Zum Seiteninhalt

Consuntivo 2011: Un altro buon risultato d'esercizio per il Cantone dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Con un'eccedenza dei ricavi di 103 milioni di franchi, il risultato contabile 2011 prosegue sulla strada delle chiusure positive degli anni precedenti. "Meno uscite del previsto ed entrate inaspettatamente elevate, soprattutto per quanto riguarda le imposte cantonali, sono all'origine di questo risultato positivo". Con queste parole Barbara Janom Steiner, direttrice delle finanze ad interim, ha commentato il risultato d'esercizio del Cantone dei Grigioni. Anche il conto stradale si presenta in ottimo stato, con un'eccedenza attiva di 12,5 mio. La situazione patrimoniale e finanziaria del Cantone rimane molto solida.
 
Valori di riferimento del consuntivo 2011:

  • Con 103 mio., risultato d'esercizio ordinario al livello dell'anno precedente (109 mio.).
  • Assegnazione straordinaria di 220 mio. al finanziamento speciale per la perequazione finanziaria intercomunale, nonché costituzione di una riserva di 40 mio. per il rinnovo della galleria dell'Albula della Ferrovia Retica.
  • Investimenti lordi di 417 mio. e investimenti netti di 196 mio. (anno precedente 205 mio.)
  • Di nuovo un ottimo indice di autofinanziamento degli investimenti netti, superiore al 150 percento
  • Avere del conto stradale che ha nel frattempo raggiunto gli 82 mio. grazie a un'eccedenza attiva di 12,5 mio. nel conto stradale
  • Capitale proprio di oltre un miliardo di franchi

Conto di gestione corrente: divergenze positive rispetto al preventivo sul lato delle spese e dei ricavi
Per quanto riguarda le spese, numerosi crediti di preventivo non sono stati esauriti. La spesa per il personale è rimasta di 10,3 mio. al di sotto del valore inserito a preventivo. Le spese materiali sono invece rimaste di 32,1 mio. (-10,5 percento) al di sotto del preventivo. Per via della minore manutenzione edilizia, le spese materiali sono diminuite anche rispetto all'anno precedente (-8,2 mio.). A seguito del minore volume degli investimenti, gli ammortamenti sono diminuiti di 16,2 mio. I contributi propri a terzi sono per contro cresciuti del 4 percento (+30,2 mio.) superando i 792 mio. Le crescite principali sono state registrate per la riduzione dei premi (+7 mio.), le prestazioni complementari (+6 mio.) e i tribunali distrettuali (+5 mio.). Nel preventivo erano stati inseriti 827 mio. per contributi.

Sul fronte dei ricavi, il gettito fiscale cantonale ha superato di 34,8 mio. il preventivo. A causa della revisione del 2009 della legge sulle imposte, che per la prima volta ha esplicato i suoi effetti sui ricavi, rispetto all'anno precedente il gettito è diminuito complessivamente di quasi 30 mio. Mentre il gettito dell'imposizione delle imprese ha mancato di 10,9 mio. anche il preventivo più basso, le imposte sul reddito e sulla sostanza delle persone fisiche sono risultate di 18,9 mio. migliori del previsto. Con oltre 50 mio., l'imposta sugli utili da sostanza immobiliare ha stabilito un nuovo record. I redditi patrimoniali (140 mio.) con i ricavi da interessi e dividendi su partecipazioni e su investimenti dei beni patrimoniali sono un pilastro importante per i ricavi. Con una divergenza di 15,4 mio. rispetto al preventivo, anche questi hanno contribuito al risultato migliore del previsto. Inoltre, diverse entrate federali (p. es. quota di partecipazione alle entrate dell'imposta federale diretta +4 mio., imposta preventiva +3 mio., TTPCP +4 mio.) sono risultate superiori rispetto a quanto preventivato da Confederazione e Cantone.

Fattore straordinario: assegnazioni di mezzi una tantum vanno a carico del conto 2011
Nel 2011 il Gran Consiglio ha deciso, tramite adeguamenti legislativi, l'utilizzo di 260 mio. complessivi, che hanno pesato in questa misura sulla spesa dell'esercizio 2011 quali posizioni straordinarie. Da un lato, 220 mio. sono stati versati nel finanziamento speciale della perequazione finanziaria. Questi mezzi sono a disposizione per finanziare aggregazioni di comuni e progetti per la nuova impostazione della perequazione finanziaria in vista della riforma territoriale e dei comuni. D'altro lato è stata costituita una riserva di 40 mio. per il rinnovo della galleria dell'Albula della Ferrovia Retica. Dopo la deduzione di queste due assegnazioni e la rettifica di altre due posizioni straordinarie (+2 mio. netti) risulta una perdita contabile di 155 mio.
 
Conto degli investimenti: uscite per investimenti di 417 mio. lordi
I crediti di preventivo non sono stati sfruttati appieno nemmeno per quanto riguarda le uscite per investimenti. I progetti di costruzione e gli acquisti propri (-17,9 mio.), nonché i mutui concessi (-6,7 mio.) sono rimasti inferiori ai valori previsti. Per contro, per quanto riguarda i contributi per investimenti a terzi il preventivo è stato abbondantemente superato. Tramite un credito suppletivo sono ad esempio stati versati 15 mio. supplementari per la costruzione di case per anziani e di cura. Con investimenti netti di 196 mio. è stato rispettato il valore indicativo di politica finanziaria fissato dal Gran Consiglio.

Indicatori e bilancio: confermata la solida situazione patrimoniale e finanziaria
L'indice di autofinanziamento mostra la misura in cui il Cantone può finanziare i propri investimenti con mezzi propri. Con un valore superiore al 150 percento, esso raggiunge nuovamente un valore eccellente. Il capitale proprio contabile si è ridotto a un miliardo di franchi a seguito delle assegnazioni di mezzi una tantum sopra descritte. In queste assegnazioni è inclusa la riserva per la galleria dell'Albula. Il finanziamento speciale per la perequazione finanziaria intercomunale presenta un saldo attivo di 256 mio. A seguito di maggiori entrate per 12,5 mio., l'avere del conto stradale è cresciuto a oltre 82 mio.

Prospettive per il 2012: realistico un risultato positivo
Per il 2012 a preventivo figura un disavanzo di 29 mio. Dalla prospettiva odierna, per il conto consuntivo 2012 ci si può attendere il raggiungimento di un'eccedenza dei ricavi. A questo contribuisce la distribuzione non preventivata di utili della Banca nazionale svizzera (BNS) per l'anno d'esercizio 2011. A seguito della nuova convenzione tra la Confederazione e la BNS, gli utili distribuiti saranno di oltre 25 mio. inferiori rispetto al passato, ma al Cantone dei Grigioni frutteranno nel 2012 pur sempre circa 16 mio. Il risultato 2012 sarà nettamente peggiore rispetto a quello degli anni precedenti. A questo contribuiscono soprattutto una marcata perdita di reddito dalla perequazione finanziaria della Confederazione, nonché costi supplementari considerevoli per il finanziamento degli ospedali, per le prestazioni complementari e per la riduzione dei premi.

Il Gran Consiglio discuterà il consuntivo 2011 nella sessione di giugno.


Per ulteriori informazioni sul consuntivo 2011 rivolgersi a:
- Presidente del Governo Barbara Janom Steiner, Direttrice a. i. del Dipartimento delle finanze e dei comuni, barbara.janom@djsg.gr.ch, tel. 081 257 25 01
- Andrea Seifert, Capo dell'Amministrazione delle finanze, andrea.seifert@five.gr.ch, tel. 081 257 33 01


Organo: Dipartimento delle finanze e dei comuni
Fonte: it Dipartimento delle finanze e dei comuni

Neuer Artikel