Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 14 ottobre 2010

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Il Governo ha dato il via alla consultazione relativa al nuovo finanziamento degli ospedali, che dal 2012 andrà adeguato alle direttive della Confederazione. Il Governo ha inoltre deciso di rinunciare per il momento ad abrogare la limitazione della dispensazione di medicamenti da parte dei medici che era stata proposta. Esso ha anche posto in vigore con effetto al 1° gennaio 2011 la nuova legge sull'energia e ha approvato la nuova pianificazione quadro per le case di cura 2010. Infine, il Governo ha deciso che il 28 novembre non vi saranno oggetti cantonali in votazione e ha formulato la propria presa di posizione in merito a un oggetto di consultazione della Confederazione.

Aperta la consultazione sul nuovo finanziamento degli ospedali
Il finanziamento degli ospedali va ridisciplinato e adeguato alle direttive della Confederazione a partire dal 2012. Il Governo grigionese ha aperto la relativa procedura di consultazione sulla revisione parziale della legge sulla cura degli ammalati.
A partire dal 2012, l'indennizzo delle prestazioni mediche degli ospedali dovrà basarsi su forfetarie per caso riferite alle prestazioni, le cosiddette DRG (Diagnosis Related Groups). L'obiettivo consiste nel promuovere l'economicità e la concorrenza basata sulla qualità.
Un importante cambiamento del nuovo finanziamento degli ospedali consiste inoltre nel fatto che in futuro le spese d'investimento saranno incluse nelle forfetarie per caso. Questo significa che a partire dal 2012 gli ospedali dovranno finanziare da sé gli investimenti, con i ricavi correnti. Inoltre, ai sensi della parità di trattamento tra ospedali pubblici e privati, i Cantoni dovranno partecipare anche alle spese per il trattamento stazionario in ospedali privati figuranti su un elenco degli ospedali. Da parte loro, i pazienti potranno scegliere liberamente tra gli ospedali figuranti su un tale elenco.
Un'altra novità è rappresentata dal fatto che in futuro l'ente pubblico dovrà assumersi almeno il 55 percento delle forfetarie convenute tra gli ospedali e gli assicuratori malattia. L'attuazione nel Cantone dei Grigioni prevede che il Cantone si assuma l'87 percento e i comuni il 13 percento dei sussidi dell'ente pubblico agli ospedali. In questo modo, le spese supplementari a carico dell'ente pubblico vengono ripartite tra Cantone e comuni conformemente al rapporto di finanziamento medio attuale applicato per i sussidi agli investimenti e d'esercizio.
La documentazione relativa alla consultazione concernente la modifica del finanziamento degli ospedali è disponibile sul sito web del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità all'indirizzo www.djsg.gr.ch. La consultazione durerà fino al 31 dicembre 2010.

Provvisoria rinuncia all'abrogazione della limitazione della dispensazione di medicamenti da parte dei medici
Il Governo grigionese rinuncia per il momento ad abrogare la limitazione della dispensazione di medicamenti da parte dei medici, attualmente esistente nel Cantone dei Grigioni. Esso ha preso atto dell'analisi delle prese di posizione relative al progetto di revisione parziale della legge sull'igiene pubblica.
Sulla base dell'analisi delle prese di posizione si deve partire dal presupposto che l'abrogazione posta in discussione della limitazione del diritto di dispensazione diretta da parte dei medici non è in grado di ottenere il consenso della maggioranza. Il Governo rinuncia quindi a elaborare un relativo disegno di revisione a destinazione del Gran Consiglio, fino a quando vi sarà chiarezza sulla futura regolamentazione di diritto federale.
Nella procedura di consultazione durata fino alla fine di agosto 2010, il Governo aveva proposto di abrogare la limitazione della dispensazione di medicamenti da parte dei medici nel Cantone dei Grigioni, introdotta nel 1984. Il motivo era dato dal fatto che negli altri Cantoni della Svizzera orientale questa dispensazione diretta è in generale permessa. Con l'abrogazione si intendeva rendere di nuovo più interessanti i Grigioni per i medici liberi professionisti.
Secondo la regolamentazione vigente, nel Cantone dei Grigioni i medici possono gestire una farmacia privata unicamente se esercitano la loro professione in una località dove non esiste una farmacia pubblica. I medici privi di autorizzazione alla gestione di una farmacia privata hanno unicamente il diritto di utilizzare medicamenti durante la consultazione, nonché di consegnare per ogni diagnosi la confezione originale più piccola del medicamento.

La nuova legge sull'energia entra in vigore all'inizio del 2011
Il Governo grigionese ha posto in vigore la revisione totale della legge sull'energia del Cantone dei Grigioni e la relativa ordinanza con effetto al 1° gennaio 2011. Il Gran Consiglio ha approvato la revisione totale il 20 aprile 2010, mentre il termine di referendum è scaduto inutilizzato il 28 luglio 2010.
Con la legge il Cantone vuole ridurre in modo duraturo il consumo di energie fossili e promuovere maggiormente il passaggio alle energie rinnovabili. La legge prevede di raggiungere gli obiettivi soprattutto riducendo a tappe il fabbisogno di energia termica massimo ammesso degli edifici. A questo scopo vengono anche incrementati i sussidi promozionali.

Approvata la nuova pianificazione quadro per le case di cura
Il Governo grigionese ha approvato la nuova "pianificazione quadro per le case di cura 2010" per la cura e l'assistenza stazionarie e semistazionarie di persone anziane nel Cantone. Viene così aggiornata ai sensi di una pianificazione continua la pianificazione quadro vigente, che risale al 2004.
Nella pianificazione quadro cantonale viene calcolato il fabbisogno teorico futuro di posti letto fino al 2025 per ciascuna delle 19 regioni di pianificazione. La pianificazione quadro funge anche da base per garantire sussidi cantonali agli investimenti per nuovi posti letto di cura, nonché per l'elenco cantonale delle case di cura. I calcoli del fabbisogno mostrano che in dodici regioni di pianificazione vi è un fabbisogno supplementare teorico di posti letto di cura e in due regioni un'eccedenza. Nelle cinque regioni rimanenti il fabbisogno corrisponde circa alla disponibilità attuale di posti letto. Il valore indicativo del fabbisogno di posti letto verrà fissato dall'attuale 25 percento della popolazione ultraottantenne ad al massimo il 22 percento nel 2025. La conseguente riduzione nel fabbisogno supplementare di posti letto di cura può però essere raggiunta unicamente se vengono messe a disposizione offerte sufficienti nel settore ambulatoriale. La prossima pianificazione quadro cantonale andrà presentata al Governo nel 2015.

Nessuna votazione cantonale il 28 novembre 2010
Il Governo grigionese ha preso atto del fatto che domenica 28 novembre 2010 saranno sottoposti a votazione popolare quali oggetti federali l'iniziativa popolare "Per l'espulsione degli stranieri che commettono reati (Iniziativa espulsione)", nonché il controprogetto diretto (Decreto federale del 10 giugno 2010 concernente l'espulsione e l'allontanamento, nel rispetto della Costituzione federale, degli stranieri che commettono reati) e l'iniziativa popolare "Per imposte eque. Basta con gli abusi nella concorrenza fiscale (Iniziativa per imposte eque)". Non verranno sottoposti a votazione oggetti cantonali.

Il Governo intende rimanere fedele alla tassazione forfetaria
Il Governo grigionese accoglie con favore il progetto di legge federale sull'imposizione secondo il dispendio e sostiene l'aumento del reddito minimo al settuplo del valore locativo proprio o della pigione, come proposto dalla Confederazione.
Come scrive il Governo nella propria presa di posizione a destinazione della Confederazione, la tassazione forfetaria è costantemente oggetto di critiche relative alla parità giuridica e la sua soppressione viene chiesta da più parti. Il Governo non condivide questa visione. La tassazione secondo il dispendio è di grande importanza per il Cantone dei Grigioni e va quindi assolutamente mantenuta. Il Governo sostiene perciò gli sforzi della Confederazione per contrastare con un controprogetto l'iniziativa cantonale presentata dal Cantone di San Gallo. Una soppressione della tassazione forfetaria potrebbe indurre persone facoltose tassate forfetariamente a trasferire all'estero il proprio domicilio.

Dai comuni e dalle regioni 

  • Roveredo: Viene approvata la revisione parziale dello Statuto comunale del Comune di Roveredo, decisa in occasione della votazione comunale del 29 agosto 2010.
  • Tenna: al Comune di Tenna viene garantito un sussidio edilizio cantonale forfetario di 423'000 franchi per l'ampliamento dell'edificio scolastico.
  • Bergün/Bravuogn: la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Bergün/Bravuogn decisa il 29 aprile 2010 viene approvata con una modifica relativa alla posizione del previsto garage sotterraneo dell'impianto di imbottigliamento dell'acqua minerale, nonché con direttive concernenti la pianificazione consecutiva nel settore della zona abitativa e artigianale.
  • Celerina/Schlarigna: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale decisa il 29 marzo 2010 dal Comune di Celerina/Schlarigna.
  • Klosters-Serneus: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Klosters-Serneus del 13 giugno 2010.
  • Vaz/Obervaz: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale decisa il 29 novembre 2009 dal Comune di Vaz/Obervaz.

 

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni

  • Fundaziun Pro Terra Engiadina: fatto salvo il sussidio prospettato dalla Confederazione, alla Fundaziun Pro Terra Engiadina viene garantito un sussidio cantonale di al massimo 60'800 franchi per l'elaborazione delle basi per il progetto di sviluppo regionale "Agricultura e turissem: inavant in cumünanza".
  • Segel-Club St. Moritz: il circolo velico di St. Moritz riceve un sussidio di al massimo 26'000 franchi dal Fondo per lo sport per la ristrutturazione della sede sociale.
  • Associazione Swiss O Week 2011 Flims-Laax: l'Associazione Swiss O Week 2011 Flims-Laax viene sostenuta con un sussidio di al massimo 62'000 franchi dal Fondo per lo sport per l'acquisto di cartine per corsa d'orientamento.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel