Zum Seiteninhalt

Il Governo ha licenziato il messaggio relativo all'adesione alla Convenzione intercantonale per le istituzioni sociali sottoposta a revisione parziale

Il Governo ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio il messaggio relativo all'adesione alla Convenzione intercantonale per le istituzioni sociali sottoposta a revisione parziale il 23 novembre 2018.

La Convenzione intercantonale per le istituzioni sociali (CIIS) è uno strumento fondamentale della collaborazione intercantonale nel settore delle istituzioni sociali. Tutti i Cantoni e il Principato del Liechtenstein sono membri del CIIS, il Cantone dei Grigioni vi ha aderito il 1° aprile 2009.

La CIIS disciplina chi debba farsi carico delle spese nel caso in cui bambini, adolescenti o adulti vivano in un'istituzione sociale riconosciuta dalla CIIS al di fuori del loro Cantone di domicilio. La CIIS prevede quattro settori (A, B, C, D). Il settore A disciplina la collaborazione tra i Cantoni e allo stesso tempo garantisce che bambini e adolescenti vengano ammessi entro tempi brevi e senza complicazioni in istituzioni extracantonali. A causa del numero esiguo di casi, nel Cantone dei Grigioni mancano istituzioni specializzate per determinate esigenze di bambini e adolescenti. Per tale ragione esso deve fare affidamento su istituzioni extracantonali. La CIIS garantisce che bambini e adolescenti domiciliati nel Cantone dei Grigioni vengano ammessi in tempi brevi in istituzioni extracantonali evitando lunghe trattative e discussioni.

Nel corso degli ultimi anni sono aumentate le controversie aventi ad oggetto la determinazione del domicilio civile di un minore a cui viene fornita assistenza all'interno di un'istituzione sociale. A tale situazione ha contribuito tra l'altro la nuova regolamentazione dell'affidamento in vigore dal 1° luglio 2014. A causa dell'autorità parentale congiunta anche in casi in cui i genitori hanno domicili diversi, il domicilio civile di un minore che beneficia di assistenza all'interno di un'istituzione si trova nel luogo in cui si trova l'istituzione; ne consegue che la competenza per il finanziamento ricada sul Cantone di ubicazione dell'istituzione, fatto che risulta insensato e contrario allo scopo perseguito. All'interno di una decisione il Tribunale federale ha inoltre considerato tale contrarietà allo scopo come impedimento o almeno come ostacolo eccessivo al diritto federale e ha dichiarato non applicabile la corrispondente regola CIIS per casi simili.

La Conferenza della Convenzione della CIIS ha tenuto conto di tali sviluppi e in data 23 novembre 2018 ha approvato una revisione parziale della CIIS che elimina tale lacuna. I Cantoni devono ratificare la revisione parziale. Pertanto il Gran Consiglio è tenuto a decidere in merito all'adesione alla CIIS sottoposta a revisione parziale. La CIIS sottoposta a revisione parziale verrà posta in vigore dalla Conferenza della Convenzione entro un anno, dopo che almeno 18 Cantoni firmatari avranno aderito alla revisione.

Allegato:
Messaggio


Persona di riferimento:

Consigliere di Stato Marcus Caduff, direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, tel. 081 257 23 01, e-mail: Marcus.Caduff@dvs.gr.ch


Organo: Governo
Fonte: it Dipartimento dell'economia pubblica e socialità