Zum Seiteninhalt

I capi di Governo di Arge Alp si incontrano nell'Alto Adige per la 41a Conferenza plenaria: Politica dei trasporti e politica climatica i temi principali

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Al centro della Conferenza dei capi di Governo della Comunità di lavoro delle regioni alpine (Arge Alp) di quest'anno vi è l'approvazione di due risoluzioni. In una risoluzione Arge Alp si oppone all'ammissione di "gigaliner" nell'arco alpino, l'altra risoluzione concerne lo sviluppo culturale nell'arco alpino. Inoltre, i capi di Governo decideranno in merito alla continuazione e all'avvio di diversi progetti, di cui tre sono stati inoltrati dai Grigioni. La Conferenza, presieduta dall'Alto Adige, avrà luogo ad Appiano venerdì 18 giugno 2010.

Arge Alp intende opporsi all'ammissione di gigaliner nell'arco alpino. In occasione della 41a Conferenza plenaria, presieduta dall'Alto Adige, i capi di Governo dovranno licenziare una relativa risoluzione. Da diversi anni in Svezia e Finlandia circolano veicoli commerciali lunghi 25 metri e con un peso totale di 60 tonnellate. Come scritto nella bozza della risoluzione, secondo Arge Alp è ovvio che queste esperienze con i gigaliner non possano essere trasferite alle strette valli alpine. La rete stradale nell'arco alpino non può essere ampliata, o un ampliamento può avvenire soltanto con un dispendio sproporzionato, per rispondere alle esigenze dei gigaliner. I capi di Governo di Arge Alp vogliono quindi invitare l'Unione Europea a prescindere dall'ammissione dei gigaliner. Allo stesso modo, le Regioni e i Cantoni membri di Arge Alp vogliono intervenire presso i propri Governi nazionali affinché i gigaliner vengano vietati per legge nel traffico nazionale. Inoltre, Arge Alp ribadisce la propria opinione secondo cui la politica dei trasporti debba partire dall'obiettivo di trasferire il più possibile il traffico merci dalla strada su vettori di trasporto rispettosi dell'ambiente.

La seconda risoluzione che deve essere licenziata in occasione della Conferenza dei capi di Governo si occupa dello sviluppo culturale nell'arco alpino. Essa prevede la promozione dello sviluppo rurale a tutti i livelli per sostenere l'identità nell'arco alpino.

Previsto un convegno sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione
Tra i nuovi progetti che devono essere approvati dalla Conferenza dei capi di Governo rientra anche il progetto inoltrato dai Grigioni che prevede lo svolgimento di un convegno sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC). L'obiettivo è quello di rafforzare la cooperazione transfrontaliera in questo ambito e creare una piattaforma per la discussione specialistica con particolare considerazione della situazione nell'arco alpino. A questo scopo, in settembre Arge Alp, insieme alla Scuola universitaria per la tecnica e l'economia (UTE), organizza a Coira un convegno specialistico.
Quale ulteriore tema principale i capi di Governo discuteranno la politica climatica. L'Alto Adige, quale Regione che detiene la presidenza, ha inoltrato un progetto che prevede lo svolgimento di una conferenza internazionale sul tema del cambiamento climatico. Il convegno, che avrà luogo nel settembre 2010, dovrà illustrare il futuro sviluppo del clima nell'arco alpino e le strategie possibili nelle Regioni Arge Alp per proteggere il clima e per adeguarsi al cambiamento climatico.

Continuazione di due progetti grigionesi
Tra i progetti in corso che Arge Alp intende proseguire nei prossimi anni rientra anche il progetto Arge Alp Sport, diretto dai Grigioni. Da alcuni anni si svolgono di nuovo con successo gare sportive decentrali nelle Regioni membro sotto forma di giochi invernali ed estivi. È inoltre prevista la continuazione del progetto "Grandi predatori nelle Alpi". Il progetto, anch'esso avviato dai Grigioni, si occupa dei grandi predatori che un tempo facevano parte della fauna indigena come l'orso, il lupo o la lince. È auspicata una collaborazione transfrontaliera nel senso di uno scambio di esperienze a livello specialistico.

Numerosi nuovi progetti inoltrati
Per promuovere il contatto tra i cittadini, Arge Alp lancia e partecipa ad altri progetti sovraregionali. Il Comitato direttivo ha presentato complessivamente undici nuovi progetti a destinazione della Conferenza dei capi di Governo. Oltre al Convegno sul clima e al convegno TIC, Arge Alp vuole far elaborare un Atlante degli alpeggi e avviare un progetto per la sicurezza sulle piste. Tra i nuovi progetti rientrano inoltre il progetto "Protezione Civile sistemi a confronto - l'ottimizzazione possibile", nonché una prevista conferenza sul corridoio verde lungo gli assi stradali in alcune Regioni membro di Arge Alp. Salisburgo ha inoltrato i progetti "Utilizzo delle risorse naturali nell'arco alpino per la cura delle malattie respiratorie di origine allergica" e "Wild Alps", il cui scopo è quello di fare conoscere meglio ai giovani le loro aree protette alpine. Per il resto si prevede di prolungare un progetto dell'Accademia europea dei talenti di Lindau che consente ai giovani uno scambio transfrontaliero. Infine, il Tirolo prevede di svolgere un simposio "Il futuro insieme" sul tema integrazione e di creare un forum per una gestione delle risorse idriche alpine in Europa.

La presidenza passa dall'Alto Adige alla Regione Salisburgo
Con la Conferenza dei capi di Governo ad Appiano si conclude l'anno di presidenza della Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige. Per un anno Arge Alp sarà presieduta dalla Regione Salisburgo. Fondata nel 1972, Arge Alp è stata la prima associazione europea di questo tipo costituita da unità statali e autonome al di sotto del livello degli Stati nazionali e federali. Essa ha come scopo quello di affrontare, mediante una collaborazione transfrontaliera, propositi comuni delle Regioni membro, in particolare in campo culturale, sociale, economico ed ecologico, di intensificare la coscienza della comune responsabilità per lo spazio vitale delle Alpi, di promuovere i contatti tra gli abitanti dell'arco alpino, di rafforzare la posizione dei Länder, delle Regioni, delle Province e dei Cantoni, e di fornire insieme ad altre istituzioni un contributo alla collaborazione in Europa.


Informazioni più dettagliate:

  • Una panoramica sui progetti più importanti di Arge Alp può essere scaricata qui.
  • www.argealp.org

  

Persona di riferimento:
- Consigliere di Stato Dr. Martin Schmid, Direttore del Dipartimento delle finanze e dei comuni, tel. 081 257 32 01


Organo: Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Qualidator Warnings

  • Error Code ImagesMissingAltText: <img class="ms" alt="" src="http://www.gr.ch/_layouts/IMAGES/icpdf.gif" originalAttribute="src" originalPath=""http://www.gr.ch/_layouts/IMAGES/icpdf.gif"" /> Index: 6509
Neuer Artikel