Zum Seiteninhalt

La statistica dell’aiuto sociale nel Cantone dei Grigioni 2013: Lieve aumento della quota di aiuto sociale nei Grigioni

Nel 2013 nel Cantone dei Grigioni sono stati trattati 1460 casi di aiuto sociale che coinvolgevano 2325 persone. Rispetto all'anno precedente questo rappresenta 140 persone in più, ovvero 90 casi supplementari. Per la prima volta dal 2010 è salita anche la quota di aiuto sociale del Cantone, passata dall'1,1 all'1,2%. Come in passato, i Grigioni fanno parte dei Cantoni con le quote più basse di tutta la Svizzera. Questo è quanto emerge dai risultati della statistica svizzera dell’aiuto sociale dell'Ufficio federale di statistica (UST).

Lieve aumento della quota di aiuto sociale
Dal 2010 al 2012 la quota di aiuto sociale del Cantone dei Grigioni si aggirava stabilmente intorno all'1,1%. Nel 2013 è salita di 0,1 punti percentuali, passando all'1,2% e attestandosi ai livelli del 2009. La quota di aiuto sociale varia da un distretto all'altro. La quota più bassa pari allo 0,4% è quella registrata nei distretti di Bernina e Maloggia, quella più elevata riguarda il distretto di Plessur (2,4%). Tuttavia anche le quote più elevate del Cantone sono comunque sensibilmente inferiori alla media svizzera, pari al 3,1% (2012).
-

Durata di percezione dei casi correnti e dei casi chiusi
La durata di percezione dell’aiuto sociale dei casi correnti è aumentata rispetto all'anno precedente, passando da 24 a 25 mesi (mediana). Risulta quindi in lieve aumento da due anni. Quasi il 30% dei casi correnti percepisce fino a un anno di aiuto sociale, due terzi fino a quattro anni.
La durata di percezione dei casi chiusi si allinea al valore dell'anno precedente, pari a 11 mesi. La metà dei casi chiusi percepisce meno di un anno di aiuto sociale, due terzi meno di due anni.

Cambiamenti di stato civile
Nel periodo degli ultimi tre anni, la percentuale di beneficiari di aiuto sociale secondo lo stato civile ha subito cambiamenti. Nel periodo summenzionato, la percentuale di persone coniugate è aumentata costantemente (2011: 29,7%; 2012: 30,0%; 2013: 31,4%), mentre quella delle persone divorziate è scesa (2011: 22,6%; 2012: 21,0%; 2013: 20,4%).

Aumento degli occupati
Dal 2011 si delinea anche un aumento delle persone occupate. Nello stesso periodo, la percentuale di persone non attive è sceso. Si tratta di persone in formazione (apprendisti esclusi), persone attive nelle economie domestiche, pensionati, persone temporaneamente inabili al lavoro, invalidi permanenti e persone che non hanno nessuna possibilità sul mercato del lavoro.
-

Sviluppo della struttura dell'unità assistita
Da tre anni è in aumento la percentuale di casi che riguardano una sola persona, che concerne ormai quasi i due terzi dei casi. Tra tali casi ci sono sia persone sole che casi di persone che non vivono sole. Queste ultime sono persone che costituiscono un caso di aiuto sociale a sé stante ma che vivono insieme ad una o varie persone, per esempio in una comunità di inquilini. Nello stesso periodo, la quota di genitori soli con figli a carico è scesa. Nel Cantone dei Grigioni tale percentuale è del 20,5%. Le coppie con figli costituiscono il 9,4% di tutti i casi, quelle senza figli il 4,2%. Quasi un terzo (28,7%) di tutti i beneficiari di aiuto sociale sono bambini tra i 0 e i 17 anni.
-
La statistica svizzera dell'aiuto sociale

I dati del Cantone dei Grigioni vengono rilevati dal 2004 nell’ambito della statistica dell'aiuto sociale realizzata dall'Ufficio federale di statistica (UST). L'indicatore più importante della statistica dell’aiuto sociale è la quota di aiuto sociale, che indica il rischio di dipendere dall’aiuto sociale.
La quota di aiuto sociale è la percentuale di persone beneficiarie dell'aiuto sociale sull'insieme della popolazione residente permanente, conformemente allo stato annuale della popolazione (STATPOP, dati definitivi dell'anno precedente). Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST (Link). 


Persone di riferimento:
- Andrea Mauro Ferroni, capo dell'ufficio sociale cantonale del Cantone dei Grigioni, tel. 081 257 26 51, e-mail: andrea.ferroni@soa.gr.ch  
- Jan Boruvka, UST, Sezione Aiuto sociale, tel. 058 463 66 02, e-mail: jan.boruvka@bfs.admin.ch  
- Simon Dinkel, Servizio competente per Zurigo e per la Svizzera orientale, tel. 043 259 75 33, e-mail: simon.dinkel@statistik.ji.zh.ch


Organo: Ufficio federale di statistica, Ufficio sociale cantonale del Cantone dei Grigioni
Fonte: it Ufficio federale di statistica, Ufficio sociale cantonale del Cantone dei Grigioni