Zum Seiteninhalt

Licenziato il messaggio relativo alla legge sulla trasparenza

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel Cantone dei Grigioni si intende agevolare l'accesso ai documenti ufficiali. A tale scopo il Governo sottopone al Gran Consiglio un messaggio relativo all'emanazione di una legge sul principio di trasparenza (legge sulla trasparenza). Il principio di trasparenza dovrà rimanere limitato al livello cantonale.

Il Governo grigionese sottopone al Gran Consiglio un messaggio relativo all'introduzione del principio di trasparenza. In futuro, chiunque dovrà poter accedere a documenti ufficiali senza dover dimostrare un particolare interesse alla presa in visione. La decisione in merito all'accesso sarà presa caso per caso sulla base di una domanda concreta e dopo una ponderazione degli interessi. L'accesso potrà essere limitato soltanto in casi eccezionali stabiliti dalla legge a tutela di interessi pubblici o privati preponderanti. In caso di controversia, il diritto all'accesso potrà essere fatto valere per vie legali. Unitamente alla politica d'informazione del Cantone, già molto attiva, il principio di trasparenza porta ad ancor più trasparenza riguardo all'attività dello Stato.

Con questo progetto, il Governo dà seguito a un incarico parlamentare accolto nella sessione di giugno 2014. Nell'attuazione del principio di trasparenza, il disegno di legge inserito nel messaggio si spinge meno in là rispetto al progetto in consultazione. Come già preannunciato con il comunicato stampa dell'8 luglio 2015, il Governo tiene così conto delle critiche formulate durante la procedura di consultazione, in particolare di quelle concernenti l'estensione del campo d'applicazione, e di altre richieste espresse.

Applicazione limitata al livello cantonale

In considerazione del chiaro esito della procedura di consultazione, il campo d'applicazione personale della legge sulla trasparenza viene limitato al livello cantonale. Si intende così tenere conto della particolare situazione nel Cantone, dove le piccole strutture ancora molto numerose potrebbero comportare determinati problemi nell'esecuzione del principio di trasparenza. Fanno quindi eccezione in particolare i comuni e le regioni, così come i comuni parrocchiali delle Chiese riconosciute dallo Stato. Sono inoltre esclusi in generale i fornitori cantonali di prestazioni in campo sanitario e sociale (in particolare l'Ospedale cantonale dei Grigioni, i Servizi psichiatrici dei Grigioni e l'Istituto delle assicurazioni sociali). Ciò si giustifica con il fatto che tali strutture sono esposte a una concorrenza economica e che inoltre sono di solito interessati dati personali degni di particolare protezione. Il principio di trasparenza si applica quindi alle autorità, alle amministrazioni e alle commissioni del Cantone, agli enti cantonali di diritto pubblico, agli istituti e alle fondazioni non esclusi, alle Chiese riconosciute dallo Stato, nonché alle persone fisiche o giuridiche o ad altre organizzazioni di diritto privato, per quanto adempiano compiti pubblici cantonali.

Procedura semplice, rapida e di norma gratuita

La procedura è semplice e rapida. Di regola, le domande di presa in visione vengono valutate entro 20 giorni. La procedura d'accesso sarà di norma gratuita. Potranno essere riscossi emolumenti a copertura delle spese soltanto nei casi in cui l'evasione di una domanda d'accesso provoca un onere considerevole. La riscossione di emolumenti deve rimanere un'eccezione.

Protezione giuridica migliorata
Se un'autorità respinge del tutto o in parte una domanda di presa in visione, deve emanare una decisione motivata. Questa decisione potrà di solito essere impugnata dapprima all'interno dell'Amministrazione. Anche questa procedura è di principio gratuita. Solo in caso di un'eventuale impugnazione dinanzi al Tribunale amministrativo possono risultare spese giudiziarie. Nell'interesse di una rapida evasione si rinuncia a una procedura di conciliazione.

Il dibattito in Gran Consiglio è previsto per la sessione di dicembre 2015. Dopo la decisione, la nuova legge sulla trasparenza potrà entrare in vigore al più presto il 1° agosto 2016.


Persona di riferimento:
Cancelliere Dr. Claudio Riesen, tel. 081 257 22 21, e-mail Claudio.Riesen@staka.gr.ch


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel