Zum Seiteninhalt

Il Governo propone l'adesione all'Accordo intercantonale sull'armonizzazione dei criteri per la concessione delle borse di studio

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Cantone dei Grigioni deve aderire all'Accordo intercantonale sull'armonizzazione dei criteri per la concessione delle borse di studio. Questo è quanto propone il Governo grigionese nel messaggio licenziato a destinazione del Gran Consiglio, che discuterà l'affare nella sessione di aprile.

L'Accordo intercantonale mira a promuovere l'armonizzazione dei criteri per la concessione delle borse di studio in tutta la Svizzera. Da un lato l'accordo intende garantire un'armonizzazione formale nel settore delle borse di studio stabilendo definizioni unitarie dei termini relativi al diritto alle borse di studio. Dall'altro l'Accordo promuove anche l'armonizzazione materiale. A questo scopo saranno ad esempio stabiliti gli standard minimi per il limite d'età, la durata del sostegno o gli importi massimi per tutti i Cantoni. Questo deve garantire l'accesso alla formazione per gli strati della popolazione con reddito ridotto e la parità di trattamento per la popolazione residente straniera.

Il nuovo Accordo intercantonale sull'armonizzazione dei criteri per la concessione delle borse di studio è stato approvato il 18 giugno 2009 dall'Assemblea plenaria della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione.

Con l'armonizzazione tramite il nuovo concordato sulle borse di studio si mira a ridurre le grandi differenze esistenti tra i Cantoni relative ai presupposti per le borse di studio del grado secondario II. Tale obiettivo è una sfida in relazione all'attuazione della NPC tra Confederazione e Cantoni. Attualmente, ad esempio, i Cantoni stabiliscono in modo diverso la cerchia delle persone che possono ricevere contributi di formazione. Così ad esempio le persone che non hanno la cittadinanza svizzera non sono trattate allo stesso modo in tutti i Cantoni. Molto diverso è anche l'importo dei contributi di formazione versato nei singoli casi.

Ogni anno i Cantoni stanziano circa 276 milioni di franchi per contributi di formazione sotto forma di borse di studio e 27 milioni di franchi sotto forma di mutui. Nel 2008, nel Cantone dei Grigioni sono stati versati circa 13,8 milioni di franchi per contributi di formazione. Il Cantone dei Grigioni soddisfa già le direttive del nuovo concordato sulle borse di studio. Un'adesione dei Grigioni all'Accordo intercantonale non ha conseguenze finanziarie per il Cantone.


Persona di riferimento:
Presidente del Governo Claudio Lardi, Direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 27 01


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel