Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo dell'11 novembre 2010

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

In una lettera a destinazione dell'associazione mantello Swiss Olympic, il Governo grigionese ha manifestato il proprio interesse nel portare avanti una candidatura per i Giochi Olimpici invernali. Inoltre, esso ha dato il via alla procedura di consultazione sul progetto di una nuova legge per l'integrazione sociale e professionale di persone disabili. Per il resto, il Governo ha deciso una revisione dell'ordinanza cantonale sulla caccia e dell'ordinanza cantonale sulla cura della selvaggina. In questo modo il Cantone in futuro potrà adottare ulteriori misure per la selvaggina in caso di situazioni d'emergenza. Infine, il Governo ha posto in vigore per l'inizio del 2011 la seconda parte della revisione della legge sulle imposte, che concerne la riforma II dell'imposizione delle imprese, e ha formulato le proprie prese di posizione in merito alle procedure di consultazione della Confederazione.

Requisiti di candidatura ai Giochi Olimpici invernali
In una lettera a destinazione di Swiss Olympic, il Governo grigionese conferma che i Grigioni sono in linea di massima interessati a portare avanti una candidatura per i Giochi olimpici invernali. Il Cantone e numerosi comuni interpellati sono favorevoli a una candidatura per i Giochi Olimpici invernali.
Alla fine di agosto, l'associazione mantello dello sport svizzero Swiss Olympic ha invitato le regioni a comunicare se l'interesse espresso in passato a presentare una candidatura è ancora attuale. Swiss Olympic stabilirà l'ulteriore procedura nell'ambito di un'assemblea del Parlamento dello sport, che si terrà il 19 novembre. Su questa base i Cantoni e le località di sport invernali procederanno a ulteriori accertamenti di dettaglio per un' approfondita formazione di opinioni.
In considerazione dell'infrastruttura già esistente e del grado di notorietà delle località grigionesi di sport invernali, il Governo mostra ancora un grande interesse a una candidatura. Un'inversione della tendenza rispetto alle ultime assegnazioni, con un ritorno nelle località di sport invernali facilmente raggiungibili, viene assolutamente salutata con favore e considerata un punto positivo. Il Governo apprezza anche il fatto che prima dell'elaborazione di dossier di candidatura regionali nel caso di una candidatura ai Giochi Olimpici invernali, Swiss Olympic intenda assumersi un compito di coordinamento e di direzione.

Posta in consultazione la nuova legge per l'integrazione sociale e professionale di persone disabili
L'integrazione sociale e professionale di persone disabili va nuovamente disciplinata a livello di legge. Il Governo grigionese ha inviato in consultazione la proposta per l'emanazione di una nuova legge per l'integrazione sociale e professionale di persone disabili.
La legge ha quale scopo l'integrazione sociale e professionale di persone adulte disabili. Essa stabilisce come in futuro nel Cantone dei Grigioni andranno configurati gli indennizzi e la pianificazione dell'offerta delle strutture per persone portatrici di handicap. La nuova legge deve portare a un'osservazione e una gestione globali delle offerte ambulatoriali, semi-stazionarie e stazionarie nel Cantone. L'obiettivo consiste nel proporre a persone disabili un'offerta adeguata al loro bisogno di assistenza. Il fulcro del nuovo sistema consiste nel futuro finanziamento di tutte le offerte orientato al bisogno individuale di assistenza e nelle forfetarie standardizzate. In questo modo va sostituito l'antecedente sistema applicato dalla Confederazione, orientato al finanziamento del disavanzo. Sono considerate offerte per l'integrazione sociale i posti abitativi protetti, gli accompagnamenti a domicilio, nonché le offerte per l'integrazione e le offerte di consulenza. Nel settore dell'integrazione professionale, rientrano nell'offerta posti di lavoro protetti, posti protetti in strutture diurne, accompagnamenti lavorativi e posti di lavoro a scopo d'integrazione.
Il nuovo progetto di legge si basa sulla strategia per promuovere l'integrazione di persone portatrici di handicap approvata dal Governo nel mese di aprile. Gli adeguamenti si rendono necessari perché la competenza per il finanziamento delle strutture per persone portatrici di handicap dal 2008 è passata dalla Confederazione ai Cantoni, sulla base della Nuova impostazione della perequazione finanziaria e della ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni (NPC).
La documentazione relativa alla consultazione può essere scaricata dal sito Web del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità, all'indirizzo www.dvs.gr.ch. Il termine di consultazione scade il 21 gennaio 2011.

Il Cantone completa le misure per la selvaggina in situazioni d'emergenza
D'inverno, in situazioni di straordinaria emergenza per la selvaggina, l'Ufficio per la caccia e la pesca potrà in futuro adottare misure più ampie. Il Governo grigionese ha approvato una revisione in tal senso dell'ordinanza cantonale sulla caccia e dell'ordinanza cantonale sulla cura della selvaggina e le ha poste in vigore con effetto al 1° dicembre 2010.
A titolo di novità, l'Ufficio per la caccia e la pesca potrà ad esempio vietare l'accesso a dimore della selvaggina o imporre percorsi obbligatori. Esso potrà pure ordinare un obbligo di tenere i cani al guinzaglio e altre misure di protezione della selvaggina da disturbi. Queste misure vanno limitate nel tempo e nel territorio. Infine, in futuro il Cantone potrà versare sussidi ai costi per il foraggio.
Già lo scorso anno, dopo il rigido inverno 2008/2009, il Cantone aveva completato con un capitolo sulle misure d'emergenza i concetti regionali per la cura della selvaggina esistenti. In questo modo, con azioni di foraggiamento invernale coordinate, in situazioni d'emergenza sarà possibile soddisfare adeguatamente le necessità della selvaggina, che vedrà così aumentare le proprie probabilità di sopravvivenza.

La seconda parte della revisione della legge sulle imposte entra in vigore a inizio 2011
Il Governo grigionese ha posto in vigore con effetto al 1° gennaio 2011 la seconda parte della revisione della legge sulle imposte per il Cantone dei Grigioni, decisa a giugno 2009. La revisione concerne la riforma II dell'imposizione delle imprese. Questo settore entra in vigore il 1° gennaio 2011 anche per quanto riguarda l'imposta federale diretta. In questo modo si può garantire un'equiparazione tra Confederazione e Cantone.
Si tratta in sostanza della tassazione privilegiata di una società di persone in caso di interruzione dell'attività lavorativa indipendente dopo il compimento del 55° anno d'età o a seguito di inabilità lavorativa per invalidità. Inoltre, le imposte vengono differite in caso di affitto di un'azienda, di trasferimento di un immobile nella sostanza privata e di divisione successoria.
Il 18 giugno 2009 il Gran Consiglio ha deciso la revisione parziale della legge cantonale sulle imposte. Il Governo ha posto in vigore la prima parte del progetto con effetto al 1° gennaio 2010. In quell'occasione sono tra l'altro state aumentate le deduzioni per figli ed è stata ridotta dal 7% al 5,5% l'imposta sull'utile delle persone giuridiche.

Sostegno alla revisione della legge federale sui cartelli e altre limitazioni della concorrenza
Il Governo grigionese sostiene la prevista revisione della legge federale sui cartelli e altre limitazioni della concorrenza. Con questa revisione la Confederazione intende attuare miglioramenti materiali e istituzionali. La riforma mira a istituire un'autorità della concorrenza indipendente che conduca le inchieste e presenti proposte. Le sue proposte sono indirizzate a un Tribunale federale della concorrenza di prima istanza ancora da creare.
Considerando la complessità delle procedure in materia di diritto dei cartelli e le sanzioni a volte ingenti, dell'ordine di milioni di franchi, il Governo ritiene sensato e necessario che le decisioni in materia di diritto dei cartelli possano venir prese o verificate da autorità giudiziarie indipendenti in una procedura ineccepibile dal punto di vista giuridico. Il Governo si esprime perciò a favore degli adeguamenti organizzativi e procedurali previsti. Al contempo esso richiama però l'attenzione sui costi correlati, che devono trovarsi in un rapporto ragionevole con il beneficio supplementare.

Il Governo è favorevole all'aumento dell'interesse moratorio
Il Governo grigionese è fondamentalmente favorevole all'aumento dal 5 al 10 percento previsto dalla Confederazione dell'interesse moratorio attualmente vigente per le vendite commerciali. L'obiettivo consiste nel motivare i debitori a pagare in maniera più tempestiva le proprie fatture e nel contrastare i ritardi di pagamento che comportano un danno economico considerevole.

Dai comuni e dalle regioni

  • Vaz/Obervaz e Churwalden: vengono approvate le revisioni parziali delle pianificazioni locali "Panoramaweg" del Comune di Vaz/Obervaz del 29 novembre 2009, nonché del Comune di Churwalden del 13 giugno 2010.
  • Bregaglia e Sils i.E.: il Governo ha approvato i contratti tra il Cantone dei Grigioni e i Comuni di Bregaglia e di Sils i.E. concernenti l'assunzione di compiti di polizia comunale da parte della Polizia cantonale.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni 

  • Hosang'sche Stiftung Plankis: alla Hosang'schen Stiftung Plankis viene garantito un sussidio di al massimo 42'615 franchi per la posa di una pavimentazione nell'area dell'entrata, dell'accesso e dei parcheggi della struttura Plankis di Coira.

 
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel