Zum Seiteninhalt

Il messaggio relativo ai Giochi olimpici invernali 2022 nei Grigioni pronto per il dibattito in Gran Consiglio

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Commissione per l'economia e le tasse del Gran Consiglio ha discusso in via preliminare il messaggio del Governo relativo ai XXIV Giochi olimpici invernali 2022 a destinazione del Gran Consiglio, che tratterà l'affare nella sessione di dicembre 2012. Dopo un giorno e mezzo di intense discussioni, la grande maggioranza della Commissione raccomanda al Gran Consiglio di entrare nel merito dell'affare, di approvare il progetto con un completamento e di raccomandare agli aventi diritto di voto di approvare la presentazione di una candidatura per lo svolgimento dei Giochi.

Con messaggio del 5 settembre 2012, il Governo sottopone al Gran Consiglio la strategia per la candidatura e lo svolgimento dei XXIV Giochi olimpici invernali Grigioni 2022. La Commissione per l'economia e le tasse del Gran Consiglio (CET), presieduta da Roger Vetsch, ha discusso per un giorno e mezzo in via preliminare il progetto complesso a destinazione del Gran Consiglio. Alla seduta ha preso parte anche il Consigliere di Stato Hansjörg Trachsel.

La Commissione si è fatta spiegare in dettaglio la strategia per la candidatura e lo svolgimento di Giochi olimpici invernali nei Grigioni. Al centro delle intense discussioni vi erano soprattutto i costi per il Cantone dei Grigioni e la sostenibilità. Per la Commissione è indispensabile che nei Grigioni vengano svolti esclusivamente dei Giochi sostenibili e appoggia senza riserve l'idea di Giochi che si tengono in un quadro naturale. La candidatura Grigioni 2022 è quindi una reale alternativa ai Giochi convenzionali, caratterizzati da una combinazione tra zona urbana per le competizioni sul ghiaccio e zone di montagna discoste per le discipline sulla neve. Per quanto riguarda i costi, la Commissione rimanda alla chiara delimitazione tra la candidatura alla quale il Cantone dei Grigioni partecipa con otto milioni di franchi, l'organizzazione e lo svolgimento dei Giochi, che rientrano nella competenza della Confederazione, e i costi per le infrastrutture e la sicurezza, per i quali il Cantone deve costituire riserve pari a 300 milioni di franchi. In questo modo dovrà essere raggiunta una sicurezza dei costi massima per il Cantone e i Giochi dovranno di principio poter essere finanziati attraverso il preventivo ordinario. A questo proposito, la Commissione presenta tuttavia un'ulteriore proposta secondo cui dovrà essere fissato espressamente per iscritto che il Cantone dei Grigioni non si assumerà alcun deficit per lo svolgimento operativo dei Giochi.

Una minoranza della Commissione chiede per contro che il messaggio venga respinto affinché il Governo lo rielabori. Essa chiede che il Governo presenti al Gran Consiglio, al posto dei Giochi olimpici invernali, una strategia di sviluppo alternativa per i cui programmi saranno poi a disposizione i 300 milioni di franchi previsti per i Giochi.

La Commissione per l'economia e le tasse raccomanda all'unanimità al Gran Consiglio di entrare nel merito del progetto e approva le proposte del Governo con 10 voti contro uno. Il Gran Consiglio tratterà il messaggio per i XXIV Giochi olimpici invernali Grigioni 2022 nella prossima sessione di dicembre 2012. Se anch'esso approverà la proposta, il Popolo grigionese avrà l'ultima parola in occasione della votazione del 3 marzo 2013. 
 

Persona di riferimento:
Presidente della Commissione Roger Vetsch, tel. 079 353 50 48


Organo: Commissione per l'economia e le tasse
Fonte: it Commissione per l'economia e le tasse
Neuer Artikel