Navigazione principale

Contenuto della pagina

I Grigioni quale partner della Confederazione per il progetto del secolo: i Giochi olimpici invernali 2022

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Una candidatura per l'organizzazione dei Giochi olimpici invernali 2022 rappresenta per i Grigioni un'opportunità unica per presentarsi a un pubblico mondiale. La Confederazione è alla ricerca di un partner forte per consolidare a livello internazionale la reputazione della Svizzera quale Paese sicuro e capace e per favorire lo sviluppo nella società del senso di appartenenza nazionale. Il Governo è convinto che i Grigioni siano perfettamente in grado di assumersi questa responsabilità e di offrire alla Svizzera una piattaforma straordinaria.
 
I Grigioni quale partner competente
Il Consiglio federale vuole i Giochi olimpici invernali per accogliere in Svizzera la gioventù sportiva mondiale e per presentare a tutto il mondo la Svizzera quale ospite simpatico e capace. La Confederazione vede nei Grigioni l'unico partner possibile in questo progetto e chiede ai grigionesi di impegnarsi per la Svizzera. I Grigioni sono perfettamente in grado di farlo, disponendo di un panorama montano unico, di una lunga tradizione e di condizioni ottimali negli sport invernali, di impianti sportivi in ampia misura già esistenti, di esperienza nell'organizzazione e nello svolgimento di grandi eventi e di competenza nell'offrire alloggio a ospiti internazionali. 

Opportunità straordinarie con un rischio limitato
Per considerazioni di politica economica, ai progetti provenienti dagli agglomerati urbani viene sempre attribuita una priorità maggiore rispetto ai progetti provenienti dalle zone di montagna. Con una candidatura per i Giochi olimpici invernali questo cambierà. La progettazione e la realizzazione di progetti per le infrastrutture di trasporto grigionesi verrebbero anticipate di diversi anni e i Grigioni diventerebbero più mobili, in particolare nel settore del trasporto pubblico, ciò che è interessante sia per gli ospiti, sia per la popolazione locale.
Per il finanziamento degli investimenti verrebbero applicate le chiavi di finanziamento attuali, che prevedono l'85 % dei costi d'investimento a carico della Confederazione. La Confederazione investirebbe quindi poco meno di 900 milioni di franchi soltanto per i progetti considerati indispensabili e per l'acquisto di materiale rotabile per la Ferrovia Retica (FR). Qualora venissero effettuati anche gli investimenti sostenibili auspicati dai Grigioni, la Confederazione investirebbe complessivamente addirittura circa 1,5 miliardi di franchi. Un impegno inimmaginabile senza la candidatura per i Giochi olimpici invernali 2022. Nel corso di questo progetto si riuscirà a creare tra i Grigioni e i centri dei collegamenti di trasporto di qualità simile a quelli di cui beneficiano già oggi l'Oberland bernese o il Vallese. Un'opportunità che non si ripresenterà tanto presto.
La Confederazione verserà per lo svolgimento dei Giochi olimpici invernali nel 2022 un contributo di un miliardo di franchi. Al finanziamento dello svolgimento non parteciperanno né il Cantone, né i Comuni di St. Moritz e Davos. La responsabilità finanziaria per lo svolgimento dei Giochi viene assunta dalla Confederazione. Il finanziamento della quota grigionese ai costi per infrastruttura e sicurezza è garantita dalla costituzione di riserve dal capitale proprio del Cantone. La candidatura olimpica non causerà quindi il differimento di altri progetti. Non vi sarà né un indebitamento, né un aumento delle imposte.
 
I Grigioni quali ospiti
Lo spirito olimpico percepito di recente in occasione dei Giochi olimpici estivi di Londra dovrà manifestarsi nei Grigioni già durante la candidatura e naturalmente anche dopo i Giochi. Perciò, nel quadro di questa candidatura saranno avviati diversi programmi che favoriranno lo sport in generale e a lungo termine. A beneficiarne saranno in particolare i giovani, ad esempio attraverso il potenziamento con offerte polisportive dello sport scolastico facoltativo. Oltre ai numerosi bambini che già praticano sport, in questo modo potranno essere maggiormente sensibilizzati alla pratica regolare del movimento in particolare i figli di migranti oppure i bambini che crescono in un ambiente poco stimolante per quanto riguarda il movimento. Tutto ciò mantenendo una prossimità temporale e geografica diretta con la scuola. Inoltre, si vuole creare entusiasmo negli scolari di altri Cantoni per la pratica di sport sulla neve nei Grigioni. Accanto alla promozione dello sport di massa, con la nuova possibilità creata nella legge scolastica di sostenere finanziariamente classi e scuole per allievi dotati di particolari talenti viene posta una base per lo sport d'élite. Grazie a un contesto di programmi culturali, il pubblico presente in loco, ma anche le centinaia di migliaia di spettatori televisivi potranno farsi un'idea della molteplicità del Cantone dei Grigioni. 

Considerati gli aspetti ambientali e la sostenibilità ecologica
Nella fase dello studio di fattibilità è stata verificata l'esistenza di eventuali motivi di esclusione nelle ubicazioni previste per gli impianti. Sulla base dei progetti esistenti non sono finora stati trovati motivi di esclusione. A seguito dei Giochi olimpici, da un lato non devono risultare effetti negativi a lungo termine per il nostro ambiente e dall'altro devono ciononostante esservi sviluppi sensati, segnatamente nel settore delle infrastrutture. I Giochi dovranno essere CO2-neutrali e diffondere in tutto il mondo i valori di uno sviluppo sostenibile. Ai Grigioni dovranno rimanere i progressi nello sviluppo sostenibile, ad esempio sotto forma di sviluppi tecnologici o di sensibili miglioramenti nella raggiungibilità del Cantone con i trasporti pubblici. 

I Grigioni responsabili per la sicurezza
Il Cantone è responsabile per la sicurezza durante lo svolgimento dei Giochi olimpici invernali. Ogni anno, in occasione del World Economic Forum il Cantone dimostra di essere in grado, insieme ai suoi partner, di garantire la sicurezza di numerose persone protette dal diritto internazionale. I Grigioni garantiscono però anche costantemente la sicurezza della popolazione locale e degli ospiti in tutte le regioni del Cantone. Il Cantone è un partner esperto e competente, in grado di garantire la necessaria sicurezza anche in occasione di grandi eventi. Sulla base delle minacce e della situazione di sicurezza attuale, con il coinvolgimento di tutti i partner rilevanti quali polizia, esercito, guardie di confine, protezione civile, ecc. è stato allestito il piano di sicurezza. Il finanziamento dei costi per la sicurezza (stimati secondo il piano in circa 180 milioni di franchi) che sarebbero a carico del Cantone in caso di aggiudicazione dei Giochi olimpici invernali 2022 ai Grigioni è garantito. Cosa accadrebbe se i Giochi venissero assegnati ai Grigioni e se da oggi al 2022 le minacce aumentassero sensibilmente? In questo caso, le forze di polizia non sarebbero più in grado di fornire le prestazioni necessarie e si dovrebbe far capo all'esercito, il cui intervento rientra nella competenza della Confederazione. 
 

Persona di riferimento:
Presidente del Governo Hansjörg Trachsel, Direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. 081 257 23 01


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel