Contenuto della pagina

FAQ sull'archeologia

-

il fund − Trovato qualcosa?

Cosa sono i ritrovamenti archeologici?
I ritrovamenti archeologici sono testimonianze materiali di culture precedenti. I ritrovamenti archeologici più frequenti sono recipienti o loro frammenti in ceramica, oggetti o utensili in vetro, pietra, legno, osso, corno o metallo. Dal punto di vista temporale coprono uno spettro comprendente tutte le epoche e che risale fino alle epoche preistoriche più remote. Poiché tali ritrovamenti sono sovente solo dei frammenti oppure oggetti incrostati o corrosi, non è sempre facile riconoscere subito e senza dubbio come tale un ritrovamento archeologico.

Cosa devo fare se trovo un oggetto che potrebbe essere di interesse archeologico?
I ritrovamenti archeologici trovati in territorio grigionese appartengono al Cantone dei Grigioni (art. 724 CC). Si annoti il luogo del ritrovamento e segnali la Sua scoperta al Servizio archeologico! Se possibile, i ritrovamenti devono rimanere nel luogo del ritrovamento senza subire modifiche, affinché possa essere studiata la situazione di ritrovamento. Notifiche di ritrovamento: info@adg.gr.ch

Posso scavare autonomamente alla ricerca di antichità?
No! La ricerca di antichità con l'ausilio di metal detector o di altri mezzi ausiliari nonché lo scavo autonomo alla ricerca di reperti archeologici è vietato anche su suolo privato. I ritrovamenti scoperti in superficie devono essere notificati in conformità alla legge sulla protezione della natura e del paesaggio. Notifiche di ritrovamento: info@adg.gr.ch

I progetti di costruzione vengono ritardati "dagli archeologi..."?
Ogni volta che ciò è possibile, i sondaggi archeologici o gli scavi di emergenza in relazione a un progetto di costruzione vengono effettuati (molto tempo) prima dell'inizio dei lavori di costruzione. Di norma a tale scopo è indispensabile che esista una licenza edilizia valida. Se uno scavo è inevitabile, si cercano soluzioni insieme al committente, affinché eventuali ritardi possano essere contenuti o evitati. In singoli casi un ritardo è però effettivamente inevitabile, ad esempio quando vengono alla luce strutture ampie e/o un gran numero di reperti finora sconosciuti. Come tuttavia dice già il nome, in primo piano si trova l'idea di servizio alla popolazione.