Navigazione principale

Contenuto della pagina

Interpellanza Perl concernente il rumore dovuto all'attività di tiro

Sessione: 22.10.2019

A Coira attualmente è in corso una raccolta di firme per un'iniziativa avente ad oggetto il rumore dovuto all'attività di tiro sulla piazza d'armi Rossboden. I promotori e le promotrici dell'iniziativa sostengono che il rumore dovuto all'attività di tiro sia aumentato a Coira e dintorni.

I valori limite rilevanti per il rumore dovuto all'attività di tiro in impianti militari sono stabiliti nell'ordinanza federale contro l'inquinamento fonico. A tale proposito si pongono le seguenti domande:

1.     Nel Cantone dei Grigioni chi controlla il rispetto dei valori limite del rumore di tiro militare?

2.     Che cosa risulta dalle misurazioni del rumore dovuto all'attività di tiro nella piazza d'armi di Coira? Negli ultimi anni i valori limite sono stati rispettati? Il rumore di tiro è aumentato?

3.     Che cosa può fare il Governo per ridurre l'esposizione della popolazione al rumore di tiro militare a Coira e dintorni?

Coira, 22 ottobre 2019

Perl, Caluori, Widmer (Felsberg), Atanes, Baselgia-Brunner, Bondolfi, Cahenzli-Philipp, Caviezel (Coira), Gartmann-Albin, Geisseler, Hofmann, Hohl, Horrer, Locher Benguerel, Müller (Felsberg), Preisig, Rettich, Rutishauser, Schneider, Schwärzel, Thöny, Ulber, Widmer-Spreiter (Coira), Wilhelm, Bürgi-Büchel, Fasani-Horath, Pajic, Spadarotto

Risposta del Governo

I valori limite d'esposizione al rumore su piazze d'armi, di tiro e d'esercizio militari vengono disciplinati nell'allegato 9 dell'ordinanza contro l'inquinamento fonico (OIF; RS 814.41). È possibile rispondere come segue alle domande relative alla competenza, al rispetto dei valori limite e alle possibilità di intervento del Governo:

In merito alla domanda 1: conformemente all'art. 45 cpv. 3 lett. d OIF, per gli impianti della difesa nazionale è il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) a provvedere per l'esecuzione delle prescrizioni sulla limitazione delle emissioni, sui risanamenti e sulla determinazione e valutazione delle immissioni foniche. Di conseguenza il rispetto dei valori limite del rumore di tiro militare viene controllato dal DDPS in tutto il Paese. La competenza spetta alla Segreteria generale del DDPS, settore Territorio e ambiente.

In merito alla domanda 2: secondo il calcolo del rumore svolto nel 2014, sulla piazza di tiro Rossboden/Rheinsand della piazza d'armi di Coira i valori limite determinanti vengono superati. Con l'attuazione dell'ulteriore sviluppo dell'esercito (USEs) ha avuto luogo una concentrazione su poche infrastrutture di formazione che in compenso sono ben sviluppate nonché su piazze d'armi e di tiro della Confederazione. Questo vale anche per la piazza d'armi di Coira e quindi per la piazza di tiro Rossboden/Rheinsand e spiega il maggiore utilizzo e sfruttamento. Conformemente all'art. 17 cpv. 6 lett. d OIF il DDPS è tenuto a realizzare entro il 31 luglio 2025 i risanamenti e i provvedimenti d'isolamento acustico per le piazze d'armi, di tiro e d'esercizio militari in cui i valori limite vengono superati.

In merito alla domanda 3: il Governo potrebbe esigere dal DDPS il rispetto dei valori limite d'esposizione previsti dall'allegato 9 OIF. Dato che però il termine di risanamento scade nel 2025, la risposta corrispondente probabilmente verrebbe data rimandando al fatto che nel quadro del risanamento verrebbero prese in esame misure atte a garantire il rispetto dei valori limite d'esposizione. Se non dovesse essere possibile procedere a un risanamento fonico completo con rispetto dei valori limite d'esposizione, in veste di autorità esecutiva il DDPS potrebbe accordare facilitazioni in virtù dell'art. 14 cpv. 1 lett. b OIF. Eventuali immissioni eccessive dovrebbero quindi essere tollerate nel presente e anche in futuro per via di interessi preponderanti della difesa integrata fino a quando la piazza di tiro Rossboden/Rheinsand verrà utilizzata come piazza d'armi, di tiro e d'esercizio militare. Il Governo rileva tuttavia che da circa 15 anni il DDPS ha adottato diverse misure di protezione dall'inquinamento fonico e che la piazza di tiro e d'armi Rossboden/Rheinsand è un datore di lavoro e un fattore economico importante per Coira e dintorni. Sono stati realizzati ad esempio box di protezione contro l'inquinamento fonico per il tiro con mitragliatrici dei carri armati granatieri ruotati per ridurre l'esposizione al rumore dovuta all'attività di formazione e di esercizio. L'ubicazione dell'esercito di Coira dà lavoro a circa 100 collaboratori del DDPS e solo la truppa di stanza a Coira genera una cifra d'affari annua superiore a tre milioni di franchi. A ciò si aggiungono voci di spesa importanti correlate all'attività di manutenzione e di esercizio delle infrastrutture della piazza d'armi, le quali vengono assegnate in prevalenza a livello locale, pagamenti forfetari a fornitori esterni di prestazioni e ai comuni in cui sono situate le piazze d'armi nonché investimenti per l'ulteriore sviluppo delle infrastrutture di alloggio e delle piazze d'armi. Di conseguenza la chiusura della piazza d'armi di Coira avrebbe risvolti sull'economia pubblica.

11 dicembre 2019