Zum Seiteninhalt

Grigioni: al via un programma di qualità per il turismo

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
L'offerta turistica nel Cantone dei Grigioni va ulteriormente rafforzata con un programma d'impulso che permette agli attori turistici di migliorare costantemente la qualità delle loro offerte. Per raggiungere questo obiettivo, potranno tra l'altro servirsi di liste di controllo e opere di consultazione specifiche. Il programma è parte delle riforme strutturali avviate nel 2006 dall'Ufficio dell'economia e del turismo (UET) e viene sostenuto finanziariamente dal Fondo di innovazione della Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Il programma di qualità dei Grigioni non intende né creare un nuovo marchio, né allestire una classificazione secondo la qualità. Il programma d'impulso affronta invece alla radice il problema della mancanza di qualità. I punti deboli e le carenze sono ben noti: mancanza di innovazioni e investimenti, si insiste su modelli non più al passo con i tempi invece di puntare su un nuovo orientamento strategico. Il programma di qualità dei Grigioni è un programma d'impulso di due anni che si prefigge di aiutare gli attori turistici a verificare la qualità delle esperienze e dei servizi, a ottimizzarla e a renderla concorrenziale grazie ad ausili sperimentati e pragmatici.

Nuovo portale della qualità online
Il primo risultato visibile dell'attuazione del programma è il portale della qualità online www.qualitaet-gr.ch. Per un aiuto all'autoaiuto, ma anche per creare orientamento e trasparenza, gli interessati avranno a disposizione diversi ausili utili: strumenti di confronto come un calcolatore tramite benchmark o una verifica delle offerte relativa all'attrattività dei prodotti, opere di consultazione e guide su temi quali la presentazione di esperienze o la qualità ambientale, nonché tutte le informazioni e i link su attuali marchi di qualità e classificazioni nel turismo riassunti in una panoramica ben strutturata.

I modelli di qualità mostrano la via da seguire
Una componente essenziale del programma è costituita dalla creazione di offerte faro e modelli di qualità che hanno lo scopo di avviare un effetto emulativo nel turismo grigionese quali esempi di "best practice". Per questa ragione, in tutte le destinazioni turistiche e in tutte le regioni sono attualmente in corso colloqui con i responsabili del turismo. Inoltre, nello scorso luglio sono stati effettuati dieci sopralluoghi presso delle destinazioni. Al centro dell'attenzione vi era la catena di esperienze dell'ospite con la verifica dello svolgimento ineccepibile del soggiorno e con la discussione dei punti deboli sul posto. In un secondo tempo, i miglioramenti che ne risulteranno dovranno servire ad altre destinazioni turistiche da modello da seguire o da progetto faro.

Controlli a sorpresa specifici delle interfacce
Il prossimo inverno, il programma di qualità dei Grigioni si concentrerà sullo svolgimento di controlli a sorpresa in località turistiche selezionate. Essi non saranno incentrati sul controllo della qualità di singoli esercizi, bensì sul controllo delle interfacce tra fornitori di prestazioni di una destinazione e delle interfacce con le offerte che coinvolgono più destinazioni. Il funzionamento ineccepibile di queste interfacce per quanto riguarda informazione, prenotazione, nonché gestione dei reclami è determinante per la percezione di una buona qualità da parte dell'ospite e influisce sulla raccomandazione a terzi di un'offerta.


Persone di riferimento:
- Michael Caflisch, responsabile Sviluppo del turismo, Tel. 081 257 23 73, michael.caflisch@awt.gr.ch  
- Yvonne Brigger-Vogel, direzione del progetto, tel. 079 457 99 00, brigger@qualitaet-gr.ch  


Organo: Ufficio dell'economia e del turismo dei Grigioni
Fonte: it Ufficio dell'economia e del turismo dei Grigioni
Neuer Artikel