Zum Seiteninhalt

Il Comune di Safiental davanti all'ultimo ostacolo

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo sottopone al Gran Consiglio un messaggio relativo all'aggregazione dei Comuni di Safien, Tenna, Valendas e Versam nel nuovo Comune di Safiental. Fatta salva l'approvazione da parte del Gran Consiglio, l'aggregazione potrà essere attuata con effetto al 1° gennaio 2013.

I quattro Comuni di Safien, Tenna, Valendas e Versam hanno deciso di formare in futuro il Comune politico di Safiental. Il 25 novembre 2011, gli aventi diritto di voto dei Comuni si sono espressi a favore di un'aggregazione. Un relativo accordo è poi stato approvato dal Governo. Nella sessione di ottobre 2012, il Gran Consiglio deciderà definitivamente sull'aggregazione dei comuni. Il Governo ha licenziato il messaggio relativo all'aggregazione dei quattro Comuni nel nuovo Comune di Safiental. L'aggregazione verrà sostenuta con un sussidio promozionale cantonale di 5,9 milioni di franchi.

Già oggi Safien, Tenna, Valendas e Versam hanno un'intensa collaborazione di successo in diversi settori, in parte in organizzazioni sovraordinate. Anche nel settore culturale e sociale esistono da lungo tempo stretti legami. Grazie all'aggregazione sarà possibile eliminare diverse forme di collaborazione intercomunale. Sarà ad esempio possibile un'importante correzione strutturale nei settori formazione, pompieri e servizi forestali. All'inizio, il Comune di Safiental farà parte di due regioni ospedaliere diverse.

Il nuovo Comune di Safiental riprenderà lo stemma del Circolo di Safien. I Comuni di Valendas e Versam, che finora appartenevano al Circolo di Ilanz, verranno integrati nel Circolo di Safien. Con 15 142 ettari, il nuovo Comune avrà un territorio di considerevole estensione. Esso avrà quindi pressoché le stesse dimensioni del nuovo Comune di Arosa, che risulterà dall'aggregazione di otto comuni dello Schanfigg. La sede amministrativa sarà a Safien.


Persone di riferimento:
- Presidente del Governo Barbara Janom Steiner, Direttrice del Dipartimento delle finanze e dei comuni, tel. 081 257 32 01
- Simon Theus, vice-capo dell'Ufficio per i comuni, responsabile progetti, tel. 081 257 23 87


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato
Neuer Artikel