Zum Seiteninhalt

Approvato il messaggio Pianificazione di nuovi collegamenti di trasporto

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Gli studi di progetto relativi a nuovi collegamenti di trasporto intra- ed extracantonali sono conclusi e i risultati sono disponibili in un rapporto. Il Governo ha preso atto della valutazione complessiva definitiva e comparativa dei risultati e nel quadro del messaggio al Gran Consiglio ha assegnato i singoli progetti a tre categorie di priorità. 

Obiettivo: una migliore raggiungibilità
La raggiungibilità del Cantone dei Grigioni si situa al di sotto della media a seguito della sua posizione topografica. Gli indicatori dell'Ufficio federale di statistica mostrano che i Grigioni appartengono alle regioni svizzere più difficili da raggiungere, sia per quanto riguarda i trasporti pubblici, sia per quanto riguarda il traffico motorizzato individuale. Ciò si ripercuote sulla qualità dell'insediamento e sul potenziale economico. Risultano particolarmente interessate le località turistiche di Davos, Lenzerheide, Arosa e l'Engadina Alta.
Negli ultimi anni, in Gran Consiglio sono stati presentati diversi interventi politici che richiedevano misure per migliorare la raggiungibilità del Cantone e proponevano la verifica di nuovi collegamenti di trasporto intra- ed extracantonali. Nel 2006, il Gran Consiglio nel quadro dell'utilizzo dei ricavi finanziari straordinari della Banca Cantonale Grigione (mezzi provenienti dall'aggio) pari a 100 milioni di franchi aveva stanziato 10 milioni di franchi per la pianificazione di nuovi collegamenti di trasporto. 

Progetti da tutte le regioni
Successivamente, il Governo ha incaricato il Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste di istituire un'organizzazione di progetto con il compito di procedere a una valutazione preliminare dei singoli progetti e di presentare una proposta per l'esecuzione e il cofinanziamento dei relativi studi ed esami. Con l'istituzione di una direzione generale del progetto professionale ed esterna, si è tenuto conto dell'esigenza di un'elaborazione e valutazione delle idee di progetto indipendenti dall'Amministrazione cantonale.
In base agli interventi politici accolti in Gran Consiglio, per la selezione dei progetti da esaminare vi era già un determinato numero di idee a seguito della procedura parlamentare. Inoltre, si sono aggiunte diverse richieste dalle regioni, come ad esempio dal Grigioni settentrionale e centrale per un allacciamento alternativo di Lenzerheide o dalla Pro Engiadina Bassa per un collegamento ferroviario Engadina - Val Venosta. Anche da parte di terzi, segnatamente dalla FR, sono pervenuti dei progetti che auspicavano un contributo al cofinanziamento dei propri studi. 

Studi di opportunità quale criterio
Dei progetti posti in discussione ne sono stati selezionati dieci (con singole varianti) che sono stati esaminati più da vicino e per i quali sono stati elaborati studi di opportunità. L'obiettivo di questi studi consisteva nella stima di costi e ricavi dei singoli progetti per infrastrutture di trasporto. I presupposti per ogni nuovo collegamento di trasporto erano l'adempimento di una funzione di collegamento almeno regionale e un vantaggio economico per il Cantone e per le regioni interessate.
Un ufficio esterno è stato incaricato di procedere alla valutazione globale e comparativa dei risultati di tutti gli studi di progetto elaborati. I progetti di diversa natura hanno dovuto essere posti su una base comparabile e valutati con criteri unitari. A questo scopo è stato stabilito un sistema di obiettivi uniformi che si basava sui criteri NIBA della Confederazione (indicatori di sostenibilità per i progetti riguardanti l'infrastruttura ferroviaria). Questo sistema è stato completato con obiettivi cantonali per determinare il valore aggiunto cantonale dei singoli progetti. 

Valutazione dei progetti da parte del Governo
Il Governo ha preso atto dei risultati dei singoli studi di opportunità e della valutazione comparativa dei progetti. Esso nel quadro del messaggio ha effettuato una propria valutazione dei risultati e infine ha suddiviso i progetti in tre categorie di priorità. Alla prima categoria di priorità (progetti A) appartengono i progetti seguenti:
  • riduzione dei tempi di percorrenza sulla tratta FFS Zurigo - Coira 
  • riduzione dei tempi di percorrenza in Prettigovia e costruzione della galleria del Wolfgang
  • allacciamento Coira - Lenzerheide (- Arosa)
Per queste importanti linee di accesso, nello studio strategico relativo al miglioramento del collegamento dei Grigioni alle regioni metropolitane svizzere ed europee è stata constatata una grande necessità di agire riguardo alla raggiungibilità extra- e intracantonale. Le offerte di miglioramento auspicate lungo queste tratte portano a una maggiore richiesta di trasporto pubblico e a uno sgravio del traffico stradale. I progetti porteranno al Cantone un notevole beneficio economico duraturo.
Per quanto riguarda i collegamenti di trasporto intracantonali, la maggiore necessità di agire è stata identificata lungo i collegamenti Coira - Davos e Coira - Lenzerheide. Secondo il sistema di valutazione della Confederazione (criteri NIBA), il progetto di riduzione dei tempi di percorrenza in Prettigovia e di costruzione della galleria del Wolfgang raggiunge inoltre il miglior risultato tra tutti i progetti esaminati nel rapporto.
Tra i collegamenti di trasporto extracantonali, il corridoio Zurigo - Coira è e rimane la via d'accesso più importante per i Grigioni quale Cantone a vocazione turistica. Indipendentemente dalla riduzione del tempo di percorrenza auspicata tra Zurigo e Coira a meno di un'ora, dei miglioramenti d'esercizio e infrastrutturali di minore entità e puntuali portano già a un sensibile aumento dell'attrattiva di questa tratta. Nel quadro del "Programma di sviluppo strategico dell'infrastruttura ferroviaria (PROSSIF)" della Confederazione sono previste misure infrastrutturali sulla linea FFS tra Zurigo e Coira e vengono messi a disposizione i corrispondenti mezzi finanziari. Per questo motivo, tutti i progetti inerenti i collegamenti di trasporto verso Zurigo vanno costantemente seguiti con attenzione e accompagnati dal Cantone dei Grigioni. In questo contesto va considerato il collegamento con l'aeroporto di Zurigo.
Per il corridoio extracantonale Coira - Valle del Reno (- Monaco), nello studio strategico citato è stato illustrato che già con ottimizzazioni d'esercizio dell'orario e senza importanti misure infrastrutturali è possibile raggiungere un'importante riduzione dei tempi di percorrenza.
Secondo il Governo, questi progetti vanno portati avanti se si può partire dal presupposto che anche gli altri livelli statali che vanno necessariamente coinvolti (Confederazione ed eventualmente Cantoni e regioni coinvolti) sono disposti a contribuire di principio ai relativi progetti e a cofinanziarli in misura considerevole.

Alla categoria di progetti B, ossia quelli da rinviare ed eventualmente portare avanti in un secondo tempo, sono stati assegnati i progetti seguenti: 
  • galleria FR Arosa - Davos 
  • riduzione dei tempi di percorrenza lungo la linea FR della Surselva
  • nuovo collegamento ferroviario Engadina – Val Venosta
La categoria C comprende i progetti che non vanno più portati avanti:
  • galleria Andermatt - Sedrun (linea dell'Oberalp) 
  • nuovo collegamento ferroviario Bellinzona - Mesolcina - Valchiavenna
  • nuovo collegamento ferroviario Scuol - Landeck 
  • AlpTrain
Nella prossima sessione di dicembre il Gran Consiglio discuterà la valutazione del Governo e l'ulteriore procedura.

I singoli studi di progetto e la valutazione globale sono disponibili sulla piattaforma internet del Cantone dei Grigioni (www.gr.ch) alla voce Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste / Temi e progetti / Progetti di collegamenti innovativi


Allegato:
Messaggio "Pianificazione di nuovi collegamenti di trasporto"

Indicazione:
Su www.gr.ch è possibile trovare un video su questo tema. 


Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Dr. Mario Cavigelli, Direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste, tel. 081 257 36 01 


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel