Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 12 dicembre 2013

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha approvato una strategia per la realizzazione di un centro di competenze nazionale per la tenuta di bestiame minuto presso l'azienda agricola Waldhaus a Coira. Inoltre, il Governo ha concesso diversi sussidi. 

Centro di competenze nazionale per la tenuta di bestiame minuto a Coira
Presso l'azienda agricola Waldhaus a Coira verrà realizzato un centro di competenze nazionale per la tenuta di bestiame minuto. Il Governo ha approvato una strategia d'esercizio per la realizzazione del centro di competenze da parte del Centro di formazione e consulenza agraria Plantahof. La realizzazione avviene considerando le necessità dei Servizi psichiatrici dei Grigioni (SPGR) di creare offerte di terapia con animali per persone che soffrono di malattie psichiche ospitate nella vicina clinica Waldhaus. La strategia d'esercizio mostra come possa essere coperta la necessità di superficie del centro di competenze per bestiame minuto e dei SPGR presso l'azienda agricola.
Dal 1° gennaio 2014, la direzione dell'azienda agricola Waldhaus passerà dai SPGR al Plantahof. L'effettivo di personale dell'azienda agricola verrà ripreso dal Plantahof. Il centro di competenze nazionale per la tenuta di bestiame minuto dovrà diventare il nuovo pilastro del Plantahof. Con questo progetto, il Plantahof mira a una professionalizzazione della tenuta di bestiame minuto interessante dal punto di vista economico e intende assumere in questo settore un ruolo di pioniere a livello svizzero. È fatta salva l'autorizzazione del credito suppletivo da parte della Commissione della gestione del Gran Consiglio.
L'Ufficio edile viene incaricato di pianificare le modifiche edilizie necessarie presso l'azienda agricola Waldhaus. Le stalle esistenti vengono convertite in stalle idonee al bestiame minuto. È previsto un effettivo di animali pari a 60 capre lattifere, 60 pecore lattifere e 40 pecore madri con i loro capretti e agnelli. Presso l'azienda agricola Waldhaus non verrà più tenuto bestiame da latte. Questi animali verranno venduti. 

Lettera al Governo argoviese in merito all'offerta dell'italiano nel grado superiore
Il Governo grigionese si adopera a favore della promozione dell'italiano quale lingua nazionale anche al di fuori del Cantone. Il Governo, come scrive in una lettera al Consiglio di Stato argoviese, ha preso atto con rammarico dell'intenzione del Cantone di Argovia di ridurre l'offerta dell'italiano nel grado superiore a seguito di misure di risparmio. Nell'agosto del 2013, il Consiglio di Stato argoviese nel quadro di un esame delle prestazioni ha deciso un pacchetto di misure che dovrebbe portare a uno sgravio del bilancio statale. Tra le altre cose, l'italiano verrebbe offerto quale materia opzionale solo nella quarta classe del grado superiore. Finora, le lezioni di italiano potevano essere frequentate come materia opzionale nella terza e quarta classe di tutti i tipi di scuola del grado superiore argoviese. Il Governo grigionese prega il Consiglio di Stato argoviese di riesaminare la decisione concernente la riduzione delle lezioni di italiano nella scuola popolare. Secondo il Governo, una riduzione o una cancellazione delle lezioni di italiano non è conforme agli obiettivi della legge federale sulle lingue nazionali e la comprensione tra le comunità linguistiche (legge sulle lingue). 

3709 firme valide per l'Iniziativa sulle lingue straniere
L'iniziativa popolare "Solo una lingua straniera nelle scuole elementari (Iniziativa sulle lingue straniere)", depositata il 27 novembre 2013 alla Cancelleria dello Stato, è riuscita con 3709 firme valide. L'iniziativa legislativa è formulata sotto forma di proposta generica. Nel quadro dei decreti di principio del Governo e nel rispetto dei termini legali, l'iniziativa sarà trasmessa al Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente per l'ulteriore elaborazione. 

Aumentati i valori soglia negli appalti pubblici
Il Governo ha adeguato i valori soglia della legge cantonale sugli appalti pubblici con effetto al 1° gennaio 2014. Dando seguito a un incarico del Gran Consiglio, i valori soglia nel settore non contemplato dai trattati internazionali sono stati portati al livello massimo permesso dalle direttive del Concordato intercantonale sugli appalti pubblici. I nuovi valori soglia saranno pubblicati sul Foglio ufficiale cantonale. 

Rincaro negativo, stipendi base invariati
Nel 2014, gli stipendi base dei collaboratori dell'Amministrazione cantonale e le aliquote retributive minime per gli insegnanti delle scuole popolari pubbliche rimarranno invariati. Per decisione del Governo, il rincaro negativo non verrà compensato al 1° gennaio 2014.
A fine novembre 2013, l'indice svizzero dei prezzi al consumo ammontava a 103,3 punti. La differenza rispetto all'indice compensato alla fine di novembre 2010 pari a 104,2 punti ammonta a meno 0,9 punti. Fino a uno stato dell'indice di 104,2 punti, il rincaro è da considerarsi sempre compensato. 
 

Dai comuni e dalle regioni
  • St. Moritz: per la costruzione del trampolino di sci, al Comune di St. Moritz viene garantito un sussidio cantonale di 1,5 milioni di franchi nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN). Vi si aggiunge un contributo federale CISIN di 1,9 milioni di franchi. Si presuppone che l'ente responsabile del nuovo trampolino si impegni a favore dello svolgimento di gare internazionali. Il 24 novembre 2013 gli aventi diritto di voto di St. Moritz hanno accettato un credito lordo di 11,5 milioni di franchi per la costruzione dell'impianto.
  • Felsberg: viene approvato il piano generale delle strutture 1:1000 del 22 settembre 2013 revisione parziale Chrüzli. Con la nuova pianificazione delle utilizzazioni viene migliorato l'accesso alle zone edificabili meridionali del Comune attraverso la strada di collegamento Under Chrüzli.
  • Castaneda: viene approvato il progetto presentato dall'Ufficio foreste e pericoli naturali su incarico del Comune di Castaneda "Protezione contro la caduta sassi Nadro". Viene garantito un sussidio di al massimo 342 000 franchi. Con il progetto viene garantita la protezione dalla caduta di massi di una parte dell'insediamento di Castaneda e della strada tra Nadro e Castaneda. Viene realizzato un vallo di protezione alto quattro metri e lungo circa 130 metri.
  • Davos: viene approvata la revisione parziale della legge fiscale del Comune di Davos del 22 settembre 2013. Con la revisione della legge viene introdotta un'imposta sugli immobili.
  • Andeer, Castaneda, Lantsch/Lenz, Tamins: vengono approvate la revisioni parziali delle leggi fiscali dei comuni di Andeer, Castaneda, Lantsch/Lenz e Tamins. In tutte le revisioni sono state inserite nella legge nuove disposizioni in merito al soggetto fiscale dell'imposta sulle quote ereditarie e sulle donazioni.
  • Lumnezia: viene approvata la legge fiscale del 21 agosto 2013 del Comune parrocchiale cattolico-romano di Lumnezia Mitte (dal 1° gennaio 2014 aggregazione dei comuni parrocchiali di Degen, Vella e Vignogn).

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni 
  • Società semplice Olympia Bobrun St. Moritz: alla società semplice Olympia Bobrun St. Moritz (Olympia Bobrun) viene garantito un sussidio cantonale di 420 000 franchi nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN) per l'ampliamento dell'Olympia Bobrun St. Moritz-Celerina. La Confederazione verserà un contributo CISIN pari a un milione di franchi. Con l'ampliamento dell'Olympia Bobrun vengono migliorati i presupposti per lo svolgimento di allenamenti e gare nazionali ed internazionali nelle differenti discipline legate al ghiaccio (bob, slittino, skeleton). Il 30 settembre 2013 il Comune di Celerina ha approvato un credito di 0,543 milioni di franchi. Il 3 dicembre 2013, nel quadro del preventivo il Comune di St. Moritz ha concesso un credito di 1,5 milioni di franchi.
  • Fussballclub Ems: per l'ampliamento della sede sociale presso il campo sportivo Vial, Domat/Ems, al Fussballclub Ems (FC Ems) vengono concessi un sussidio cantonale nel quadro della Concezione degli impianti sportivi di importanza cantonale dei Grigioni (CISIC) di al massimo 160 000 franchi, nonché un contributo dal Fondo per lo sport di al massimo 100 000 franchi. L'FC Ems conta circa 450 membri, di cui circa 240 juniores.
  • Diverse associazioni sportive: in totale 44 associazioni e organizzazioni sportive affiliate alla Federazione grigionese per lo sport vengono sostenute con un sussidio pari complessivamente a un milione di franchi. Il Governo ha approvato la distribuzione del contributo forfetario 2013 dal Fondo per lo sport. I versamenti sono vincolati alla condizione che ci si occupi in particolare della promozione dei giovani e dello sport per bambini e giovani.

 
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel