Zum Seiteninhalt

Presentata al Gran Consiglio l'aggregazione comunale di Arosa

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha licenziato il messaggio concernente l'aggregazione dei comuni dello Schanfigg Arosa, Calfreisen, Castiel, Langwies, Lüen, Molinis, Peist e St. Peter-Pagig nel nuovo Comune di Arosa. L'aggregazione comunale dovrebbe concretizzarsi il 1° gennaio 2013.

Il 17 giugno 2012, gli aventi diritto di voto degli otto comuni dello Schanfigg Arosa, Calfreisen, Castiel, Langwies, Lüen, Molinis, Peist e St. Peter-Pagig si sono espressi per un'aggregazione con circa il 65 per cento di voti a favore. In seguito, il Governo grigionese ha approvato il contratto di aggregazione. Nella prossima sessione di dicembre, il Gran Consiglio si occuperà dell'aggregazione, che dovrà diventare esecutiva con il nuovo anno.

Nello Schanfigg, la collaborazione intercomunale è straordinariamente intensa. Per l'adempimento di compiti comunali, nonché nel settore culturale, sportivo e sociale esistono da lungo tempo legami stretti e numerosi tra i comuni. Questo benché l'orientamento economico degli otto comuni della valle desiderosi di aggregarsi sia in parte piuttosto differente.

Ad esempio, ad Arosa quattro quinti degli occupati lavorano nel settore dei servizi, a Calfreisen per contro tre quarti sono attivi nell'economia agricola e forestale, ovvero nel settore primario. Arosa, dove il moltiplicatore d'imposta è del 90 per cento, fa parte del gruppo di capacità finanziaria 1 (molto forte); Calfreisen, con il suo moltiplicatore del 120 per cento si trova nel gruppo di capacità finanziaria 5 (molto debole).

Secondo il Governo, l'aggregazione di comuni corrisponde in modo ideale alla riforma delle strutture territoriali avviata nel Cantone dei Grigioni (riforma territoriale e dei comuni). L'aggregazione a formare il nuovo Comune di Arosa sarà sostenuta complessivamente con un contributo promozionale cantonale di 11,3 milioni di franchi. Inoltre, ai sensi di una garanzia dei diritti acquisiti, verranno concesse prestazioni straordinarie quali ad esempio l'attribuzione del nuovo comune al gruppo di capacità finanziaria 4 (finanziariamente debole).

Con 15 473 ettari, il nuovo comune avrà un territorio di considerevole estensione. Nel 2010 gli otto comuni che si aggregheranno contavano circa 3400 abitanti. A seguito di altri progetti di aggregazione, dal 2013 il numero di comuni grigionesi si ridurrebbe da 176 a 158. 


Persone di riferimento:
- Presidente del Governo Barbara Janom Steiner, Direttrice del Dipartimento delle finanze e dei comuni, tel. 081 257 32 01
- Simon Theus, vicecapo dell'Ufficio per i comuni, tel. 081 257 23 87


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni 

Neuer Artikel