Zum Seiteninhalt

Varata la legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio il messaggio relativo all'emanazione di una legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca. Con la nuova legge si adempie all'incarico della Commissione parlamentare per la formazione e la cultura del 2008, che richiede l'introduzione di una legge per la promozione delle scuole universitarie e della ricerca. L'obiettivo della legge è il rafforzamento della piazza universitaria dei Grigioni e la promozione della ricerca nel Cantone per il mantenimento e la creazione di posti di lavoro qualificati.

Il Cantone dei Grigioni intende rafforzare e ampliare la piazza universitaria e di ricerca dei Grigioni. Con la legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca vengono attuate tre misure centrali: in primo luogo il Cantone crea una base legale unitaria per le università e i centri di ricerca esistenti. Sulla base di una strategia universitaria e di ricerca cantonale, la promozione avviene a titolo di novità mediante mandati di prestazione e contributi globali. In secondo luogo viene garantita la possibilità di sostenere iniziative nel settore universitario e della ricerca. In terzo luogo il Cantone adegua i suoi strumenti di promozione alla legislazione federale riveduta, garantendo in tal modo che i fondi federali raggiungeranno la piazza universitaria e di ricerca dei Grigioni anche in futuro.

Nel corso della procedura di consultazione relativa alla nuova legge, durata dal 18 maggio 2011 al 30 settembre 2011, sono pervenute 60 prese di posizione. Esse sostengono l'idea di una legge integrata, che riunisca le disposizioni relative alle scuole universitarie e ai centri di ricerca. Per contro, del progetto di legge è stata criticata l'eccessiva influenza che lo Stato può esercitare sulle scuole universitarie e sui centri di ricerca. Anche la costituzione di un organo consultivo e le disposizioni relative a profilo e portfolio sono state valutate in modo critico.

La nuova legge tiene conto delle richieste formulate durante la consultazione, così come delle disposizioni federali modificate. Nel 2011 la Confederazione ha deciso la legge federale sull'aiuto alle scuole universitarie e sul coordinamento nel settore universitario svizzero (LASU). La LASU sostituirà i decreti federali esistenti per le università e le scuole universitarie professionali. È ora anche disponibile la revisione totale della legge federale per la promozione della ricerca e dell'innovazione (LPRI). I centri di ricerca del Cantone dei Grigioni sono particolarmente toccati da queste modifiche legislative. Per il futuro, la LPRI richiede per i centri di ricerca che ricevono contributi dalla Confederazione un maggiore impegno finanziario da parte del Cantone di ubicazione. La nuova legge cantonale crea le basi per poter sostenere finanziariamente i centri di ricerca già attivi e per poter promuovere l'insediamento di nuovi centri.

Il Gran Consiglio discuterà la legge sulle scuole universitarie e sulla ricerca nella sessione di ottobre 2012.


Persone di riferimento:
- Consigliere di Stato Martin Jäger, Direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 27 01
- Hans Peter Märchy, capo dell'Ufficio della formazione medio-superiore, tel. 081 257 61 65


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel