Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 4 maggio 2017

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo prende posizione in merito all'attuazione del primo pacchetto di misure relativo alla strategia energetica 2050 della Confederazione. Esso richiede inoltre un certificato di qualità esterno per le scuole medie grigionesi.

Il Governo ha accolto con favore il primo pacchetto di misure relativo alla strategia energetica 2050
Il Governo ha preso posizione in merito alla modifica di diverse ordinanze per l'attuazione del primo pacchetto di misure relativo alla strategia energetica 2050 della Confederazione. La revisione di tali ordinanze dipende dalla decisione della popolazione di accettare la nuova legge sull'energia il 21 maggio 2017.
Il Governo accoglie con favore il fatto che, in condizioni di mercato difficili, la nuova legge sull'energia offra una prima possibilità per sostenere in modo mirato la forza idrica quale colonna portante della nostra produzione di elettricità neutrale dal profilo climatico. Secondo il Governo, a questo passo ne dovranno seguire altri, affinché la forza idrica possa assumere il ruolo centrale attribuitole dalla strategia energetica 2050 per l'approvvigionamento elettrico svizzero. Al fine di sostenere la forza idrica, il Governo chiede quindi singoli adeguamenti nei progetti di revisione. Ad esempio, in caso di sostituzione di un impianto idroelettrico esso dovrà essere considerato anche come nuovo impianto, quando viene sostituito almeno il 70 per cento della sostanza dell'impianto. Inoltre dovrà essere data la priorità a progetti pronti per essere attuati che vengono realizzati in breve tempo e possono di conseguenza contribuire alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Infine, la durata limitata nel tempo valida per la rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC) per nuove mini-centrali idrolelettriche dovrà essere aumentata da 15 a 20 anni. In caso contrario, la maggioranza dei circa 550 progetti figuranti sulla lista di attesa per la RIC non potrebbe più essere realizzata. I Governo sostiene inoltre la presa di posizione della Conferenza dei direttori cantonali dell'energia (CdEN).

presa di posizione della Conferenza dei direttori cantonali dell'energia (CdEN)

A titolo di novità, le scuole medie grigionesi devono disporre di un certificato di qualità esterno
Il Governo prende atto del rapporto conclusivo dell'Ufficio della formazione medio-superiore concernente il controllo della qualità della formazione nelle scuole medie 2012–2016.
L'obiettivo consiste nel sostenere le scuole nello sviluppo della qualità a lungo termine e, al contempo, nel permettere al Cantone un adempimento effettivo dei propri obblighi di vigilanza. Per tale ragione, la Scuola cantonale grigione e le scuole medie private nel Cantone devono essere obbligate ad ottenere un certificato di qualità esterno. Entro la fine dell'anno scolastico 2020/21, tutte le scuole medie grigionesi dovranno essere in possesso di una certificazione Q2E. I costi per una certificazione esterna si compongono dei costi per le valutazioni IPES da effettuare a scadenze di sei anni nonché dei costi annui per le prestazioni dei servizi di certificazione. A partire dal 2018, in relazione alle valutazioni IPES risulteranno costi annui pari a circa 66 000 franchi, i quali verranno sostenuti dal Cantone. I costi per i servizi di certificazione devono essere assunti dalle scuole medie grigionesi.

La strada per Chapella a S-chanf viene risanata
Il Governo ha approvato il progetto per la correzione della strada per Chapella con oneri e alcune autorizzazioni previste da leggi speciali. La strada per Chapella è una strada cantonale di collegamento e rende accessibile la frazione Chapella, facente parte del Comune di S-chanf. Il progetto stradale comprende in sostanza il rinnovo del manto stradale e l'allargamento continuo della strada a 4,20 metri. Inoltre, il ponte in acciaio e legno esistente verrà sostituito da un ponte in calcestrutto con una campata di 12 metri e una portata massima di 40 tonnellate. I costi di costruzione complessivi ammontano a circa 3 milioni di franchi.

--


A Klosters viene reso possibile il pernottamento in capanne sugli alberi
Il Governo ha approvato l'ampliamento dell'area destinata al gioco e al tempo libero in zona Madrisa decisa dal precedente Comune di Saas i. P.
L'obiettivo della revisione consiste nel rendere possibile l'installazione, nella zona della stazione intermedia della Klosters-Madrisa Bergbahnen AG, di dieci capanne sugli alberi semplici e accessibili ai disabili nelle quali è anche possibile pernottare. In tal modo si intende sviluppare in modo sensato l'offerta esistente nel Kinderland Madrisa.

-
© Comet Photoshopping GmbH / Dieter Enz

A Laax verrà realizzato un nuovo centro di manutenzione forestale con capanna nel bosco

Il Governo ha approvato il progetto "Forstwerkhof und Waldhütte (Schulungsraum)" del Comune di Laax. Ai costi per la realizzazione del centro di manutenzione forestale viene garantito un contributo massimo di 884 000 franchi e per la costruzione della capanna nel bosco (locale di istruzione) il Governo ha stanziato un contributo forfetario una tantum pari a 30 000 franchi.
Per il centro di manutenzione forestale è prevista la costruzione di un edificio combinato con autorimessa, officina, deposito di carburante, locale di stoccaggio, ufficio, sala di soggiorno e impianti sanitari. Con il nuovo edificio viene garantito un adempimento efficace della gestione e della cura dei boschi, della manutenzione di strade forestali e opere di protezione nonché di altri compiti dell'azienda forestale. Oltre a tale edificio, nella medesima ubicazione è prevista la costruzione di una capanna nel bosco con locale di istruzione e luogo d'incontro.

-
© Hoffmann & Durisch
visualizzazioni centro di manutenzione forestale
visualizzazioni capanna nel bosco


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel