Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 23 dicembre 2010

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Il Cantone dei Grigioni continua il suo impegno a favore dei quattro progetti di parco. Il Governo grigionese ha inoltrato alla Confederazione le sue richieste di sostegno finanziario e ha approvato i propri sussidi cantonali. Inoltre, il Governo ha deciso una nuova regolamentazione della numerazione delle liste in occasione delle elezioni del Consiglio nazionale, secondo cui in futuro a essere determinante non sarà più la forza del partito o dell'organizzazione in occasione delle ultime elezioni, bensì la data di deposito delle proposte di candidatura. Infine, il Governo ha posto in vigore diversi atti normativi cantonali con effetto all'inizio del nuovo anno e ha formulato la sua presa di posizione in merito a una procedura di consultazione della Confederazione.

Ulteriore sostegno ai parchi naturali nei Grigioni
Il Cantone dei Grigioni si impegnerà anche in futuro per la realizzazione e la gestione dei quattro progetti di parco sul territorio cantonale. Il Governo grigionese ha inoltrato all'Ufficio federale dell'ambiente le sue richieste di sostegno finanziario della Confederazione per il periodo di programma 2012-2015 e ha stanziato contributi propri. Contemporaneamente, il Governo chiede all'Ufficio federale dell'ambiente il conferimento del marchio "Parco" per il parco naturale Ela.
Il Governo è convinto che con il Parc Ela verranno conseguiti gli effetti auspicati ai sensi dell'ordinanza federale sui parchi d'importanza nazionale. La domanda per il conferimento del marchio per il Parc Ela comprende numerosi progetti che da un lato servono a mantenere e a rivalutare la natura e il paesaggio, dall'altro sostengono l'economia gestita in modo sostenibile.
Nell'ambito delle richieste di sostegno finanziario, il Cantone chiede alla Confederazione la concessione di un aiuto finanziario globale per la gestione e l'assicurazione della qualità del Parc Ela pari a 2'000'000 di franchi. Per la gestione e l'assicurazione della qualità del parco naturale Biosfera Val Müstair il Cantone chiede alla Confederazione circa 904'000 franchi e per l'istituzione del parco naturale regionale Beverin circa 1'175'000 franchi. Infine, per l'istituzione del parco nazionale Adula il Cantone chiede alla Confederazione un aiuto finanziario globale di circa 2'870'000 franchi.
Negli anni dal 2012 al 2014, il Cantone parteciperà alle spese per l'istituzione e la gestione dei tre parchi naturali regionali Biosfera Val Müstair, Ela e Beverin, con al massimo 220'000 franchi all'anno ciascuno. Nello stesso periodo, il Cantone parteciperà alle spese per l'istituzione del parco nazionale Adula con un contributo complessivo di al massimo 1'022'000 franchi.

Nuova regolamentazione della numerazione delle liste in occasione delle elezioni del Consiglio nazionale
Il Cantone dei Grigioni adotta una nuova numerazione delle liste in occasione delle elezioni del Consiglio nazionale. In futuro, per la numerazione non sarà più determinante la forza dei partiti o delle organizzazioni durante le ultime elezioni, bensì la successione delle proposte di candidatura. Il Governo grigionese ha approvato una relativa revisione parziale dell'ordinanza sull'elezione dei consiglieri nazionali e l'ha posta in vigore con effetto al 1° gennaio 2011.
Essa prescrive che in futuro l'assegnazione del numero progressivo alle liste dipenderà dalla data d'inoltro delle proposte di candidatura. Le proposte di candidatura vanno inoltrate alla Cancelleria dello Stato al più presto 153 giorni prima dell'elezione, ossia a partire da ca. metà maggio, fino a 48 giorni prima dell'elezione. In caso di più proposte di candidatura ricevute lo stesso giorno, la numerazione viene determinata tramite estrazione.
L'applicazione della regolamentazione previgente, che prevede una successione della numerazione delle liste secondo la forza dei partiti in base alle ultime elezioni del Consiglio nazionale, già in passato aveva regolarmente scatenato discussioni. In determinate situazioni, come ad esempio in caso un partito tradizionale presenti più liste principali oppure non vi sia accordo su chi debba rilevare l'eredità di un partito, essa non offre nessuna soluzione. Inoltre, la regolamentazione previgente non soddisfa nemmeno le necessità dei partiti di fare chiarezza il più presto possibile e velocemente sulla numerazione delle liste.
Secondo il Governo, la nuova regolamentazione rappresenta una soluzione semplice, chiara e trasparente. I numeri delle liste possono essere stabiliti in modo continuo e possono perciò essere comunicati in modo informale ai partiti e alle organizzazioni, di regola subito dopo l'inoltro o dopo un'eventuale estrazione.

Il previsto articolo costituzionale sul servizio universale viene approvato
Il Governo grigionese sostiene il progetto proposto dalla Confederazione di una nuova disposizione costituzionale di carattere generale sul servizio universale. Dal punto di vista giuridico, il Governo è sì scettico nei confronti dell'introduzione di una disposizione costituzionale di carattere generale che non esplica nessun effetto giuridico. Tuttavia il servizio universale è di vitale importanza per un Cantone di montagna periferico come i Grigioni. Per questa ragione il Governo accoglie con favore il fatto che questo tema riceva l'attenzione necessaria ai vertici.
Come indica il Governo nella sua presa di posizione a destinazione della Confederazione, per il Cantone dei Grigioni è importante che vengano fissati i principi del servizio universale con i quali si mira a garantire un servizio ottimale alla popolazione, tenendo conto dei beni e dei servizi di necessità quotidiana. Il collegamento delle numerose valli discoste del Cantone dei Grigioni è oneroso e costoso, cosicché per il Governo il riconoscimento da parte della Confederazione di un servizio universale da realizzare in ogni parte del Paese, per tutta la popolazione, di elevata qualità, nonché a prezzi unitari e accessibili è di centrale importanza.

Posti in vigore diversi atti normativi 

  • Attuazione dei Codici di procedura penale e civile svizzeri: il 1° gennaio 2011 entreranno in vigore i Codici di procedura penale e civile svizzeri. Il Governo grigionese porrà contemporaneamente in vigore diversi atti normativi relativi alla loro applicazione a livello cantonale. Tra questi figura tra l'altro la revisione parziale della Costituzione cantonale, accolta dal Popolo grigionese il 17 maggio 2009, che prevede di togliere i compiti giudiziari ai circoli. I compiti di diritto penale vengono delegati alla Procura pubblica, quelli di diritto civile ai tribunali distrettuali. Risultano nuove competenze in particolare per la conservazione e l'apertura di testamenti, nonché per l'emanazione e l'imposizione di divieti ufficiali. Lo scopo della riforma giudiziaria consiste nella dissociazione dell'organizzazione giudiziaria e nella creazione di un regolamento delle competenze con strutture chiare ed efficienti. Il Gran Consiglio ha approvato gli atti normativi nella sessione di giugno. Il termine di referendum è scaduto inutilizzato il 29 settembre.
  • Legge sulla cura degli ammalati: il Governo grigionese ha posto in vigore la revisione parziale della legge sulla promozione della cura degli ammalati e dell'assistenza alle persone anziane e bisognose di cure (legge sulla cura degli ammalati) con effetto al 1° gennaio 2011. Il Cantone dei Grigioni ridisciplina così il finanziamento delle cure e lo adegua alle direttive della Confederazione. Contemporaneamente, il Governo ha emanato la relativa ordinanza della legge sulla cura degli ammalati. Il Gran Consiglio ha approvato la revisione parziale della legge sulla cura degli ammalati il 26 agosto. Il termine di referendum è scaduto inutilizzato l'8 dicembre.
  • Legge sugli agenti terapeutici: nel Cantone dei Grigioni, il trattamento dei medicamenti viene ridisciplinato e adeguato alle prescrizioni della Confederazione. Il Governo grigionese ha posto in vigore la nuova legge d'applicazione della legge federale sui medicamenti e i dispositivi medici (legge d'applicazione della legge sugli agenti terapeutici) con effetto al 1° gennaio 2011 e ha contemporaneamente emanato una relativa ordinanza. La legge mira a tutelare la salute nel trattamento di agenti terapeutici. In gran parte sono state riprese regolamentazioni esistenti e adeguate alle direttive della Confederazione. Il Gran Consiglio ha approvato l'atto normativo il 27 agosto. Il termine di referendum è scaduto inutilizzato l'8 dicembre.
  • Elezione tacita dei membri dei tribunali distrettuali: a partire dall'anno prossimo nel Cantone dei Grigioni sarà possibile l'elezione tacita dei membri dei tribunali distrettuali. Il Governo grigionese ha posto in vigore con effetto al 1° gennaio 2011 la relativa revisione parziale della legge sui diritti politici. Il Gran Consiglio ha approvato il progetto il 27 agosto. Il termine di referendum è scaduto inutilizzato l'8 dicembre.
  • Ordinanza per l'attuazione dei principi di public corporate governance nel Cantone dei Grigioni: il Governo grigionese ha emanato una nuova ordinanza per l'attuazione dei principi di public corporate governance nel Cantone dei Grigioni e l'ha posta in vigore con effetto al 1° gennaio 2011. La'ordinanza mira a un rapporto equilibrato tra gestione e controllo delle partecipazioni del Cantone dei Grigioni. L'obiettivo consiste nel tutelare gli interessi cantonali e nel creare trasparenza. Il Governo ha preso atto delle modifiche relative ai principi contenuti nel rapporto sulla public corporate governance proposte dal Gran Consiglio nella sessione di dicembre e ha adeguato di conseguenza i principi.
  • Ordinanza concernente i medici distrettuali: il Governo grigionese ha emanato una nuova ordinanza concernente i medici distrettuali e l'ha posta in vigore con effetto al 1° gennaio 2011. Essa sostituisce il Regolamento di servizio per i medici distrettuali del 1990, in ampie parti non più al passo con i tempi. La nuova ordinanza disciplina la procedura di nomina, i requisiti per la nomina e le indennità per i medici distrettuali che tra le altre cose adempiono anche a funzioni di polizia sanitaria e ad altre funzioni di medicina legale.

 

Dai comuni e dalle regioni

  • Klosters-Serneus: il Governo ha di principio approvato la legge sul contingentamento delle abitazioni secondarie decisa il 30 novembre 2008 dal Comune di Klosters-Serneus. A partire dalla metà del 2013 il Comune viene tuttavia incaricato di ridurre il contingente di abitazioni secondarie da 3'000 metri quadrati a un valore compreso tra i 2'000 e i 2'300 metri quadrati all'anno.
  • Stierva: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale, decisa dal Comune di Stierva il 23 luglio 2010.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni 

  • Schulheim Chur: viene approvato il progetto per l'ampliamento dell'edificio intermedio presso il Schulheim Chur, Masans. All'ente responsabile viene garantito un sussidio edilizio cantonale massimo di 321'600 franchi.
  • Servizio monumenti: il restauro della torre e dei muri del cimitero della chiesa evangelica di Almens viene sostenuto con un contributo di al massimo 99'800 franchi.

 
Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 1'565'000 franchi per la costruzione e il risanamento dei seguenti tratti stradali:
- Strada dell'Engadina: opere da capomastro raccordo Scuol est
- Strada per Pardomat: opere da capomastro al ponte sul Reno anteriore presso Pardomat

Personale 

  • Beat Hunger, domiciliato a Malans, responsabile della Sezione forza idrica, è stato nominato vicecapo dell'Ufficio dell'energia e dei trasporti a partire dal 1° gennaio 2011.

 
Per la fine dell'anno
Nel 2010 il Governo grigionese si è riunito 43 volte e ha evaso 1'239 decreti (anno precedente: 1'267).
In occasione della sua ultima seduta, il Governo ha congedato Claudio Lardi e Stefan Engler. Il 1° gennaio 2011 la presidenza del Governo passa a Martin Schmid, Direttore del Dipartimento delle finanze e dei comuni. La Consigliera di Stato Barbara Janom Steiner, Direttrice del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, fungerà da vicepresidente.
Il Governo augura a tutte le cittadine e a tutti i cittadini Buone Feste e un felice Anno nuovo.


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel