Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 1° luglio 2010

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Nella sua presa di posizione relativa al rapporto sull'efficacia della NPC, il Governo grigionese richiede che anche in futuro venga mantenuta la proporzione attuale nella dotazione dei fondi di perequazione. Inoltre, in una lettera alla Confederazione il Governo esprime i propri dubbi relativi al previsto risanamento della galleria stradale del San Gottardo e chiede misure per arginare il trasferimento del traffico sull'asse del San Bernardino. Infine, nella sua ultima seduta il Governo ha preso atto della riuscita dell'"Iniziativa PMI", ha inoltrato una domanda per lo svolgimento di un progetto pilota di voto elettronico e ha emanato una revisione totale dell'ordinanza sulle costruzioni scolastiche.

La dotazione dei fondi di perequazione della NPC deve rimanere uniforme
Nella perequazione finanziaria tra Confederazione e Cantoni (NPC), il rapporto della dotazione tra i due fondi di perequazione dovrà rimanere invariato anche nel nuovo periodo contributivo 2012-2015. Questo è quanto richiede il Governo grigionese nella sua presa di posizione relativa al rapporto federale sull'efficacia della NPC 2008-2011.
Per il Cantone dei Grigioni è di importanza fondamentale che venga mantenuto il rapporto di dotazione esistente 50:50 tra la compensazione dell'aggravio socio-demografico e la compensazione dell'aggravio geografico-topografico. Questo rapporto è il risultato di una visione globale e rappresenta un ampio consenso frutto di approfondite discussioni. Secondo il Governo, anche i dati di base del rapporto sull'efficacia parlano a favore di un mantenimento delle proporzioni attuali. Le conseguenze di un trasferimento di contributi sarebbero gravi per il Cantone dei Grigioni.
Nella sua presa di posizione, il Governo ricorda la presa di posizione consolidata e approvata il 25 giugno 2010 dall'assemblea plenaria della Conferenza dei governi cantonali (CdC) relativa al rapporto sull'efficacia. Il Governo sostiene questa presa di posizione.
Nella misura in cui sia possibile una valutazione del breve periodo di soli due anni, secondo il Governo la NPC si è dimostrata valida. È stato possibile raggiungere sia l'obiettivo di rafforzare il federalismo sia quello di eliminare le differenze tra i Cantoni. Stando alle conclusioni tratte dal rapporto federale sull'efficacia, i Cantoni deboli di risorse sono stati rafforzati senza che sia stata notevolmente ridotta la competitività dei Cantoni forti di risorse. Il Governo non vede quindi alcun bisogno di procedere a correzioni del meccanismo della NFC e della dotazione dei fondi di perequazione. Esso sostiene l'atteggiamento di fondo del Consiglio federale, che nel progetto di consultazione si esprime in linea di principio a favore di una costanza del sistema.

Risanamento della galleria stradale del San Gottardo: il Governo esprime dubbi e chiede alla Confederazione misure contro il trasferimento del traffico
Il Cantone dei Grigioni chiede alla Confederazione di adottare tempestivamente misure adeguate per limitare il trasferimento del traffico atteso a seguito del previsto risanamento della galleria stradale del San Gottardo. In una lettera al Consiglio federale, il Governo esprime i propri dubbi riguardo a un'eventuale chiusura temporanea della galleria.
Quale Cantone che senza dubbio sarà interessato dal trasferimento del traffico, il Governo ritiene indispensabile un coinvolgimento diretto nell'informazione di prima mano. Secondo il Governo sarebbe inoltre opportuno istituire un organo di accompagnamento che durante la prossima fase di progettazione venga regolarmente informato e che a sua volta possa fornire suggerimenti.
Secondo il Cantone dei Grigioni è assolutamente necessario prevedere tempestivamente misure concrete per limitare o dosare il trasferimento del traffico. L'asse del San Bernardino tra Thusis e Mesocco presenta notevoli pendenze, molte gallerie, in parte curve strette e poche possibilità di sorpasso. La capacità di questa tratta è limitata e il pericolo potenziale è molto elevato. Il Governo è molto preoccupato per la sicurezza della circolazione, segnatamente in caso di aumento del traffico pesante. Gli incidenti stradali e gli incendi nelle gallerie avvenuti negli ultimi anni mostrano la pericolosità di questa semiautostrada di montagna. Per questa ragione, il Governo tiene a una verifica e una valutazione accurate e soprattutto anche oggettive e realistiche di tutte le alternative di gestione del traffico, incluse le relative ripercussioni.

Riuscita l'"Iniziativa PMI"
L'"iniziativa PMI" (Iniziativa popolare cantonale contro la burocrazia inutile e la regolamentazione) è riuscita con 4'389 firme valide. Questo è quanto ha accertato il Governo grigionese.
L'iniziativa costituzionale depositata l'8 giugno 2010 è redatta sotto forma di progetto elaborato. Essa chiede che il Cantone e i comuni adottino misure per mantenere al livello più basso possibile la densità normativa e l'onere amministrativo per le imprese, in particolare per quelle di piccole e medie dimensioni (PMI).
Nel quadro dei decreti di principio del Governo e nel rispetto dei termini legali, l'iniziativa viene ora trasmessa al Dipartimento dell'economia pubblica e socialità per l'ulteriore elaborazione.

I Grigioni presentano domanda per lo svolgimento di un progetto pilota di voto elettronico
Domenica 28 novembre 2010, il Cantone dei Grigioni intende per la prima volta permettere a una parte dei cittadini svizzeri all'estero di votare per via elettronica in occasione di una votazione. Il Governo grigionese ha presentato al Consiglio federale una domanda per lo svolgimento di una votazione di prova in questa data. Il cosiddetto voto elettronico dovrà essere applicato per la prima volta per il voto degli svizzeri all'estero in sei comuni pilota nel Cantone: Coira, Davos, Disentis/Mustér, Domat/Ems, Flims e Poschiavo.
Insieme ad altri sei Cantoni (Argovia, Friburgo, Soletta, Sciaffusa, San Gallo e Turgovia), i Grigioni si sono uniti in un consorzio per preparare l'introduzione del voto elettronico. I Cantoni hanno stipulato contratti di collaborazione al fine di poter utilizzare il consolidato sistema di voto elettronico del Cantone di Zurigo.

Nuove regolamentazioni per il sovvenzionamento di edifici scolastici
Il Cantone dei Grigioni ridisciplina il sovvenzionamento di edifici scolastici. Il Governo grigionese ha deciso e posto in vigore con effetto al 1° luglio 2010 una revisione totale dell'ordinanza sulla costruzione e l'attrezzatura di edifici e impianti ad uso scolastico e per lo sport nelle scuole (Ordinanza sulle costruzioni scolastiche).
La revisione totale è necessaria, visto che dopo la bocciatura della NPC grigionese in votazione popolare nella primavera 2010 e dopo la scadenza della moratoria sulla costruzione di edifici scolastici all'inizio dell'anno civile in corso sono risultate delle incertezze nell'evasione delle domande di costruzione. La nuova ordinanza sulle costruzioni scolastiche stabilisce le condizioni per la concessione di sussidi cantonali a favore della costruzione di edifici e impianti scolastici. Le competenze vengono disciplinate in modo più chiaro. A titolo di novità, il Governo prenderà la decisione, strategicamente importante, relativa alla comprova della necessità. Contemporaneamente andrà rafforzata la responsabilità propria dell'ente scolastico in questioni edilizie. La percentuale contributiva dovrà come finora dipendere esclusivamente dalla capacità finanziaria del comune. Il sussidio cantonale verrà stabilito sotto forma di forfetaria.

Dai comuni e dalle regioni

  • Laax: il progetto supplementare e di completamento relativo al progetto "Allacciamento Alp Uaul" del Comune di Laax viene approvato e sostenuto con un sussidio di al massimo 658'350 franchi.

 
Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni

  • Progetto collettivo "Waldbau 2010": il Governo ha approvato il progetto "Waldbau 2010" con costi complessivi di 14'858'400 franchi. Il progetto mira a eseguire secondo priorità chiaramente definite i lavori necessari e urgenti nei settori della cura del bosco di protezione, della biodiversità e della cura del bosco giovane al di fuori del bosco di protezione. Il progetto "Waldbau 2010" è stato elaborato dall'Ufficio forestale su incarico dei circa 190 proprietari di boschi pubblici e privati del Cantone. Le misure previste interessano una superficie complessiva di 2'757 ettari.
  • Gestione dei pericoli naturali 2010: viene approvato il programma di lavoro "Gestione dei pericoli naturali 2010" con spese complessive pari a 1'625'000 franchi. Il programma di lavoro si concentra sul settore del sistema d'informazione dei pericoli, nonché sull'aggiornamento e sull'allestimento di nuove carte dei pericoli in diversi comuni.
  • Evangelisches Alters- und Pflegeheim, Ilanz: viene approvato il progetto di risanamento, trasformazione e ampliamento della casa per anziani e di cura evangelica di Ilanz. Fatta salva la garanzia del finanziamento residuo, all'ente responsabile viene garantito un sussidio cantonale di al massimo 13'200'000 di franchi per la creazione di 90 posti letto di cura.
  • Ems-Chemie AG: viene versato un sussidio cantonale di al massimo 475'178 franchi per il rinnovo del raccordo ferroviario della Ems-Chemie AG a Ems Werk.
  • Sportkids GKB: per l'anno d'allenamento 2010/2011, il progetto GKB-Sportkids viene sostenuto con un sussidio di 160'000 franchi dal Fondo per lo sport.

 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel