Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 26 giugno 2014

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese è contrario a una diminuzione dei mezzi nella perequazione finanziaria della Confederazione. Il sistema di perequazione finanziaria attuale si è dimostrato valido e garantisce la solidarietà necessaria tra i Cantoni. Inoltre, il Governo si è occupato di diversi affari relativi ai comuni e alle regioni. 

Sistema di perequazione finanziaria della Confederazione: nessuna riduzione dei mezzi
La Nuova impostazione della perequazione finanziaria e della ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni (NPC), in vigore dal 2008, si è sostanzialmente dimostrata valida. È quanto osserva il Governo grigionese in accordo con una presa di posizione della Conferenza dei governi cantonali, nel quadro di una procedura di consultazione in merito al secondo rapporto sull'efficacia della NPC della Confederazione. La NPC rafforza i Cantoni finanziariamente deboli senza limitare in modo determinante la capacità di agire e la competitività dei Cantoni finanziariamente forti. Non è quindi indicata né una riduzione dei fondi di perequazione, né una correzione sostanziale del metodo di calcolo. Il Cantone dei Grigioni respinge con decisione la proposta del Consiglio federale di ridurre per il prossimo quadriennio 2016 - 2019 gli attuali contributi di base nella perequazione delle risorse NPC. Le differenze tra i Cantoni nella capacità finanziaria e nel carico fiscale rimangono tuttora molto importanti e non sono diminuite. La dotazione dei fondi di perequazione andrebbe invece aumentata, in modo da raggiungere una riduzione maggiore e duratura delle disparità. Secondo il Governo grigionese è estremamente importante che la solidarietà tra i Cantoni sia mantenuta. 

Realizzate le basi per la determinazione degli spazi riservati alle acque
Entro la fine del 2018, lungo corsi e specchi d'acqua i Cantoni devono determinare delle zone di protezione delle acque e dalle piene. Gli spazi riservati alle acque vanno sistemati e sfruttati in modo estensivo. Ciò è quanto richiede la revisione della legge federale sulla protezione delle acque. Il Governo ha preso atto dei lavori per l'attuazione di questa prescrizione federale. La determinazione degli spazi riservati alle acque avviene da parte dei comuni nel quadro di una revisione della pianificazione delle utilizzazioni. A titolo di novità, vengono delimitati degli spazi riservati alle acque. Quale ausilio, il Cantone mette a disposizione dei comuni una rappresentazione cartografica di base "Spazio riservato alle acque" per i grandi fiumi di valle, nonché una guida per la delimitazione degli spazi riservati alle acque. I comuni sono invitati ad attuare la delimitazione degli spazi minimi riservati alle acque entro il termine prescritto dalla legge.
Quale ulteriore direttiva della Confederazione, i Cantoni entro la fine del 2014 devono inoltrare una pianificazione della rivitalizzazione delle acque. Affinché i comuni possano partecipare alla procedura di pianificazione e possano inoltrare eventuali progetti di rivitalizzazione, viene svolta una consultazione. 
 

Dai comuni e dalle regioni 
  • Almens, Paspels, Pratval, Rodels e Tomils: l'accordo concluso il 28 marzo 2014 dai Comuni di Almens, Paspels, Pratval, Rodels e Tomils per l'aggregazione dei comuni nel nuovo Comune di Domleschg con effetto al 1° gennaio 2015 viene approvato. Il Gran Consiglio deciderà in merito all'aggregazione dei comuni.
  • Buseno: il progetto "Protezione contro la caduta sassi Botegh" nel territorio del Comune di Buseno viene approvato. Al progetto per la protezione della strada della Calanca dalla caduta di massi viene garantito un sussidio massimo di 525 000 franchi.
  • Safiental: fatta salva la concessione di un contributo federale, al Comune di Safiental viene concesso un sussidio cantonale di al massimo 84 160 franchi per il rinnovo dell'approvvigionamento elettrico Thalkirch. Il rinnovo avviene in relazione all'ampliamento della strada di collegamento Thalkirch – Turrahus.
  • Savognin: la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Savognin il 9 dicembre 2013 viene approvata. Viene così creata la base di pianificazione delle utilizzazioni per la realizzazione di un progetto alberghiero e di parco acquatico. Per realizzare il progetto, circa 1,5 ettari dell'attuale zona per edifici e attrezzature pubblici sulla particella n. 304 vengono trasformati in una nuova zona turistica Barnagn.
  • Schluein: al consorzio per la depurazione delle acque di scarico Gruob con sede nel Comune di Schluein viene garantito un sussidio di al massimo 242 775 franchi per l'ampliamento dell'impianto di depurazione delle acque di scarico (IDA) Gruob.
  • Vals: viene approvato il progetto per la realizzazione di ripari antivalanghe "Gufer/Zortsboda" presentato dall'Ufficio foreste e pericoli naturali su incarico del Comune di Vals. Viene garantito un contributo di al massimo 1,786 milioni di franchi. Nell'ambito dell'elaborazione di una nuova carta dei pericoli valangari nel Comune di Vals è risultato che dalla zona Gufer/Zortsboda possono staccarsi valanghe in grado di raggiungere il fondovalle. Il progetto serve a proteggere gli insediamenti e le vie di comunicazione. L'esecuzione avviene in quattro tappe, la conclusione del progetto è prevista per il 2017.
  • Vaz/Obervaz: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale decisa il 3 marzo 2013 dal Comune di Vaz/Obervaz. Nel piano generale di urbanizzazione 1:5000 revisione parziale (Mountainbike Rothorn) sono stati determinati nuovi percorsi per freeride.
  • Viamala: viene approvato con riserve il piano direttore regionale insediamento e infrastruttura, deciso il 22 maggio 2013 dalla corporazione regionale Regio Viamala. Viene esclusa dall'approvazione una nuova zona industriale e artigianale Plattis, Sils i.D., presso lo svincolo autostradale Thusis sud, inserita nel Piano direttore.

Progetti stradali
Inoltre, il Governo ha stanziato 1,49 milioni di franchi per lavori di costruzione lungo il seguente tratto stradale:
- Strada per Furna: opere da capomastro e lavori di pavimentazione Furna – Hinterberg


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel