Navigation

Inhaltsbereich

Il consuntivo 2012 chiude con un'eccedenza di 44 milioni di franchi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel 2012 il Cantone dei Grigioni ha conseguito un buon risultato: l'eccedenza dei ricavi ammonta a 44 milioni di franchi. Nel preventivo era inserito un disavanzo di quasi 30 milioni. Le entrate fiscali e altri ricavi hanno avuto un'evoluzione positiva. Complessivamente, è stato possibile limitare la spesa a 52 milioni in meno rispetto a quanto preventivato e questo nonostante i contributi ospedalieri abbiano superato di 16 milioni l'importo inserito a preventivo. Gli investimenti netti determinanti ammontano a 175 milioni.
  • Risultato ordinario: 44 milioni di eccedenza dei ricavi
  • Contributi propri a terzi (877 mio.) superiori di quasi l'11 per cento rispetto all'anno precedente
  • Spese per il personale e per beni e servizi per l'Amministrazione cantonale di 24 milioni inferiori rispetto al preventivo
  • Conto stradale con una nuova eccedenza. Il saldo attivo aumenta a 91 milioni
  • Investimenti netti determinanti 175 milioni
  • Capitale proprio di oltre 1 miliardo
I ricavi totali ammontano a 2532 milioni, 26 milioni in più rispetto a quanto preventivato (+1 %). La spesa del Cantone dei Grigioni è stata pari a 2483 milioni, questo significa 52 milioni o il 2,1 per cento in meno rispetto a quanto preventivato. 

Buona situazione dei ricavi ed elevata disciplina in materia di uscite
La direttrice delle finanze Barbara Janom Steiner si rallegra del risultato, l'ultimo presentato secondo l'attuale diritto sulla gestione finanziaria e con il MCA1. "La chiusura 2012 positiva la dobbiamo, oltre ai ricavi lievemente superiori, in particolare anche all'elevata disciplina nel preventivo e a una gestione parsimoniosa dei contributi fiscali".
Le entrate fiscali del Cantone hanno raggiunto i 688 milioni, 14 milioni in più rispetto al 2011. I ricavi dalle persone fisiche sono aumentati di 10 milioni, quelli dalle persone giuridiche di 8 milioni. 29 milioni di ricavi supplementari provengono dalle centrali idroelettriche e sono dovuti a canoni d'acqua superiori e a indennizzi per la rinuncia al diritto di riversione. Rispetto al preventivo, oltre alle entrate fiscali risultano forti miglioramenti anche per quanto riguarda i compensi (+18 mio.), nonché le quote a entrate federali (incl. la quota all'utile netto della Banca nazionale), così come i versamenti dalla perequazione finanziaria della Confederazione NPC (+28 mio.).

Le spese per il personale hanno avuto un aumento soltanto contenuto (+0,7 %). Rispetto all'anno precedente si registrano tuttavia spese supplementari importanti per quanto riguarda i contributi propri a terzi (+85 mio.), i contributi di perequazione finanziaria (+36 mio.) e la manutenzione edilizia (+20 mio.). Per quanto riguarda i contributi, incidono sulla maggiore spesa in particolare gli ospedali (+41 mio., dopo deduzione di rimborsi +25 mio.), nonché le riduzioni dei premi (+9 mio.). Il forte aumento dei contributi è in parte dovuto anche a cambiamenti. 

Conto degli investimenti influenzato da effetti straordinari
Per la prima volta non sono più compresi i contributi per investimenti agli ospedali (2011: 26 mio.), poiché dal 2012 sono parte delle forfetarie per caso e dunque registrati nel conto di gestione corrente. Mentre per quanto riguarda beni e servizi le uscite sono risultate inferiori a quanto preventivato (-38 mio.), l'incremento della quota di partecipazione in Repower AG e la partecipazione alla nuova centrale idroelettrica Russein AG influisce sulle uscite per investimenti. Gli investimenti netti determinanti per il valore indicativo di politica finanziaria del Gran Consiglio ammontano a 175 milioni, 24 milioni in meno rispetto al preventivo. 

Situazione patrimoniale e finanziaria: una base solida per le sfide future
Il grado di autofinanziamento è del 108 per cento, ciò che rappresenta un valore molto buono. Anche durante lo scorso anno il Cantone ha così potuto finanziare i suoi investimenti interamente con mezzi propri. Il capitale proprio dichiarato risulta di poco superiore al miliardo. È inclusa la riserva per la galleria dell'Albula. Il finanziamento speciale per la perequazione finanziaria intercomunale presenta un saldo attivo di 227 milioni. Il saldo attivo del conto stradale sale a 91 milioni. 
 
Previsione 2013: molte insicurezze la rendono difficile
Per l'anno corrente il preventivo prevede un disavanzo di 52 milioni. Questo risultato verrà però ridotto di circa 16 milioni in seguito alla distribuzione degli utili della Banca nazionale svizzera (BNS) per l'anno d'esercizio 2012, resa nota di recente e non inserita a preventivo. L'incremento dei costi risultato nel 2012 per quanto riguarda il finanziamento degli ospedali e il perdurare dell'aumento dei contributi di assistenza gravano in misura ancora maggiore sulle uscite. La politica restrittiva delle uscite va proseguita. I valori del piano finanziario 2014–2016 con disavanzi annuali di oltre 100 milioni impongono un rigore di bilancio per poter raggiungere, a medio termine, l'equilibrio richiesto dalla legge.

Il Gran Consiglio discuterà il consuntivo 2012 nella sessione di giugno 2013. 
 

Per domande relative al consuntivo 2012 sono volentieri a disposizione: 
- Consigliera di Stato Barbara Janom Steiner, Direttrice del Dipartimento delle finanze e dei comuni, barbara.janom@dfg.gr.ch, tel. 081 257 32 01 
- Andrea Seifert, Capo dell'Amministrazione delle finanze, andrea.seifert@five.gr.ch, tel. 081 257 33 01 


Organo: Dipartimento delle finanze e dei comuni
Fonte: it Dipartimento delle finanze e dei comuni
Neuer Artikel