Zum Seiteninhalt

L'e-voting dovrà essere nuovamente possibile anche nel Cantone dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha dato il via libera alla consultazione del progetto di revisione parziale della legge sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni (LDPC). Con questa revisione devono essere create le basi giuridiche cantonali necessarie per l'introduzione dell'e-voting quale terzo canale di voto ordinario per tutti gli aventi diritto di voto e a tutti i livelli statali del Cantone.

Dal 2010 a giugno 2015, nel quadro di un consorzio a cui hanno partecipato altri otto Cantoni, il Cantone dei Grigioni aveva già introdotto con successo l'e-voting per i propri Svizzeri all'estero in occasione di 18 chiamate alle urne federali e cantonali e delle elezioni del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati del 2011. Il consorzio è poi stato sciolto a fine 2015, dopo che il Consiglio federale aveva negato ai Cantoni la possibilità utilizzare il sistema impiegato dal consorzio per le elezioni del Consiglio nazionale 2015. Da allora il Governo ha ripetutamente confermato, anche nel programma di Governo 2017-2020, di essere tuttora interessato all'introduzione del voto elettronico a condizioni accettabili. Studi recenti hanno dimostrato chiaramente l'aspettativa, in particolare degli aventi diritti di voto più giovani, riguardo alla possibilità di esprimere il proprio voto in forma elettronica.

A seguito delle esperienze raccolte finora, il nuovo progetto per l'introduzione dell'e-voting dovrà orientarsi ai seguenti principi:

  • acquisto di un sistema di e-voting certificato per il 100 per cento degli aventi diritto di voto
  • rapida estensione del voto elettronico al 100 per cento dell'elettorato
  • utilizzo di e-voting con poca carta per un periodo transitorio e di e-voting senza carta quale obiettivo finale
  • rapporto costi/benefici sostenibile per il Cantone e i comuni
In caso di e-voting con poca carta, gli aventi diritto di voto che hanno optato per questa forma di espressione del voto riceveranno per posta solo la carta di legittimazione, mentre gli allegati saranno disponibili in forma elettronica. L'e-voting senza carta avviene interamente in forma elettronica. L'invio della carta di legittimazione e degli allegati agli aventi diritto di voto registrati avviene elettronicamente. È importante che gli aventi diritto di voto siano liberi nella scelta del canale di voto: per posta, alle urne o in forma elettronica.

Concretamente, l'introduzione dovrebbe avvenire come segue:

  • adeguamento delle basi giuridiche cantonali entro fine 2017
  • acquisto del sistema di e-voting entro fine 2018
  • preparazione dell'introduzione nel 2019
  • introduzione dell'e-voting in comuni pilota dal 1.1.2020
  • introduzione dell'e-voting in tutti i comuni dal 1.1.2021
La revisione parziale della legge sui diritti politici comprende, quali elementi centrali, una procedura di annuncio generale per tutti gli aventi diritto di voto che vogliono utilizzare l'e-voting, nonché una procedura di annuncio per tutte le elezioni di autorità svolte secondo il sistema maggioritario, se queste avvengono alle urne. Per le regioni e i comuni con votazione alle urne è inoltre importante consentire il voto elettronico in caso di chiamate alle urne proprie che si tengono contemporaneamente a chiamate alle urne federali o cantonali. In questo modo valgono regole uniformi per tutti i livelli statali.

La nuova base legislativa consente di offrire nel Cantone dei Grigioni un e-voting semplice, trasparente e sicuro a un costo proporzionato. La preparazione e l'introduzione dell'e-voting devono avvenire in stretta collaborazione tra Cantone e comuni. In tal modo si garantisce che le conoscenze specialistiche e le esigenze dei comuni confluiscano nella configurazione del sistema.

L'entrata in vigore della legge è prevista per il 1° gennaio 2020. La consultazione durerà fino al 24 giugno 2017. La relativa documentazione può essere scaricata da internet all'indirizzo www.gr.ch/Procedure di consultazione in corso.


Persona di riferimento:

Cancelliere Claudio Riesen, Cancelleria dello Stato dei Grigioni, tel. 081 257 22 23, e-mail Claudio.Riesen@staka.gr.ch  


Organo: Governo
Fonte: Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel