Zum Seiteninhalt

Stabilite in via supercautelare le forfetarie per caso per gli ospedali grigionesi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Gli ospedali grigionesi e gli assicuratori malattia possono attuare il nuovo finanziamento ospedaliero valido dal 1° gennaio 2012. Il Governo ha stabilito in via supercautelare le necessarie forfetarie per caso, per quanto gli ospedali e gli assicuratori malattia non siano riusciti a raggiungere un'intesa riguardo al loro ammontare. Per alcune convenzioni tariffali riuscite è in corso la procedura di approvazione.

In base alla legge sull'assicurazione malattie (LAMal), dal 1° gennaio 2012 il finanziamento ospedaliero è disciplinato in modo uniforme in tutta la Svizzera. Con il nuovo sistema di forfetarie per caso SwissDRG (Swiss Diagnosis Related Groups), ogni soggiorno ospedaliero viene attribuito a un gruppo di casi sulla base di determinati criteri e indennizzato attraverso delle forfetarie. Le forfetarie convenute tra gli ospedali e gli assicuratori malattia devono essere riferite alle prestazioni e basarsi su strutture uniformi a livello nazionale. Le tariffe ospedaliere si devono rifare alla remunerazione degli ospedali che forniscono la prestazione assicurata, nella qualità necessaria, in modo efficiente e vantaggioso.

Siccome gli assicuratori malattia rappresentati da tarifsuisse non sono riusciti a raggiungere un'intesa con gli ospedali per malattie acute grigionesi entro il 1° gennaio 2012, il Governo ha stabilito in via supercautelare le forfetarie per caso per l'indennizzo delle prestazioni stazionarie. Questa soluzione transitoria permette agli ospedali di emettere le fatture per i trattamenti stazionari, ciò che garantisce la loro solvibilità. Le forfetarie per caso stabilite in via supercautelare saranno valide finché il Governo non avrà stabilito forfetarie per caso provvisorie, a loro volta valide per la durata della procedura di determinazione delle tariffe. I partner tariffali potranno esprimersi in merito alle forfetarie per caso provvisorie fino a fine mese.

Presentate le convenzioni tariffali con tre assicuratori
Al Governo sono state presentate per approvazione le convenzioni tariffali tra la Federazione grigionese ospedali e case di cura (FGOC) e gli assicuratori malattia Helsana, Sanitas e CPT. A queste convenzioni tariffali hanno aderito i seguenti ospedali: Ospedale cantonale dei Grigioni, Spital Davos, Spital Oberengadin, Samedan, Regionalspital Surselva, Ilanz, Regionalspital Prättigau/Schiers, Ospedale San Sisto, Poschiavo, Ospedale Bregaglia, Promontogno, Ospidal Val Müstair, Kreisspital Surses, Savognin e Hochgebirgsklinik Davos. Nel corso della procedura di approvazione delle convenzioni tariffali, le prestazioni ospedaliere verranno indennizzate sulla base delle forfetarie per caso convenute. Alle convenzioni tariffali stipulate tra la FGOC e gli assicuratori malattia Helsana, Sanitas e CPT non hanno aderito gli ospedali di Thusis e Scuol, nonché la Klinik Gut, con sedi a St. Moritz e Coira.


Persona di riferimento:
Presidente del Governo Barbara Janom Steiner, Direttrice del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, tel. 081 257 25 01


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel