Navigazione principale

Contenuto della pagina

Le PMI engadinesi sulla via verso lo sviluppo di condizioni più favorevoli alla famiglia

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Grazie a un sostegno professionale, nei prossimi due anni fino a 12 PMI engadinesi potranno rendere le loro aziende più favorevoli alla famiglia e migliorare così non da ultimo la loro attrattiva quali datori di lavoro. Il programma dell'Ufficio di coordinamento per le pari opportunità e del Servizio specializzato UND passa quindi alla prossima fase.

Come avvenuto in tutta la Svizzera, negli ultimi 20 anni anche nei Grigioni i modelli familiari sono cambiati in maniera sostanziale. Al giorno d'oggi la maggioranza delle coppie con bambini provvede insieme al proprio fabbisogno vitale. Il modello familiare tradizionale con la donna in veste di madre e casalinga e con l'uomo in veste di capofamiglia viene vissuto anche nei Grigioni solo da circa un quarto delle coppie con bambini in età prescolare. Tale sviluppo continuerà. Le persone alla ricerca di un impiego danno la preferenza a buone condizioni di lavoro e le aziende beneficiano di collaboratori che si impegnano e che hanno un legame con la ditta. Non da ultimo, le aziende favorevoli alla famiglia aiutano a dare una prospettiva anche alle giovani famiglie delle nostre valli.

Rafforzare la competitività
Su istruzione, le PMI partecipanti analizzano le loro condizioni di lavoro in relazione alla conciliabilità di lavoro e famiglia, sviluppano e sperimentano misure individuali. In occasione delle tavole rotonde possono scambiarsi idee sui successi ottenuti e sulle sfide affrontate e beneficiare delle rispettive esperienze maturate. I risultati verranno analizzati e valutati assieme alle aziende. L'obiettivo del programma consiste nel creare la consapevolezza in merito agli aspetti economici positivi legati a condizioni di lavoro favorevoli alla famiglia.

Possibilità di partecipazione per nuove PMI
Il 7 giugno 2018 le PMI partecipanti si riuniranno per la prima volta in occasione di un incontro introduttivo nel quadro del quale potranno scambiare le loro opinioni. Indipendentemente da ciò, fino a fine giugno 2018 nuove PMI engadinesi interessate potranno inoltrare all'Ufficio di coordinamento per le pari opportunità del Cantone la loro richiesta di ammissione al progetto (www.stagl.gr.ch). Attualmente prendono parte al progetto otto PMI engadinesi. Il progetto "PMI Engiadina" durerà fino al 2020.

Programma dimostratosi valido
Finora, ai progetti svolti in precedenza finalizzati a migliorare la conciliabilità di lavoro e famiglia nella Valle grigione del Reno e nelle regioni Viamala, Surselva e Albula hanno preso parte in totale 18 aziende con circa 1300 collaboratori. L'Ufficio di coordinamento per le pari opportunità svolge questi progetti dal 2011 in collaborazione con il Servizio specializzato UND, centro di competenze per questioni relative alla conciliabilità tra lavoro e famiglia/vita privata. Il progetto viene sostenuto dal Cantone, dalle regioni e dalla Confederazione.


Prendono parte al progetto le seguenti PMI:
Spitex Oberengadin, Samedan
Klinik Gut, St. Moritz
Stiftung KIBE Kinderbetreuung Oberengadin, Samedan
Tourismus Scuol Samnaun Val Müstair, Scuol
Hotel Waldhaus, Sils Maria
Academia Engiadina, Samedan
Lyceum Alpinum Zuoz
Engadiner Kraftwerke AG, Zernez


Persona di riferimento:
Susanna Mazzetta, capoprogetto, Ufficio di coordinamento per le pari opportunità, tel. 081 257 35 72, cell. 079 483 74 01, e-mail Susanna.Mazzetta@stagl.gr.ch


Organo: Ufficio di coordinamento per le pari opportunità
Fonte: it Ufficio di coordinamento per le pari opportunità
Neuer Artikel