Zum Seiteninhalt

Risultati del sondaggio relativo alla scelta professionale e scolastica degli allievi grigionesi che terminano la scuola nel 2010

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il sondaggio "La scuola – e poi?", svolto ogni anno dal 2004, presenta per quest'anno dei risultati del tutto incoraggianti. Stando al sondaggio, l'82% degli allievi riesce a passare senza interruzioni dalla scuola dell'obbligo a un apprendistato professionale o a una scuola superiore. Al momento del sondaggio, solo il 6,1 % non aveva ancora scelto l'ulteriore formazione o non aveva ancora trovato una soluzione. Per l'estate 2010, attualmente nell'Indicatore dei posti di tirocinio del Cantone dei Grigioni Inpoti è indicato come disponibile il 20% di posti di tirocinio in più rispetto all'anno precedente. Ciò è da ricondurre in primo luogo al calo del numero di allievi così come all'offerta di posti di tirocinio, rimasta buona.

Gli allievi che optano per un apprendistato professionale sono il 70% circa, percentuale salita oltre la media degli ultimi anni (circa il 65%). Paragonato al numero delle ragazze, molti più ragazzi hanno scelto la via dell'apprendistato professionale. Al primo posto dell'elenco degli apprendistati scelti da entrambi i sessi troviamo sempre una formazione commerciale. Tra le ragazze seguono nell'ordine un apprendistato quale impiegata del commercio al dettaglio AFC o quale operatrice sociosanitaria AFC. Per i ragazzi al secondo posto troviamo la formazione di installatore elettricista AFC e al terzo posto quella di cuoco AFC. Il numero di ragazzi che prevede di svolgere una formazione con maturità professionale è quasi doppio a quello delle ragazze.

Nel sondaggio svolto alla fine di aprile, i docenti di classe hanno comunicato che erano 92 gli allievi che non avevano ancora trovato una soluzione. L'esperienza degli ultimi anni lascia tuttavia ben sperare anche per questi giovani. Entro il nuovo sondaggio alla fine di questo anno scolastico il numero degli interessati dovrebbe subire ancora un forte calo. Questo non da ultimo grazie al sostegno da parte dell'orientamento professionale cantonale e dei coach ai quali si ricorre.

Circa l'11% degli interpellati, in netta maggioranza ragazze, ha optato per un anno di transizione (10° anno scolastico, anno sociale, anno di pratica, soggiorno linguistico o altre soluzioni). L'11% ha optato per una scuola superiore. Anche in questo caso il numero delle ragazze che ha scelto questa soluzione supera quello dei ragazzi.


Persona di riferimento:
Moreno Raselli, caposezione Orientamento professionale, negli studi e nella carriera, tel. 081 257 27 61, e-mail: moreno.raselli@afb.gr.ch  


Organo: Ufficio della formazione professionale
Fonte: it Ufficio della formazione professionale
Neuer Artikel