Contenuto della pagina

Comunicato del Governo del 22 dicembre 2011

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Nella sua ultima seduta del 2011, il Governo ha deciso un adeguamento del Piano direttore cantonale che prevede un collegamento dei comprensori sciistici di Arosa e Lenzerheide. Inoltre, esso ha varato un programma per l'attuazione della Nuova politica regionale fino al 2015 e stanziato sussidi a favore di diverse istituzioni e organizzazioni.

Un passo avanti nell'unificazione dei comprensori sciistici
Il Governo ha deciso l'adeguamento del Piano direttore cantonale in vista di un'unificazione dei comprensori sciistici di Arosa e Lenzerheide e ha approvato il corrispondente adeguamento del Piano direttore regionale deciso dalle Regioni Grigioni centrale e Grigioni settentrionale. La prevista unificazione dei due comprensori sciistici avviene attraverso una nuova funivia tra il comprensorio sciistico di Lenzerheide (stazione a monte Heimberg-Motta-Urdenfürggli) e la stazione a monte Hörnli nel comprensorio sciistico di Arosa. Nella valle di Urden si rinuncia a un collegamento con impianti di risalita e piste e la parte interna della valle di Urden (ad eccezione del corridoio per la funivia) viene attribuita a una zona di protezione del paesaggio.
In un prossimo passo, il Governo dovrà decidere in merito all'approvazione della revisione della pianificazione locale decisa il 27 novembre 2011 dal Comune di Vaz/Obervaz e su eventuali ricorsi di pianificazione. Oltre alle procedure di pianificazione territoriale, la realizzazione dell'unificazione dei comprensori sciistici richiede una procedura d'approvazione dei piani e di concessione prevista dal diritto in materia di impianti a fune presso la Confederazione, nel quadro della quale viene anche effettuato l'esame d'impatto sull'ambiente.

Stabilito un programma quadriennale per la Nuova politica regionale
Nel quadro della Nuova politica regionale della Confederazione (NPR), il Governo grigionese ha approvato un Programma di attuazione Grigioni e una convenzione di programma tra la Confederazione e il Cantone. La nuova politica regionale della Confederazione mira a rafforzare la concorrenzialità di singole regioni, a creare posti di lavoro nelle regioni e a conservare così anche un insediamento decentrale. Sulla base dei programmi di attuazione cantonali la Confederazione stipula con i Cantoni delle convenzioni di programma pluriennali.
Con il nuovo Programma di attuazione Grigioni 2012-2015 si vogliono creare stimoli per la crescita dell'economia grigionese. In primo luogo, questi impulsi sono intesi a promuovere i cambiamenti strutturali e l'innovazione nell'economia delle esportazioni grigionese. L'obiettivo è quello di rafforzare la concorrenzialità dei motori economici. Per il periodo di programma quadriennale, il Cantone prevede costi complessivi pari a 18,42 milioni di franchi. Insieme ai Cantoni Ticino, Uri e Vallese, il Cantone dei Grigioni partecipa inoltre al Progetto NPR San Gottardo 2020.

Promozione delle lingue disciplinata in un accordo di prestazioni
Sulla base della legge sulle lingue, la Confederazione concede al Cantone aiuti finanziari per la salvaguardia della lingua romancia e italiana, nonché per l'adempimento di compiti speciali nella promozione del trilinguismo. I singoli compiti e l'ammontare dei sussidi sono ora stati stabiliti per la prima volta in un accordo di prestazioni tra la Confederazione e il Cantone. Il Governo grigionese ha approvato l'accordo tra l'Ufficio federale della cultura e il Cantone dei Grigioni per il periodo di legislatura 2012-2015. L'accordo di prestazioni prevede sussidi federali annui nella misura seguente: 5'059'600 franchi per il 2012, 5'131'600 franchi per il 2013, 5'202'900 franchi per il 2014 e 5'287'300 franchi per il 2015. Ne risultano sussidi complessivi per 20'681'400 franchi.

Licenziato il messaggio per il nuovo Comune di Valsot
Il Governo sottopone al Gran Consiglio un messaggio concernente l'aggregazione dei Comuni di Ramosch e Tschlin a formare il Comune di Valsot. Il 21 ottobre 2011, entrambi i comuni hanno approvato l'aggregazione. In seguito, il Governo ha approvato il corrispondente accordo. Fatta salva l'approvazione da parte del Gran Consiglio, l'aggregazione diventerà esecutiva il 1° gennaio 2013.

Poste in vigore due leggi
Il Governo pone in vigore con effetto al 1° gennaio 2012 le seguenti leggi decise dal Gran Consiglio:
- legge per l'integrazione sociale e professionale di persone disabili (legge sull'integrazione dei disabili)
- legge cantonale sulla geoinformazione (ad eccezione delle disposizioni relative all'allestimento del catasto comunale delle condotte).

Esaminato lo smaltimento delle acque di scarico dei comuni
L'Ufficio per la natura e l'ambiente ha redatto un rapporto sullo stato dello smaltimento delle acque di scarico nei comuni del Cantone dei Grigioni nel 2010. Il rapporto, del quale il Governo ha preso atto, mostra lo sviluppo e lo stato dello smaltimento delle acque di scarico dei comuni. In base a questo rapporto, il Governo ha preso diverse decisioni per una costruzione e un esercizio conformi alla legge degli impianti di smaltimento delle acque di scarico nel Cantone. L'Ufficio per la natura e l'ambiente è stato incaricato di informare i comuni con carenze nell'attuazione della protezione qualitativa delle acque.

I Cantoni perseguono obiettivi di biodiversità propri
Con la "Strategia Biodiversità Svizzera", la Confederazione vuole garantire a lungo termine la conservazione della biodiversità. Nella sua presa di posizione, il Governo grigionese accoglie con favore questo intento. Fa però osservare che il piano d'azione facente parte della strategia deve limitarsi a misure che la Confederazione è in grado di attuare da sola. Da parte loro, nel settore della biodiversità i Cantoni adottano autonomamente delle misure con le quali adempiono agli obiettivi di prestazione secondo gli accordi di programma nel quadro della Nuova perequazione finanziaria (NPC). Dal punto di vista dei Grigioni, nel settore della biodiversità è inoltre importante una differenziazione secondo le grandi regioni Altopiano, Giura e Alpi. Si annota inoltre che eventuali costi supplementari risultanti devono essere assunti dalla Confederazione.


Dai comuni e dalle regioni 

  • Silvaplana: al progetto per il distacco artificiale di valanghe "Surlej", presentato dall'Ufficio foreste e pericoli naturali su incarico del Comune di Silvaplana, viene garantito un sussidio di al massimo 151'200 franchi. 
  • Thusis: viene approvata l'introduzione dell'imposta sugli immobili decisa dal Comune di Thusis il 27 novembre 2011 nell'ambito di una revisione parziale della legge sulle imposte. 
  • Bregaglia/Engadina Alta/Valposchiavo: ai responsabili del progetto "Management regionale 2012-2015 Bregaglia, Engadina Alta e Valposchiavo" viene garantito per il periodo di attuazione 2012-2015 un sussidio federale e cantonale di al massimo 660'000 franchi complessivi nel quadro della Nuova politica regionale.


Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni 

  • Fondazione Evangelische Alterssiedlung Masans, Coira: per la trasformazione di camere doppie in camere singole e per la creazione di posti letto di cura supplementari nella casa di cura evangelica per anziani Masans di Coira viene garantito un sussidio cantonale agli investimenti pari a un totale di 5'360'000 franchi. 
  • Savognin Bergbahnen AG: fatta salva la garanzia del finanziamento globale, alla Savognin Bergbahnen AG viene concesso un mutuo di 2'000'000 di franchi nel quadro della nuova politica regionale della Confederazione per la costruzione dell'ovovia Tigignas-Somtgant. Viene inoltre garantito un sussidio cantonale di 336'679 franchi. 
  • Gruppo di lavoro XXIV Giochi olimpici invernali Grigioni 2022: al gruppo di lavoro XXIV Giochi olimpici invernali Grigioni 2022 viene garantito un sussidio cantonale pari a 400'000 franchi, tuttavia pari al massimo al 50 percento dei costi effettivamente computabili, per l'elaborazione di un dossier di candidatura nazionale. Si presuppone che i Comuni di St. Moritz e di Davos stanzino insieme un sussidio pari a quello del Cantone. 
  • Istituto svizzero di ricerca sul clima e la medicina di alta montagna di Davos: all'Istituto svizzero di ricerca sul clima e la medicina di alta montagna di Davos viene garantito un sussidio cantonale di 373'138 franchi all'anno per il periodo 2012-2015. Vi si aggiunge un sussidio annuo straordinario di 225'000 franchi all'Osservatorio fisico-meteorologico di Davos e Centro mondiale per lo studio delle radiazioni. 
  • Theater Chur: per la prima volta, il Cantone ha stipulato con il Theater Chur un accordo di prestazioni, valido per le stagioni 2011/12 e 2012/13. Oltre alle prestazioni del teatro e alla collaborazione, l'accordo fissa il sussidio finanziario del Cantone. Fatta salva l'approvazione del credito da parte del Gran Consiglio, il Theater Chur riceve ogni anno un sussidio pari a 280'000 franchi. Per progetti particolari può essere chiesto un finanziamento supplementare. 
  • Klibühni, Coira: per il programma delle manifestazioni 2012 della Klibühni di Coira viene concessa una garanzia del disavanzo di al massimo 200'000 franchi. 
  • Verein opera viva Obersaxen: per le rappresentazioni di "Macbeth" di Verdi in luglio/agosto 2012 da parte della società opera viva Obersaxen viene concessa una garanzia del disavanzo di al massimo 75'000 franchi.


Per la fine dell'anno
Nell'anno che volge al termine, il Governo grigionese si è riunito 44 volte e ha trattato 1'153 decreti (anno precedente: 1'239).
Il 1° gennaio 2012 la presidenza del Governo passa a Barbara Janom Steiner, Direttrice del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità. Il Vicepresidente sarà Hansjörg Trachsel, Direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità.
Il Governo augura a tutte le cittadine e a tutti i cittadini Buone Feste e ogni bene per l'Anno nuovo.


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel