Zum Seiteninhalt

Gli Svizzeri all'estero potranno votare per la prima volta in forma elettronica

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il 28 novembre 2010, per la prima volta una parte degli Svizzeri all'estero del Cantone dei Grigioni potrà votare in forma elettronica tramite internet. L'esperimento verrà effettuato in sei comuni pilota e rappresenta il primo passo verso l'introduzione dell'e-voting o voto elettronico nel Cantone dei Grigioni.

Domenica 28 novembre 2010, una parte degli Svizzeri all'estero del Cantone dei Grigioni avrà la possibilità di votare per la prima volta tramite internet. In questa data verranno poste in votazione a livello federale l'iniziativa espulsione e il relativo controprogetto, nonché l'iniziativa per imposte eque. Il cosiddetto voto elettronico verrà applicato per la prima volta per il voto degli Svizzeri all'estero in sei comuni pilota nel Cantone: Coira, Davos, Disentis/Mustér, Domat/Ems, Flims e Poschiavo. Complessivamente sono attualmente 2658 gli Svizzeri all'estero con domicilio politico nei Grigioni, di cui 744 nei sei comuni pilota.

Sistema sicuro e intuitivo in collaborazione con altri Cantoni
Per introdurre il voto elettronico, i Grigioni si sono uniti in un consorzio insieme ad altri sei Cantoni (Argovia, Friburgo, Soletta, Sciaffusa, San Gallo e Turgovia). A tale scopo, i Cantoni hanno stipulato accordi di collaborazione. Insieme alla Cancelleria federale hanno sviluppato un'applicazione informatica basata sul valido sistema di e-voting del Cantone di Zurigo. Questa collaborazione permette di contenere i costi dei Cantoni. Nei Cantoni di San Gallo, Friburgo e Soletta le prime votazioni tramite internet si sono già tenute il 26 settembre.

Proprio come per il voto convenzionale, la chiave per il voto elettronico è costituita dalla carta di legittimazione, dotata, oltre che di un identificativo utente e di un codice pin, anche di altri parametri di sicurezza. L'espressione del voto tramite internet è molto intuitiva. Il sistema viene offerto in tutte e quattro le lingue nazionali. Una versione demo del sistema di voto elettronico può essere testata sul sito http://demo.webvote.ch.

Seguiranno altre fasi
In una prima fase, nelle votazioni del 28 novembre 2010 e del 13 febbraio 2011 verranno raccolte esperienze nei sei comuni pilota, prima di estendere il voto elettronico su oggetti federali e cantonali a tutti gli Svizzeri all'estero di tutti i comuni grigionesi, presumibilmente in occasione della votazione del 15 maggio 2011. Gli Svizzeri all'estero dovranno altresì potersi esprimere tramite e-voting in occasione dell'elezione del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati dell'ottobre 2011. Quale opzione, lo scadenzario prevede, a partire dal 2012, l'estensione in una seconda tappa dell'e-voting nei Grigioni e la sua introduzione per tutti gli aventi diritto di voto e a tutti i livelli statali. Prima di procedere a questa seconda tappa andranno però analizzate le esperienze fatte fino a quel momento.


Persona di riferimento:
Walter Frizzoni, Vicecancelliere, Cancelleria dello Stato dei Grigioni, tel. 081 257 22 22


Organo: Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel