Zum Seiteninhalt

Nuovo modello di finanziamento delle scuole medie del Cantone

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio una revisione parziale della legge sulle scuole medie del Cantone dei Grigioni. Con la revisione legislativa viene creato un nuovo modello di finanziamento che intende rafforzare le scuole medie private.

In tempi recenti, diversi interventi parlamentari hanno richiesto un aumento dei sussidi cantonali a favore delle scuole medie private. Si intendeva così tra l'altro tenere conto del numero di allievi in calo presso le scuole medie private. Nel suo messaggio al Gran Consiglio, il Governo propone un nuovo modello di finanziamento costituito da una forfetaria d'esercizio, da una forfetaria d'investimento, da una forfetaria supplementare, nonché da una forfetaria per le lingue.

Con la forfetaria d'esercizio vengono indennizzate le spese per l'attività scolastica generale. Vi si aggiunge la forfetaria d'investimento, che si basa su una stima dell'immobile che ospita la Scuola cantonale grigione a Coira. Le spese delle scuole medie private, che per via del numero inferiore di allievi risultano superiori rispetto a quelle della Scuola cantonale, vengono considerate con una forfetaria supplementare alla forfetaria d'esercizio e d'investimento. La forfetaria supplementare è quindi tanto più alta, quanto minore è il numero di allievi che frequentano una scuola. Infine, con la forfetaria per le lingue vengono indennizzate prestazioni particolari per la promozione delle lingue cantonali.

Rispetto al modello di finanziamento attuale, la revisione parziale comporta spese supplementari annue per un ammontare di ca. 3,5 milioni di franchi. Di questi, 700 000 franchi sono da ricondurre a forfetarie d'investimento superiori versate alle scuole medie a seguito del previsto nuovo edificio complementare della Scuola cantonale grigione, che dovrà ospitare una mensa e una mediateca. La forfetaria d'investimento superiore implica però che il Gran Consiglio e il Popolo diano il loro consenso al progetto di costruzione. 

Nuove possibilità, più margine di manovra
Il messaggio del Governo contiene poi una base legale per la gestione di scuole medie di informatica presso le scuole medie private. Inoltre, la revisione legislativa consentirà in futuro di finanziare misure di sostegno per allievi disabili. Nel quadro della promozione dello sport e dei talenti viene reso possibile il versamento di sussidi per la frequenza di una scuola media fuori Cantone, se sono stati siglati corrispondenti accordi e se nel Cantone non esiste un'offerta di formazione equivalente.

Sulla base della nuova legge sulle scuole medie, il Governo deve anche poter ridisciplinare le procedure per l'ammissione di allievi che nel loro Cantone o Paese d'origine non soddisfano le condizioni per la frequenza di un liceo. Le scuole medie private devono poter fare uso di questa possibilità entro un quadro giuridico chiaro. Nell'ordinanza è prevista la seguente disposizione: l'ammissione di allievi provenienti da altri Cantoni e dall'estero che nel loro Cantone o Paese d'origine non sono ammessi alla frequenza di un liceo è provvisoria e a termine fino a quando avranno sostenuto un esame ordinario. Gli allievi che non superano la procedura di ammissione devono di nuovo lasciare la scuola media.

Il Gran Consiglio si occuperà dell'affare nella sessione di ottobre 2014. L'entrata in vigore della revisione parziale della legge sulle scuole medie è prevista per il 1° agosto 2015, dunque per l'anno scolastico 2015/16. 
 

Persona di riferimento:
Consigliere di Stato Martin Jäger, direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 27 01, e-mail Martin.Jaeger@ekud.gr.ch  
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel