Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 19 febbraio 2015

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha emanato l'ordinanza cantonale sulla maturità professionale. Inoltre è stato approvato il piano direttore regionale della Val Monastero. 
 
Emanata l'ordinanza cantonale sulla maturità professionale
Il Governo grigionese ha approvato l'ordinanza cantonale sulla maturità professionale. Tali disposizioni cantonali disciplinano l'esecuzione dell'ordinanza sulla maturità professionale federale. Essa si applica agli operatori riconosciuti dalla Confederazione che offrono una maturità professionale federale nel Cantone dei Grigioni.
Vengono ora disciplinate e rese uniformi le condizioni e la procedura di ammissione all'insegnamento per l'ottenimento della maturità professionale. Inoltre, riguardo allo svolgimento della maturità professionale, in tutto il Cantone troveranno applicazione le medesime disposizioni d'esame. Nel Cantone dei Grigioni, i primi cicli di formazione impostati secondo il nuovo programma quadro d'insegnamento saranno avviati nell'estate 2015. 

Revisione parziale della legge sui registri degli abitanti
Il Governo grigionese ha deciso di far entrare in vigore il 1°marzo 2015 la revisione parziale della legge sui registri degli abitanti.
Nel 2010, il Gran Consiglio ha deciso che il Cantone può gestire una piattaforma di dati con un registro delle persone e degli oggetti. Grazie al registro centrale delle persone, l'Amministrazione potrà rendere un servizio migliore ai cittadini e il flusso di informazioni tra l'Amministrazione cantonale e i comuni potrà essere notevolmente semplificato. Il registro cantonale delle persone conterrà i dati dei registri degli abitanti dei comuni. Per motivi legati soprattutto alla protezione dei dati, per la gestione di un tale registro dovevano essere adeguate le corrispondenti basi legislative. Oltre alla revisione parziale della legge sui registri degli abitanti, si è reso necessario rivedere anche l'ordinanza corrispondente. 

Approvato il piano direttore regionale della Val Monastero
Il Governo ha approvato con condizioni il piano direttore regionale deciso dalla corporazione regionale Cumün da Val Müstair il 7 agosto 2013. Il Comune di Val Müstair ha riassunto i documenti precedenti del piano direttore della corporazione regionale in un chiaro concetto territoriale. I contenuti del piano direttore sono stati aggiornati e ampliati con importanti settori tematici. Quale integrazione, il piano direttore regionale contiene ora un piano territoriale regionale, nonché il tema insediamento.
Nel quadro della procedura di approvazione il Governo deve garantire che i contenuti del piano direttore regionale non siano in contrasto con il diritto di rango superiore. Gli sviluppi a livello federale sono pertanto da tenere in considerazione. Da una parte le condizioni quadro mutate in relazione alla costruzione di abitazioni secondarie hanno effetti sul settore insediamento e sulla futura necessità di zone edificabili. Non appena saranno disponibili le disposizioni definitive della legge federale sulle abitazioni secondarie, il piano direttore regionale della Val Monastero dovrà essere esaminato sotto l'aspetto delle abitazioni secondarie. D'altra parte, in seguito alla revisione della legge federale sulla pianificazione del territorio, le condizioni quadro per il dimensionamento delle zone residenziali sono state modificate in maniera considerevole. Il piano direttore cantonale dovrà essere integrato e rivisto in maniera corrispondente nel settore dell'insediamento. Ciò avrà a sua volta dei risvolti sul presente piano direttore regionale. Nel corso dei prossimi anni anch'esso dovrà essere esaminato, sviluppato e adeguato alle nuove condizioni quadro. 

Sussidi dal Fondo per lo sport
Il Governo grigionese garantisce un sussidio dal Fondo per lo sport alla Federazione grigionese per lo sport (FGS). Per l'anno 2015 la Federazione riceverà dal Cantone 38 000 franchi. Tra le altre cose, il sussidio sarà impiegato per la gestione di uno sportello giuridico e per l'assegnazione del Premio grigionese per lo sport.
Anche l'associazione Pfadi Chur sarà sostenuta grazie ai mezzi finanziari messi a disposizione dal Fondo per lo sport.
Per il risanamento e la ristrutturazione del centro scout Rosenhügel l'associazione riceverà un importo massimo di 50 000 franchi. Con oltre 110 membri attivi, l'associazione Pfadi Chur è la principale organizzazione scout dei Grigioni. Attualmente l'associazione Pfadi Chur svolge molte delle sue attività presso il centro scout nella Calandastrasse a Coira. Nell'autunno del 2015 l'intero areale sarà edificato, motivo per cui la Pfadi Chur ha dovuto cercare una nuova sede. Con un immobile sito sul Rosenhügel e di proprietà del Comune patriziale di Coira è stato possibile trovare una soluzione adeguata. Al fine di rendere l'edificio idoneo alle esigenze legate alle attività degli scout, l'associazione deve procedere al risanamento di gran parte dell'edificio. 
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel