Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 6 dicembre 2012

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Dopo che la legge cantonale sulle tasse turistiche è stata respinta, il Governo grigionese concede più tempo ai comuni per rinunciare all'obbligo di notificare gli ospiti provenienti dalla Svizzera. 

Prolungata la soluzione transitoria per l'obbligo di notificare gli ospiti
Ai comuni grigionesi viene concessa per altri due anni la possibilità di estendere anche ai cittadini svizzeri l'obbligo di notificare le persone alloggiate. Originariamente era previsto che al più tardi a partire dal 2013 tutti gli esercizi ricettivi grigionesi avrebbero dovuto notificare soltanto gli ospiti stranieri. La disposizione entrata in vigore nel 2007 in conformità al diritto federale voleva costituire uno sgravio amministrativo per le piccole e medie imprese (PMI) ed era a suo tempo stata emanata anche in vista di un nuovo finanziamento del turismo a livello cantonale. Una disposizione transitoria doveva concedere tempo ai comuni fino a fine 2012.
Con il rifiuto della legge sulle tasse turistiche (LTT) espresso dal Popolo grigionese il 25 novembre 2012, i presupposti sono mutati. Siccome ora non verrà introdotto un nuovo finanziamento del turismo, nei comuni continueranno a essere riscosse le tasse di soggiorno e le tasse di promozione turistica comunali. La base per l'abrogazione dell'obbligo di notifica è perciò in parte venuta a mancare. La cedola di notifica viene oggi utilizzata quale strumento ausiliario per rilevare o controllare i dati sui pernottamenti o per la fatturazione delle tasse di soggiorno. In determinati luoghi di cura, la cedola di notifica svolge anche determinate funzioni in relazione all'utilizzo dell'offerta per gli ospiti.
I comuni nei quali la cedola di notifica viene utilizzata anche quale strumento ausiliario devono ora cercare un'alternativa. Per dare loro tempo a sufficienza, il Governo ha prolungato di due anni fino al 31 dicembre 2014 la possibilità per i comuni di mantenere l'obbligo di notifica anche per i cittadini svizzeri. Una revisione parziale in tal senso delle disposizioni di attuazione della legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi entrerà in vigore il 1° gennaio 2013. 

Mantenuto il sostegno all'attività di consulenza della Centrale delle donne dei Grigioni
La Centrale delle donne dei Grigioni sarà sostenuta anche in futuro dal Cantone nella sua attività di consulenza in relazione alle discriminazioni nella vita professionale. Il Governo ha approvato la proroga fino a fine 2016 di un corrispondente accordo di prestazioni, concedendo un indennizzo annuale di 25 000 franchi. È fatta salva l'approvazione del credito da parte del Gran Consiglio.
Nel 2011, il servizio di consulenza per il lavoro e la professione della Centrale delle donne dei Grigioni ha condotto oltre 400 colloqui di consulenza. Tre quarti delle consulenze, perlopiù di donne, vertevano su temi in relazione alle condizioni di lavoro (assunzione, retribuzione, disdetta, gravidanza, mobbing, ecc.). Secondo il Governo, l'attività del servizio di consulenza rappresenta un contributo sostanziale e irrinunciabile alla parità tra uomo e donna nel Cantone dei Grigioni. Essa è un complemento sensato all'attività di consulenza svolta dall'Ufficio di coordinamento per le pari opportunità, che a seguito delle sue risorse limitate non è in grado di assumere consulenze in questa entità. 

Emanata la nuova ordinanza cantonale sulle foreste
Il 1° gennaio 2013 entrerà in vigore la legge cantonale sulle foreste, la cui revisione totale è stata approvata quest'anno dal Gran Consiglio. A questa data verrà anche abrogata l'ordinanza cantonale forestale emanata dal Parlamento nel 1994. A titolo di novità, il Governo ha emanato le disposizioni esecutive della legge. L'ordinanza cantonale sulle foreste ora approvata dal Governo riprende essenzialmente il diritto vigente. Numerose disposizioni dell'ordinanza del Gran Consiglio del 1994 sono inoltre state riprese nella nuova legge sulle foreste. 


Dai comuni e dalle regioni
  • Arosa: viene approvato il nuovo Statuto del Comune di Arosa del 4 novembre 2012 (nuovo Comune aggregato dal 01.01.2013).

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato 5,27 milioni di franchi per lavori di costruzione lungo i seguenti tratti stradali:
- strada dello Julier/del Maloja: opere da capomastro al tracciato e al ponte per la correzione stradale Giustia
- strada della Calanca: opere da capomastro ponte Calancasca Arvigo sud, dal chilometro 6,92 al chilometro 7,10
- strada per Vals: opere da capomastro sistemazione sbarramenti torrenti nel Rienertobel 
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel