Zum Seiteninhalt

La Commissione del Gran Consiglio sostiene la garanzia e la riorganizzazione dell'esercizio dell'aerodromo regionale di Samedan

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Commissione per l'economia e le tasse del Gran Consiglio ha discusso in via preliminare il messaggio del Governo relativo alla garanzia e alla riorganizzazione dell'esercizio dell'aerodromo regionale di Samedan e sostiene all'unanimità le proposte del Governo. L'affare verrà discusso in Gran Consiglio nella sessione di febbraio 2013.

Con messaggio del 22 ottobre 2012, il Governo ha chiesto al Gran Consiglio di trasferire dai beni patrimoniali ai beni amministrativi i fondi del Cantone che si trovano sul perimetro PSIA (PSIA = piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica) dell'aerodromo regionale di Samedan, per poi metterli a disposizione gratuitamente di una società d'infrastrutture autonoma di diritto pubblico del Circolo dell'Engadina Alta in diritto di superficie per 40 anni. A sua volta, nel quadro della riorganizzazione dell'aerodromo regionale di Samedan questa società affitterà le infrastrutture a una società di gestione dell'aerodromo privata (Engadin Airport AG). La Commissione per l'economia e le tasse del Gran Consiglio (CET), presieduta da Roger Vetsch, ha discusso in via preliminare il progetto a destinazione del Gran Consiglio. Alla seduta ha preso parte anche il Consigliere di Stato Mario Cavigelli.

La Commissione si è fatta spiegare il nuovo modello organizzativo e i rapporti giuridici. Essa riconosce la necessità di questo passo. Dopo che per l'aerodromo di Samedan le condizioni quadro per quanto riguarda il diritto dell'aviazione sono mutate in seguito a condizioni poste dall'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC), l'attuale gestore, che detiene anche le infrastrutture, non è più in grado di conseguire i mezzi necessari per l'infrastruttura dell'aerodromo. Ne è risultato il nuovo modello organizzativo che separa dal punto di vista giuridico e organizzativo le infrastrutture dalla gestione dell'aerodromo. Con l'impegno contratto di mettere a disposizione le infrastrutture necessarie da parte di un'organizzazione di diritto pubblico, si mira a garantire l'auspicato collegamento dell'Engadina Alta al traffico aereo in modo duraturo e ampiamente indipendente dall'andamento degli affari della società di gestione privata. Al contempo, con il nuovo modello l'ente pubblico può avere un forte influsso sull'auspicato sviluppo dell'aerodromo.

Per via dell'importanza dell'aerodromo regionale di Samedan, che si trova al centro di una delle destinazioni turistiche svizzere più grandi e a maggiore valore aggiunto, la Commissione per l'economia e le tasse raccomanda all'unanimità al Gran Consiglio di entrare nel merito dell'affare e di approvare le proposte del Governo. L'affare verrà discusso in Gran Consiglio nella sessione di febbraio 2013. 
  

Persona di riferimento:
Presidente della Commissione Roger Vetsch, tel. 079 353 50 48 


Organo: Commissione per l'economia e le tasse
Fonte: it Commissione per l'economia e le tasse
Neuer Artikel