Zum Seiteninhalt

Segheria di Domat/Ems: la Commissione della gestione sottopone per decisione al Gran Consiglio le richieste del Governo

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In un'aggiunta al proprio rapporto e alle proprie proposte relative al preventivo 2011, la Commissione della gestione del Gran Consiglio (CdG) sottopone per decisione al Gran Consiglio due richieste del Governo in relazione alle misure di accompagnamento per rafforzare lo sviluppo della segheria di Domat/Ems verso un sito integrato per la lavorazione del legno. Con la trattazione di queste richieste di aumento del preventivo, il Gran Consiglio, nel quadro del dibattito sul preventivo 2011, discuterà e deciderà in merito ai sussidi da destinare l'anno prossimo a un sistema di incentivi per contratti di fornitura a lungo termine tra i comuni e l'industria per la lavorazione del legno (7,5 mio. di franchi), nonché alla realizzazione di una produzione di pellet (6,75 mio. di franchi).

Il 29 settembre 2010 il Governo ha informato la CdG in merito alla situazione della Mayr-Melnhof Swiss Timber AG (MMST). In vista dell'attuazione di una convenzione di risanamento, già a quel momento il Governo aveva sottoposto alla CdG una domanda di credito aggiuntivo per 2 mio. di franchi quale prima parte del sussidio in relazione al previsto sistema di incentivi per contratti di fornitura a lungo termine tra i comuni e l'industria per la lavorazione del legno. Il 13 ottobre 2010 la CdG ha dato l'assenso a questa richiesta e ha preso atto positivamente del rimanente progetto per un sito integrato per la lavorazione del legno. Essa ha incaricato il Controllo delle finanze del Cantone dei Grigioni di esaminare la relativa documentazione.

In relazione al previsto sistema di incentivi per contratti a lungo termine tra comuni e industria per la lavorazione del legno (ulteriori parti di sussidi) e con l'investimento, previsto per il 2011, per la realizzazione di una produzione di pellet da parte della MMST, già il 23 novembre 2010 il Governo ha deciso di sottoporre alla CdG una richiesta di credito aggiuntivo al preventivo 2011, cosa che ha fatto il giorno stesso.

In occasione di due sedute, la CdG ha esaminato queste due richieste di credito aggiuntivo al preventivo 2011, giungendo alla conclusione che non sono dati i presupposti per una decisione in merito della CdG, poiché il preventivo 2011 non è ancora stato approvato. Per questo motivo e in considerazione dei risultati del rapporto nel frattempo presentato dal Controllo delle finanze del Cantone dei Grigioni, la CdG ha deciso di sottoporre per decisione al Gran Consiglio le due richieste di credito aggiuntivo del Governo quali richieste di aumento del preventivo. L'esame è previsto per la sessione di dicembre, nel quadro del dibattito sul preventivo 2011. In un'aggiunta al rapporto e alle proposte della CdG relative al preventivo del Cantone dei Grigioni per il 2011, la CdG propone perciò al Gran Consiglio di aumentare di 6,75 mio. di franchi il preventivo 2011 dell'Ufficio dell'economia e del turismo (produzione di pellet, conto degli investimenti) e di 7,5 mio. di franchi quello dell'Ufficio forestale (contratti di fornitura a lungo termine, conto di gestione corrente).

La CdG propone inoltre che il Gran Consiglio, in relazione all'aumento delle due voci di preventivo, solleciti il Governo a provvedere affinché i sussidi supplementari possano essere compensati nel conto 2011, di modo che quest'ultimo possa rispettare i parametri di politica finanziaria. Inoltre, il Governo dovrà venire incaricato dal Gran Consiglio di vigilare sull'impiego dei sussidi con un controlling serrato, presentando semestralmente rapporto alla CdG, per il 30 giugno e per il 31 dicembre.


Persona di riferimento:
Annemarie Perl, presidente della Commissione della gestione, tel. 078 853 19 36


Organo: Commissione della gestione
Fonte: it Commissione della gestione
Neuer Artikel