Contenuto della pagina

Governo favorevole con riserve all'introduzione di un referendum finanziario a livello federale

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese approva di principio l'introduzione di un referendum finanziario a livello federale, richiede però che i trasferimenti finanziari dalla Confederazione ai Cantoni, necessari per adempiere ai compiti in comune prescritti dalla legge, vengano esclusi dal referendum finanziario.
Un'iniziativa parlamentare intende introdurre il referendum finanziario a livello federale. A titolo di novità, i crediti d'impegno che prevedono nuove spese uniche superiori a 200 milioni di franchi o nuove spese ricorrenti superiori a 20 milioni di franchi devono essere sottoposti a referendum facoltativo.
Tutti i Cantoni e la maggioranza dei comuni applicano una qualche forma di referendum finanziario. Il Governo ritiene che questo strumento di democrazia diretta abbia dato buoni risultati. Per questo motivo approva l'introduzione di un tale referendum anche a livello federale. I Cantoni dipendono però da un cofinanziamento affidabile della Confederazione nell'adempimento dei compiti comuni. Non devono essere respinti crediti che sono necessari per l'esecuzione di accordi di programma tra Confederazione e Cantoni. Il Governo richiede perciò che questo settore venga escluso dal referendum finanziario. Inoltre i limiti di referendum proposti sembrano relativamente modesti se confrontati con le spese complessive annue della Confederazione, pari a oltre 55 miliardi di franchi. Con questi limiti, ogni anno dovrebbe venire sottoposto a referendum facoltativo un gran numero di decreti concernenti le spese. Secondo il Governo questi limiti devono venire aumentati; il referendum finanziario deve garantire al Popolo la possibilità di esprimersi riguardo a decisioni concernenti le spese molto importanti dal profilo finanziario.

Stabiliti nuovi criteri per calcolare il fabbisogno finanziario in caso di ricongiungimento familiare
Insieme ai Cantoni della Svizzera orientale, i Grigioni stabiliscono nuovi criteri unitari per calcolare i mezzi finanziari sufficienti per il ricongiungimento familiare. Il Governo grigionese ha approvato le disposizioni esecutive relative all'ordinanza d'esecuzione della legislazione federale sugli stranieri e sull'asilo, che entreranno in vigore il 1° giugno 2007.
I cittadini stranieri che dispongono di un permesso di dimora valido in Svizzera, devono poter richiedere, a determinate condizioni, il ricongiungimento con i loro familiari. Per il ricongiungimento familiare vengono tra l'altro richiesti mezzi finanziari sufficienti. In tutti i Cantoni della Svizzera orientale e in numerosi altri Cantoni, la base di calcolo era finora costituita dalle norme della Conferenza svizzera delle istituzioni dell'azione sociale (COSAS).
In seguito a un cambiamento di sistema nelle norme COSAS devono venire adeguati anche i criteri per il calcolo del fabbisogno finanziario in caso di ricongiungimento familiare. Basandosi sulle nuove norme COSAS e sulle esperienze pratiche, l'associazione dei capi della Polizia degli stranieri della Svizzera orientale e del Principato del Liechtenstein ha perciò emanato un proprio sistema per calcolare il fabbisogno finanziario in caso di ricongiungimento familiare. Il 7 aprile 2006 la Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia ha approvato questa unificazione della prassi. Le nuove disposizioni esecutive mirano a creare una base di calcolo chiara e comprensibile. Le autorità hanno in questo modo a disposizione un importante strumento, trasparente anche per i richiedenti.

Dai comuni e dalle regioni
- Andiast: alle spese computabili di 4'800'000 franchi per il risanamento delle strade agricole principali di Andiast viene garantito un sussidio cantonale di 1'440'000 franchi.
- "SwissPower Gigathlon": agli organizzatori del "SwissPower Gigathlon" viene rilasciata l'autorizzazione a percorrere il 9, 10 e 11 luglio 2007 l'itinerario previsto nel Cantone dei Grigioni.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Promozione della cultura: il Governo ha stanziato sussidi per un importo complessivo di 233'000 franchi per la promozione di 18 manifestazioni e opere culturali.
- Monastero di San Giovanni a Müstair: alle spese sussidiabili per i lavori di conservazione e di restauro 2007 nel monastero di San Giovanni a Müstair viene versato un sussidio di al massimo 142'400 franchi.
- Chiesa di San Martino a Zillis-Reischen: alle spese sussidiabili per il piano di manutenzione 2007/2008 della Chiesa evangelica di San Martino a Zillis-Reischen viene versato un sussidio di al massimo 106'200 franchi.
- Casa Fürst a Grono: alle spese sussidiabili per il restauro di casa Fürst a Grono viene versato un sussidio di al massimo 62'500 franchi.
- FC Ems: il FC Ems riceve un contributo di al massimo 100'000 franchi dal Fondo per lo sport per la realizzazione di un campo in erba artificiale nell'impianto sportivo Vial a Domat/Ems.
- Campo da golf Sagogn-Schluein: l'associazione per la promozione del campo da golf di Sagogn-Schluein riceve un contributo dal Fondo per lo sport per al massimo 100'000 franchi per la creazione di impianti d'esercitazione sul campo da golf di Sagogn-Schluein.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 476'000 franchi per la costruzione e il risanamento del seguente tratto stradale:
- A13 Strada nazionale: opere da capomastro nella galleria Cassanawald.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel