Zum Seiteninhalt

Votazione popolare del 7 marzo 2010 (legge mantello sulla NPC): Rafforziamo i Grigioni per il futuro – Sì alla NPC

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Care concittadine, cari concittadini,

il Cantone dei Grigioni ha assolutamente bisogno di una nuova perequazione finanziaria. L'attuale perequazione finanziaria, estremamente complicata, è ormai superata e iniqua. La sua idea di base risale al 1958 e non è più adatta al futuro. Oggi abbiamo un complicato intreccio di singoli pagamenti tra il Cantone e i comuni. Negli ultimi 50 anni la perequazione finanziaria è stata ampliata innumerevoli volte, ma oggi sono ormai pressoché impossibili ulteriori sviluppi sensati. La NPC grigionese chiarisce e semplifica l'odierno intreccio finanziario allo stesso modo di una ricomposizione fondiaria. La nuova perequazione finanziaria è notevolmente più semplice rispetto alla precedente. Abbiamo ora un'opportunità per migliorare in modo duraturo il sistema, riprendendo la valida idea di base della nuova perequazione finanziaria federale e della NPC Confederazione – Cantoni.

Sostenere la qualità della formazione
La nuova perequazione finanziaria garantisce pari opportunità a scuola e sostiene la qualità della formazione. La NPC grigionese non cancella la benché minima disposizione relativa alla qualità della scuola. Tutte le direttive vengono mantenute, così come la funzione di vigilanza del Cantone. I timori che la qualità della formazione possa risentirne sono ingiustificati. I punti criticati nel settore della formazione si sono sviluppati a seguito della perequazione finanziaria odierna con le strutture odierne e la legislazione scolastica vigente. Con la nuova perequazione finanziaria il Cantone si impegna in misura maggiore nella scuola popolare rispetto a quanto fatto finora. La NPC grigionese aiuta a risolvere i problemi nel settore della formazione. In futuro il Cantone finanzierà le spese per le direzioni scolastiche, organizzerà e finanzierà il perfezionamento professionale nelle scuole popolari e l'introduzione di nuove materie. Inoltre il Cantone finanzierà il perfezionamento professionale obbligatorio degli insegnanti, incluse le spese per le supplenze. La NPC rafforza finanziariamente i comuni. Il Cantone investirà oltre 13 milioni di franchi all'anno in più affinché i comuni siano in grado di adempiere ai loro compiti meglio di quanto riescono a fare ora. La NPC grigionese evita inoltre che il divario tra comuni poveri e comuni ricchi aumenti ulteriormente. Essa sgrava le regioni ospedaliere e rafforza l'impegno del Cantone nel finanziamento ospedaliero.

Rafforzare quanto dimostratosi valido
La NPC grigionese persegue coerentemente il bene comune e tiene conto della situazione esistente con gli attuali 180 comuni. La NPC grigionese è senz'altro attuabile per tutti i comuni, dal più piccolo, il Comune di Mulegns in Val Sursette, con i suoi 26 abitanti, alla Città di Coira, con i suoi 35'000 abitanti. Non vi è un singolo compito che non possa essere attuato anche dal più piccolo comune a causa della NPC grigionese. Ci basiamo su quanto si è dimostrato valido. Ad esempio, non a tutti i comuni verranno affidati compiti nel settore della consulenza sociale; viene invece mantenuta la struttura attuale con i servizi sociali attivi a livello regionale. Il compito della consulenza sociale viene delegato ai nove comuni di ubicazione attuali. Per gli altri 171 comuni non cambia nulla per quanto riguarda la consulenza sociale. L'Ufficio cantonale del servizio sociale coordinerà anche in futuro l'assistenza sociale e fornirà consulenza e sostegno ai consultori regionali. La NPC grigionese non obbliga nemmeno i comuni ad aggregarsi, essa rafforza la solidarietà interna al Cantone a favore dei comuni finanziariamente deboli.
Con un sì alla NPC grigionese, il 7 marzo avremo la possibilità di aumentare la capacità di Cantone e comuni, a beneficio di tutti noi. Il Governo e 88 granconsiglieri contro 22 vi raccomandano perciò di approvare la NPC grigionese il prossimo 7 marzo.

Consigliere di Stato Dr. Martin Schmid
Direttore del Dipartimento delle finanze e dei comuni
Neuer Artikel