Zum Seiteninhalt

Comunicato del Governo del 6 settembre 2012

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen

Dal 2013 al 2016, gli insegnanti di scuola elementare potranno seguire presso l'Alta scuola pedagogica dei Grigioni la formazione parallela alla professione per il grado secondario I. Il Governo grigionese ha dato il suo assenso a un incarico in tal senso. Inoltre, ha preso atto di un rapporto su mobilità e trasporti.

Nuova formazione parallela alla professione per il grado secondario I presso l'ASP GR
Gli insegnanti delle scuole elementari dei Grigioni devono poter conseguire parallelamente alla professione il diploma di insegnante per il grado secondario I presso l'Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASP GR) a Coira. L'ASP GR è stata incaricata dal Governo di offrire nell'autunno 2013 (ciclo di studio 2013-2016), in collaborazione con l'Alta scuola pedagogica di Zurigo, la qualifica supplementare parallela alla professione. La strategia è già stata approvata dal Consiglio di scuola universitaria dell'ASP GR. Per il ciclo di studio di tre anni, per 20 studenti sono previsti costi complessivi pari a circa 1,83 milioni di franchi. In caso di necessità comprovata, nell'autunno del 2016 si potrà dare avvio a un nuovo ciclo di studio.
I comuni scolastici grigionesi si sono resi conto già diversi anni fa che risulta particolarmente difficile trovare insegnanti per il grado secondario I con una formazione conforme al regolamento. Per questo motivo, sempre più spesso vengono assunti per il grado secondario I insegnanti che dispongono di un diploma per il grado elementare. Nel 2010, l'ufficio di studi di politica del lavoro e di politica sociale (BASS) di Berna ha constatato che per l'insegnamento delle lingue nel grado superiore, a seconda della regione linguistica, gli insegnanti attivi senza la corrispondente formazione raggiungevano anche il 45 per cento e che per il grado superiore (scuola secondaria e di avviamento pratico) i comuni scolastici con difficoltà nella ricerca di insegnanti con formazione adeguata raggiungevano il 90 per cento. Nel frattempo, questa situazione è ulteriormente peggiorata. Nel Cantone esiste il bisogno, che per mantenere la qualità dell'insegnamento si traduce in necessità, di realizzare dal 2013 al 2016 il nuovo ciclo di studio presso l'ASP GR.

Il rapporto sulla mobilità costituisce la base per la futura pianificazione dei trasporti
La situazione dei trasporti nel Cantone dei Grigioni va ulteriormente migliorata. La necessità di azione affiora dal rilevamento statistico della Confederazione "Microcensimento mobilità e trasporti", realizzato ogni cinque anni, che fornisce informazioni sul comportamento nel traffico della popolazione svizzera sulla base di sondaggi svolti in un giorno di riferimento. Dopo averlo fatto nel 2000 e nel 2005, il Cantone dei Grigioni ha partecipato anche nel 2010 allo studio rappresentativo. Il Governo grigionese ha preso atto del rapporto scaturito sulla mobilità nei Grigioni e lo ha dichiarato una base per le attività pianificatorie cantonali future.
Gli obiettivi sono i seguenti: promozione del trasporto di merci su ferrovia rispettoso dell'ambiente, incremento dell'attrattiva del trasporto pubblico, promozione del traffico non motorizzato, nonché monitoraggio del comportamento relativo alla mobilità e nel traffico. Inoltre, deve essere migliorata la raggiungibilità a lungo termine dei Grigioni. Ciò corrisponde a un allacciamento ottimale dei Grigioni alla rete ferroviaria nazionale e al miglioramento dei collegamenti internazionali (ICE/TGV). All'interno del Cantone vanno inoltre assicurati collegamenti efficienti. Va garantito un traffico regionale caratterizzato da buone coincidenze con quello a lunga percorrenza.
Il rapporto mostra dettagli interessanti relativi al comportamento dei grigionesi in merito alla mobilità: dai risultati del "Microcensimento 2010" emerge tra l'altro che la popolazione grigionese percorre 36 chilometri al giorno (senza considerare i viaggi all'estero) in 90 minuti. Il 42 per cento delle tratte percorse, ossia la quota maggiore, consiste in spostamenti durante il tempo libero. Il pendolarismo (lavoro e formazione) risulta invece nettamente inferiore, attestandosi al 28 per cento. Con una quota del 68 per cento, riferita alla distanza percorsa, il traffico motorizzato individuale è di gran lunga il vettore di trasporto più importante, seguito dal trasporto pubblico (22 per cento), dal traffico non motorizzato (9 per cento) e da altri mezzi di trasporto. Ciò non sorprende, basti pensare che l'81 per cento delle economie domestiche grigionesi possiede almeno un'automobile. È tuttavia interessante il fatto che nel 2010 sono state emesse meno licenze di condurre a giovani adulti rispetto al 2000 e che il comportamento della popolazione grigionese in merito alla mobilità si scosta poco da quello della rimanente popolazione svizzera.


Dai comuni e dalle regioni

  • Cumbel: la revisione totale della pianificazione locale decisa dal Comune di Cumbel il 20 aprile 2012 viene approvata con correzioni e indicazioni. La revisione totale comprende una nuova legge edilizia e la rielaborazione di tutti i piani delle utilizzazioni. 
  • Disentis/Mustér: la revisione parziale della pianificazione locale, decisa dal Comune di Disentis/Mustér l'11 marzo 2012, viene in parte approvata. Con una revisione della legge edilizia, il Comune nella zona di campeggio intende permettere anche la realizzazione di alloggi in legno permanenti. Le relative disposizioni sono state rinviate al Comune per la rielaborazione. In merito alla zona speciale Disentiserhof si deciderà in un secondo tempo. 
  • Trin: il Cantone partecipa con un totale di 955 052 franchi ai costi del ripristino della superficie forestale in zona Runca/Munt Sura sul territorio comunale di Trin, colpita da un incendio il 29 aprile 2010. Le prime misure per il ripristino della superficie bruciata sono state realizzate nel 2010 e nel 2011. Nel quadro della seconda e della terza tappa i lavori vengono proseguiti. Essi comprendono in particolare la realizzazione di ripari antivalanghe provvisori e di vie di accesso per sopralluoghi, nonché sfruttamenti forzati, rimboschimenti, cura del bosco giovane e misure di protezione della selvaggina. 
  • Coira: viene approvato il progetto Sistemazione collegamenti Fülian presentato dall'Ufficio foreste e pericoli naturali su incarico della Città di Coira. Per le spese viene garantito un sussidio di al massimo 97 500 franchi. 
  • Val Müstair: viene approvata la revisione parziale dello Statuto Comunale di Val Müstair del 27 giugno 2012 e del 12 agosto 2012.

 
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Neuer Artikel