Zum Seiteninhalt

L'ultimo workshop di Arge Alp sui grandi predatori si terrà nei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Oggi e domani esperti di tutti i Länder, le regioni e i Cantoni della Comunità di lavoro Regioni alpine (Arge Alp) si incontreranno di nuovo per un workshop sui grandi predatori. Il progetto Arge Alp diretto dai Grigioni ha riscosso successo e si conclude a Zernez dopo quattro anni.

Nel 2008 Arge Alp ha avviato un progetto relativo ai grandi predatori nelle Alpi con l'obiettivo di scambiare tra specialisti attivi sul territorio le esperienze raccolte con i grandi predatori, nonché di creare e potenziare la rete di contatti. Questo progetto era stato lanciato in seguito al ritorno del lupo e dell'orso in singole Regioni alpine. Poiché gli animali si muovono su vasti territori, tutti i Paesi alpini sono chiamati ad affrontare la problematica.

Nella maggior parte delle Regioni alpine, i grandi predatori sono stati sterminati da oltre un secolo. La società moderna non sa come gestire questi animali. Anche la gestione agricola e turistica delle Alpi è cambiata; oggi l'uomo sfrutta questo habitat in modo più intenso di un tempo. I problemi che si presentano con il ritorno dei grandi predatori sono simili in tutta la regione alpina, uno scambio a questo proposito tra esperti delle regioni era dunque una conseguenza logica.

Orso, lupo e ora lince
Sotto la direzione dell'Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni, nel 2009 si è tenuto il primo workshop Arge Alp sui grandi predatori. A Zernez nel 2009 sono stati affrontati temi quali le esperienze fatte con gli orsi nei Grigioni, la cattura con l'aiuto dell'elicottero, la problematica dei rifiuti organici e le esperienze con la realizzazione di misure per la protezione delle greggi. Nel 2010 in Trentino è stato organizzato un secondo workshop sugli orsi, incentrato sulla gestione dell'orso e sul progetto di reintroduzione dell'orso nella regione. Nel 2011 si è tenuto un terzo workshop incentrato stavolta sul lupo. A Innsbruck sono stati discussi i conflitti con l'agricoltura di montagna, le misure di prevenzione e l'influsso del lupo sugli effettivi di selvaggina.

Il tema del quarto e ultimo workshop del progetto grandi predatori nelle Alpi è la lince. Giovedì 11 e venerdì 12 ottobre 2012 a Zernez si discuterà il perché la lince, nonostante sia presente con un buon numero di esemplari nelle Alpi occidentali e centrali, faccia fatica a spostarsi verso est. Si discuterà anche del concetto lince Svizzera, nonché della gestione delle linci in Baviera e verranno spiegate la cattura della lince e la sorveglianza dell'animale tramite trappole fotografiche. Come in occasione dei workshop precedenti, parteciperanno esperti dai Länder, dalle regioni e dai Cantoni Arge Alp.

Il bilancio relativo al progetto quadriennale Arge Alp è estremamente positivo. Da un lato, a livello di esperti è stato possibile uno scambio oltre i confini nazionali di molte conoscenze attuali relative ai grandi predatori. L'interesse per i workshop è stato elevato. D'altro lato lo scambio di esperienze ha contribuito a una gestione unitaria dei grandi predatori nella regione alpina. Il migliore contatto tra gli esperti garantirà che questa gestione prosegua anche oltre la fase di progetto.

La Comunità di lavoro Regioni alpine in breve
Una delle priorità di Arge Alp è il potenziamento della consapevolezza e della responsabilità nei confronti del territorio alpino, nonché un suo sviluppo duraturo per il bene dei suoi abitanti. Della comunità di lavoro costituita nel 1972 in Tirolo fanno parte dieci Länder/Regioni/Cantoni suddivisi tra quattro Paesi. Sono membri i Cantoni dei Grigioni, di San Gallo e Ticino, i Länder austriaci Salisburgo, Tirolo e Vorarlberg, lo Stato Libero di Baviera, nonché le Regioni italiane Alto Adige, Trentino e Lombardia. Il presidente di Arge Alp viene nominato a rotazione da una regione membro per la durata di un anno. Attualmente si tratta del Tirolo. Ulteriori informazioni all'indirizzo: www.argealp.org


Persona di riferimento:
Georg Brosi, capo dell'Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni, tel. 081 257 38 91
 

Organo: Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni
Fonte: it Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni
Neuer Artikel