Zum Seiteninhalt

Assegni familiari per tutti i lavoratori con figli

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Dal 2013 anche gli indipendenti al di fuori dell'agricoltura beneficeranno di assegni familiari: per attuare il nuovo diritto federale, il Governo grigionese ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio un messaggio in tal senso relativo alla legge sugli assegni familiari.

Il 1° gennaio 2013 entrerà in vigore la revisione della legge federale sugli assegni familiari, che prevede una regolamentazione uniforme e completa degli assegni familiari per tutte le persone esercitanti un'attività lucrativa. A titolo di novità, anche gli indipendenti al di fuori dell'agricoltura con dei figli hanno diritto a un assegno familiare. A questo scopo, essi devono affiliarsi a una cassa di compensazione per assegni familiari. Per finanziare le prestazioni, chi esercita un'attività lucrativa indipendente versa contributi calcolati in ragione del reddito sottoposto all'AVS. I contributi vengono riscossi sino al reddito corrispondente all'importo massimo del salario assicurato nell'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni (126 000 franchi all'anno).

Per poter attuare il nuovo diritto federale, il Governo grigionese sottopone al Gran Consiglio un messaggio relativo alla revisione parziale della legge sugli assegni familiari nel quale chiede che in seno a una cassa di compensazione per assegni familiari debba essere prelevata la medesima aliquota di contribuzione sulla massa salariale sottoposta all'AVS dei dipendenti e degli indipendenti. Presso la Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari, i datori di lavoro finanziano attualmente a favore dei lavoratori l'1,9 percento della massa salariale AVS. I Cantoni sono liberi di decidere se in futuro all'interno di una cassa vada applicata per tutti la stessa aliquota di contribuzione. Secondo il Governo, un'aliquota di contribuzione unitaria per ogni cassa di compensazione per assegni familiari contribuisce a una maggiore parità di trattamento giuridico di tutti i lavoratori.

Una cassa cantonale e 33 casse private
Oltre alla cassa cantonale con i suoi uffici di conteggio, nei Grigioni esistono 33 casse di compensazione per assegni familiari private che versano assegni familiari. Per i figli che non hanno ancora compiuto il 16° anno d'età gli assegni ammontano a 220 franchi al mese; per i giovani che non hanno ancora compiuto il 25° anno d'età essi ammontano a 270 franchi.

È difficile stimare quale sarà l'onere finanziario provocato dalla nuova regolamentazione legislativa. In teoria, oggi nel Cantone potrebbero venire versati assegni familiari per circa 6000 figli di indipendenti. Tuttavia, si deve partire dal presupposto che per circa la metà di loro vengono già versati degli assegni tramite un genitore con attività lucrativa dipendente. Per il 2013 la cassa cantonale di compensazione per assegni familiari prevede una somma supplementare di assegni pari a 7,555 milioni di franchi. Si calcolano contributi di indipendenti pari a 7,220 milioni di franchi. A titolo di confronto: nel 2013 la cassa cantonale verserà ai lavoratori circa 81,725 milioni di franchi.

L'affare verrà discusso in Gran Consiglio nella sessione di agosto 2012.


Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Hansjörg Trachsel, Direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. 081 257 23 01


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel