Zum Seiteninhalt

Il vino del Plantahof diventa bio

A Malans il Plantahof coltiva circa 2,5 ettari di vigna. La torchiatura avviene nella cantina per il vino di Landquart, dove viene prodotto, tra l'altro, il vino del Governo grigionese. Dal 2020 la coltivazione avverrà esclusivamente secondo le direttive di Bio Suisse.

Da due anni il Plantahof effettua un test di trattamento tramite iniezione nel vigneto "Markstaller" a Malans. Il test mette a confronto diverse procedure ammesse nell'agricoltura biologica. Un'attenzione particolare è rivolta alle varianti con e senza l'impiego di rame. Il rame è un prodotto naturale ed efficace contro le infezioni fungine. Tuttavia il suo impiego è contestato perché il rame non si degrada nel terreno. Rispetto al passato nelle procedure odierne vengono usate quantità di rame minime. A lungo termine si mira a ridurre ulteriormente o addirittura a rinunciare completamente al rame. I primi risultati ottenuti presso il Plantahof sono promettenti. Tuttavia nel 2018 a causa delle ottime condizioni climatiche il test è stato poco significativo. I risultati definitivi del 2019 saranno disponibili dopo la vendemmia. Viene valutata l'infezione fungina causata dall'oidio, dalla peronospora e dalla botrite.

Sostegno alla strategia biologica di graubündenWEIN
A partire dal 1° gennaio 2020 il Plantahof farà gestire e certificare tutte le superfici vinicole e le cantine secondo le direttive di Bio Suisse. Così dopo due anni di transizione l'intera gamma di vini sarà disponibile in qualità biologica. Con la certificazione biologica della sua viticoltura il Plantahof sostiene la strategia biologica di graubündenWEIN. L'associazione di categoria intende aumentare il numero di aziende viticole biologiche nella Bündner Herrschaft. Attualmente circa il 15 per cento della superficie viticola viene coltivato secondo le direttive di Bio Suisse. Si mira ad aumentare tale quota ad almeno il 25 per cento entro il 2025. Una gestione attenta all'ambiente, la consapevolezza delle interconnessioni e dei cicli ecologici così come l'impiego mirato di prodotti fitosanitari biologici costituiscono in linea di principio la base per una coltivazione vinicola sostenibile. Inoltre l'aumento della superficie biologica rispecchia la tendenza nazionale. Sempre più consumatori cercano prodotti alimentari e di consumo autentici e naturali e di conseguenza cresce la domanda di mercato per vini biologici.

Il Plantahof con la sua azienda può fornire il proprio contributo testando nuovi metodi di viticoltura nella Bündner Herrschaft. Le esperienze fatte in questo contesto possono essere trasmesse tramite lo scambio con viticoltori, la consulenza e corsi corrispondenti.

Fotografia:
-
Maestro viticoltore Moritz Villinger con il vino del Governo grigionese.


Persone di riferimento:
- Moritz Villinger, maestro viticoltore, Plantahof tel. 081 257 60 68, e-mail Moritz.Villinger@plantahof.gr.ch  
- Rolf Hug, direttore azienda agricola, Plantahof, tel. 081 257 60 90, e-mail Rolf.Hug@plantahof.gr.ch  


Organo: Plantahof
Fonte: it Plantahof