche dal piano d'azione polveri fini della Confederazione, il quale contiene una serie di misure di competenza della Confederazione relative alle emissioni dei veicoli a motore.

Il Governo è contrario all'abolizione della prassi Dumont a livello di imposta federale
Il Governo grigionese è contrario alla proposta di abolire la cosiddetta prassi Dumont a livello di imposta federale. Il Governo ritiene la nuova regolamentazione proposta dalla Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale incostituzionale sotto diversi aspetti e la considera la soluzione sbagliata dal profilo fiscale.
La prassi Dumont riguarda la questione relativa alla misura in cui possono essere dedotti dalle imposte i costi per la manutenzione di un immobile appena acquistato. L'avamprogetto della Commissione si prefigge di sopprimere la cosiddetta prassi Dumont a livello dell'imposta federale diretta. Secondo l'avamprogetto i costi sostenuti per riattare un immobile devono poter essere dedotti subito dopo l'acquisizione dello stesso, indipendentemente dal fatto che la sua manutenzione sia stata trascurata o meno dal proprietario precedente.
Come afferma il Governo nella propria presa di posizione, la proposta viola i principi dell'uguaglianza giuridica e della tassazione secondo la capacità economica. Viene inoltre violato il chiaro mandato costituzionale di armonizzazione fiscale tra Confederazione e Cantone, sostituendo una soluzione oggi armonizzata con soluzioni diverse per Confederazione e Cantone. Contrariamente alla Commissione del Consiglio nazionale il Governo ritiene inoltre che l'abolizione della prassi Dumont non darà slancio all'edilizia. L'abolizione non agevolerà nemmeno l'Amministrazione delle imposte.

Dai comuni e dalle regioni
- Schnaus: al Comune di Schnaus viene garantito un sussidio forfettario di 140'315 franchi alle spese aventi diritto a sussidi per il rinnovo e il potenziamento dell'impianto di approvvigionamento idrico, 1a tappa.
- Filisur-Bergün: viene approvato lo Statuto organico della "Corporazione scolastica del ciclo superiore Filisur-Bergün".
- Davos: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Davos, decisa il 24 settembre 2006, con il piano delle zone 1:1'000 parco giochi e area di svago "centro sportivo Glaris".
- Maladers: viene approvata la revisione parziale della legge edilizia del Comune di Maladers, decisa il 27 giugno 2006.
- Obersaxen: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Obersaxen, decisa il 9 marzo 2007.
- S-chanf: viene approvato il piano delle zone 1:1'000 Serlas del Comune di S-chanf del 31 gennaio 2007.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Associazione Posti di lavoro e residenza protetti Engadina e Valli meridionali: viene approvato il progetto inoltrato dall'associazione Posti di lavoro e residenza protetti Engadina e Valli meridionali per la realizzazione di un semplice magazzino per il laboratorio del Centro L'incontro di Poschiavo. Alle spese computabili viene garantito un sussidio edilizio di al massimo 46'550 franchi.
- Colletta per la Festa federale di preghiera: quest'anno il ricavato della colletta per la Festa federale di preghiera andrà per un terzo ciascuno alla Fondazione Bündner Suchthilfe, all'associazione mantello Jugendarbeit Graubünden e alla Fondazione Benevol Graubünden.
Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 3'188'000 franchi per la costruzione e il risanamento dei seguenti tratti stradali:
- A13 Strada nazionale: lavori da capomastro ponte ausiliario sul Reno posteriore Splügen ovest
- Strada dell'Engadina: lavori di pavimentazione Islas - Arvins
- Strada del Bernina: lavori di pavimentazione Val Pednal - Le Prese
- Strada dell'Engadina: lavori di pavimentazione circonvallazione di Silvaplana

Affari del personale
- Richard Atzmüller, domiciliato a Coira, è stato nominato vice capo dell'Ufficio per lo sviluppo del territorio.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel