Zum Seiteninhalt

Il Governo licenzia il messaggio relativo alla messa in esercizio del nuovo centro di transito per richiedenti l'asilo a Cazis

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Cantone dei Grigioni intende aprire un nuovo centro di transito per richiedenti l'asilo a Cazis. Il Governo grigionese ha licenziato il relativo messaggio con cui chiede al Gran Consiglio di concedere un credito di garanzia di 1,8 milioni di franchi per l'acquisto e la messa in esercizio dell'immobile. Il Parlamento discuterà l'affare nella sessione di giugno.

Già nell'ottobre 2009 il Cantone dei Grigioni ha acquistato a Unterrealta, Comune di Cazis, un immobile in cui collocare richiedenti l'asilo. Nell'ex albergo/ristorante "Rheinkrone" possono essere collocate fino a 100 persone. L'alloggio deve essere utilizzato quale centro di transito. L'acquisto e la messa in esercizio dell'immobile quale centro per richiedenti l'asilo sono soggetti al consenso del Gran Consiglio e al referendum finanziario facoltativo. Il Governo chiede al Gran Consiglio di concedere un credito di garanzia di 1,8 milioni di franchi. Il prezzo d'acquisto ammonta a 1,6 milioni di franchi, mentre 200'000 franchi sono previsti per adeguamenti edilizi.

Presupposti ottimali
L'immobile di Cazis soddisfa in modo ottimale i presupposti per un alloggio collettivo per richiedenti l'asilo. L'oggetto, un tempo utilizzato quale albergo, può essere reso agibile entro due mesi, dopo aver effettuato i necessari lavori di adeguamento e aver adottato le necessarie misure di polizia del fuoco. Lo scadenzario prevede che a settembre vengano avviati i lavori di adeguamento, in modo che il nuovo centro di transito possa essere aperto in novembre.

Più posti di collocamento propri
Uno dei motivi che hanno spinto il Governo ad acquistare l'immobile è il numero tuttora alto delle nuove domande d'asilo. Al Cantone dei Grigioni viene assegnato ogni anno il compito di fornire alloggio e assistenza a 450 – 500 persone. Il Cantone intende assumersi anche in futuro il compito del collocamento di richiedenti l'asilo al posto dei comuni, sgravando questi ultimi da considerevoli oneri di personale e finanziari. Inoltre, con l'acquisto dell'immobile il Governo intende rendere più equilibrato il rapporto tra alloggi collettivi in locazione e quelli in proprietà. Attualmente infatti, il Cantone possiede soltanto l'8 percento dei posti disponibili negli alloggi, mentre il 92 percento è in locazione. Con la messa in esercizio del centro di transito "Rheinkrone", il numero di posti in alloggi collettivi propri aumenta a circa 140, ciò che corrisponde a una quota di alloggi di proprietà pari a circa il 25% del fabbisogno totale.

Attualmente il Cantone dispone complessivamente di 485 posti per il collocamento di richiedenti l'asilo. Con la prevista messa in esercizio del centro di transito "Rheinkrone" a Cazis e con la locazione dell'alloggio "Landhaus" a Davos-Laret, la capacità di collocamento aumenterà temporaneamente, fino al 2012, a 705 letti. Presumibilmente nel 2012, i centri di transito in locazione "Schiabach" a Davos e "Bergwald" sulla Lenzerheide, con i loro 170 letti complessivi, verranno abbandonati, cosicché la capacità complessiva verrà ridotta a 535 posti.

Attuazione del nuovo piano di collocamento e di assistenza
Con l'utilizzo dell'immobile "Rheinkrone" a Cazis quale centro di transito, il Cantone compie un primo passo verso l'attuazione del piano di collocamento e di assistenza deciso lo scorso anno. Questo piano prevede che nei centri di prima accoglienza i richiedenti l'asilo e le persone ammesse provvisoriamente vengano preparate al loro ulteriore soggiorno nei Grigioni. In seguito, durante la procedura e fino alla decisione relativa alla permanenza o all'obbligo di lasciare la Svizzera, il Cantone colloca le persone in diversi centri di transito. Dopo la conclusione della procedura, le persone tenute a lasciare la Svizzera vengono trasferite al centro di partenza, dove vengono collocate anche tutte le persone che chiedono l'aiuto d'urgenza nel Cantone dei Grigioni e alle quali viene ancora offerto unicamente un sostegno ridotto.


Persone di riferimento:
- Consigliere di Stato Stefan Engler, Direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste, tel. 081 257 36 01
- Consigliera di Stato Barbara Janom Steiner, direttrice del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, tel. 081 257 25 01


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel