Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 9 luglio 2015

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In occasione della sua più recente seduta il Governo grigionese ha deciso in merito al risanamento dei deflussi residuali della Albula-Landwasser Kraftwerke AG. Inoltre, ha posto in vigore la legge sulla promozione dello sport nonché la revisione parziale della legge sulle scuole medie.

Disposto il risanamento dei deflussi residuali della Albula-Landwasser Kraftwerke AG
Il Governo ha disposto il risanemento dei deflussi residuali previsto dalla legge per la Albula-Landwasser Kraftwerke AG (ALK). In tal modo, l'ALK viene obbligata a introdurre dotazioni di nuova determinazione graduate a seconda delle stagioni presso le captazioni d'acqua a Glaris, per la captazione dell'Ava da Tuors a Bergün nonché per i prelievi d'acqua dall'Albula a Bergün e a Filisur. Nel quadro di una valutazione globale, per quanto concerne le captazioni meno rilevanti sotto il profilo ecologico di Monsteinerbach, Ava da Tisch e Ava da Stugl, si rinuncia a disporre misure di risanamento.
Le misure di risanamento disposte in tal modo danno priorità agli aspetti legati alla pesca. La proposta di risanamento è stata sviluppata da un ampio gruppo di lavoro (tavola rotonda), al quale hanno partecipato tutti i servizi cantonali interessati, i comuni concedenti, il gestore della centrale elettrica nonché rappresentanti di diverse organizzazioni ambientaliste.
La decisione di risanamento relativa all'ALK rappresenta un ulteriore passo importante riguardo al risanamento dei deflussi residuali nei Grigioni. Per 155 delle 224 captazioni d'acqua complessive il risanamento dei deflussi residuali è ora completato o sono disponibili delle soluzioni di massima. I relativi impianti idroelettrici rappresentano oltre il 75 percento della produzione complessiva nel Cantone.
Ulteriori informazioni: Ufficio dell'energia e dei trasporti dei Grigioni

Adeguamento del piano direttore regionale e cantonale Engadina Alta
Il Governo grigionese approva con una riserva l'adeguamento e l'integrazione del piano direttore regionale paesaggio e turismo deciso dal consiglio di circolo dell'Engadina Alta. Il Governo accoglie favorevolmente il fatto che il presente piano direttore tratti l'argomento del paesaggio andando oltre il classico settore parziale della protezione del paesaggio.
Allo stesso tempo il Governo grigionese decreta l'adeguamento del piano direttore cantonale nel settore del turismo in Engadina Alta. Un punto fondamentale è rappresentato dalla prevista Hahnenseebahn, la quale renderebbe possibile il collegamento diretto tra i comprensori sciistici Corvatsch–Corviglia. Tuttavia, il presente adeguamento viene inserito nel piano direttore regionale e cantonale solo quale risultato intermedio. Ciò è riconducibile alla disputa in atto con l'inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d'importanza nazionale (IFP). Secondo il Governo è necessario sottolineare la grande importanza del progetto per lo sviluppo del turismo in Engadina Alta.

Entrata in vigore della legge sulla promozione dello sport
La legge sulla promozione dello sport e dell'attività fisica (legge sulla promozione dello sport) viene posta in vigore al 1° agosto 2015. Inoltre, viene emanata l'ordinanza sulla promozione dello sport e dell'attività fisica. L'ordinanza sulla promozione dello sporto disciplina tra le altre cose l'erogazione di contributi finanziari a favore di offerte di sport scolastico facoltativo. Inoltre, viene stabilito per legge in quale forma e a quali gruppi di persone possa essere assegnato il Premio grigionese per lo sport.
In un ulteriore passaggio sarà elaborata la strategia per la promozione dello sport. Essa rappresenta la base per decisioni future di politica dello sport e disciplina ad esempio la collaborazione fra Cantone, comuni e privati. L'elaborazione della strategia per la promozione dello sport avviene a livello interdipartimentale e con il coinvolgimento delle organizzazioni sportive grigionesi.

Entrata in vigore della revisione parziale della legge concernente le scuole medie del Cantone dei Grigioni

La revisione parziale della legge concernente le scuole medie del Cantone dei Grigioni del 22 ottobre 2014 viene posta in vigore al 1° agosto 2015. La revisione parziale comporta un rafforzamento delle scuole medie private sotto il profilo finanziario. Fondamentalmente, il finanziamento delle scuole medie private viene ridisciplinato prendendo a riferimento i costi di un allievo della Scuola cantonale grigione. È prevista l'introduzione di diverse forfetarie, quale ad esempio la forfetaria per talenti. In seguito a tale revisione parziale il Governo emana diverse ordinanze.

Il piano pandemico per il Cantone dei Grigioni è stato rielaborato

Il Governo grigionese approva il piano pandemico aggiornato per il Cantone dei Grigioni. Il nuovo piano pandemico si basa sui piani rielaborati della Confederazione.
Il piano pandemico per il Cantone dei Grigioni pone l'accento su quei settori per i quali la principale competenza decisionale ed esecutiva spetta al Cantone. In primo piano vi sono la struttura di condotta cantonale in caso di situazione d'emergenza, la pianificazione dei posti letto negli ospedali e la distribuzione dei medicamenti. Viene anche disciplinata l'organizzazione di un'eventuale vaccinazione di massa della popolazione.
Piano pandemico 2015

Prolungato il programma di vaccinazione contro il cancro al collo dell'utero

Il Governo prolunga il programma di vaccinazione contro il cancro al collo dell'utero (vaccinazione HPV) nel Cantone dei Grigioni. Nel quadro del programma, anche in futuro potranno sottoporsi alla vaccinazione ragazze e giovani donne tra gli 11 e i 26 anni d'età che al momento della vaccinazione hanno il loro domicilio legale nel Cantone dei Grigioni. Le giovani donne che non hanno ancora compiuto il sedicesimo anno d'età devono presentare il consenso scritto dei genitori o del detentore dell'autorità parentale.
A titolo di novità, il piano vaccinale svizzero 2015 raccomanda la vaccinazione HPV anche per ragazzi e giovani uomini. Non appena la Confederazione procederà a una corrispondente modifica dell'ordinanza sulle prestazioni dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie, essi potranno sottoporsi a vaccinazione nel quadro del programma cantonale alle medesime condizioni valevoli per ragazze e giovani donne. L'Ufficio dell'igiene pubblica è incaricato di svolgere il programma di vaccinazione.
Ulteriori informazioni: Ufficio dell'igiene pubblica dei Grigioni

Il Governo conferisce il mandato di ricerca relativo alle "misure coercitive a scopo assistenziale"
Il Governo grigionese conferisce il mandato di ricerca relativo allo studio "Grundlagen zur Beurteilung der fürsorgerischen Zwangsmassnahmen im Kanton Graubünden" al Centro interdisciplinare per gli studi di genere dell'Università di Berna. Con lo studio bandito nel dicembre 2014 si intende fare chiarezza riguardo a una prassi delle autorità esercitata prima del 1981 che spesso ha comportato grandi sofferenze. Tra le persone coinvolte vi sono ad esempio bambini che hanno subito collocamenti coatti, bambini collocati in istituto o anche vittime di adozioni forzate.
Il finanziamento dello studio pari a 220 000 franchi avviene per la metà tramite il fondo di assistenza sociale e per l'altra metà tramite il finanziamento speciale Lotteria intercantonale. La fase di elaborazione dello studio viene accompagnata da un gruppo di progetto sotto la direzione dell'Archivio di Stato dei Grigioni. Lo studio si inserisce nell'elaborazione della storia relativa alle misure coercitive a scopo assistenziale in atto in tutta la Svizzera. La pubblicazione è prevista nel primo trimestre del 2017.

Approvata la revisione totale della pianificazione locale di Samnaun

Il Governo approva con diverse riserve la revisione totale della pianificazione locale del Comune di Samnaun, composta dalla legge edilizia, dai piani delle zone, dei piani generali delle strutture e dai piani generali di urbanizzazione. La riserva più importante riguarda la pianificazione delle zone di pericolo. A tale proposito, in sostituzione delle zone di pericolo decise dal Comune sono stati posti in vigore piani delle zone di pericolo cantonali maggiormente restrittivi. Per le zone edificabili interessate è stato previsto un divieto di costruzione fino a quando queste potranno essere escluse dalla zona di pericolo elevato in seguito a misure edilizie di protezione quali ripari antivalanghe, dighe di deviazione ecc. Secondo il Governo, gli impianti installati dal Comune nel corso degli ultimi anni per il distacco artificiale delle valanghe non influiscono sulla delimitazione delle zone di pericolo.


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel