Navigazione principale

Contenuto della pagina

Comunicato del Governo del 6 giugno 2013

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Su incarico del Parlamento, il Governo grigionese, presenta un'iniziativa cantonale in materia di protezione delle acque. Inoltre, il Governo ha approvato un progetto generale per la selvicoltura e uno per il ripristino di opere di protezione. 

La legge federale sulla protezione delle acque va adeguata
Il Cantone dei Grigioni presenta alla Confederazione un'iniziativa cantonale concernente l'adeguamento delle modalità di attuazione della legge sulla protezione delle acque. In questo modo, il Governo attua un incarico accolto dal Gran Consiglio nella sessione di aprile 2013. L'iniziativa cantonale, presentata in forma di proposta generica, chiede che nella legge federale sulla protezione delle acque si tengano maggiormente in considerazione gli interessi dei proprietari fondiari e dell'agricoltura. Ai Cantoni vanno concesse la competenza e la libertà di considerare maggiormente gli interessi per quanto riguarda la protezione delle superfici agricole utili e degli impianti a ubicazione vincolata. Inoltre, va garantita una sostituzione effettiva per le superfici per l'avvicendamento delle colture che andranno perse nei pressi di corsi d'acqua.
Oltre al Cantone dei Grigioni, anche altri Cantoni hanno presentato alla Confederazione iniziative in materia di protezione delle acque. 

Previsti provvedimenti nella selvicoltura per circa 24 milioni di franchi
L'Ufficio cantonale foreste e pericoli naturali ha elaborato il progetto globale "selvicoltura 2013" in collaborazione con circa 200 proprietari pubblici e privati di boschi. Il progetto comprende la conservazione dei boschi di protezione, la promozione della biodiversità, la cura del bosco giovane anche al di fuori del bosco di protezione, nonché il sostegno di tagli di alberi con gru a cavo mobile. Il progetto generale interessa complessivamente 2769 ettari di bosco con una produzione di legname di circa 285 000 metri cubi. Il Governo ha approvato il progetto con costi complessivi pari a 24,1 milioni di franchi. Il finanziamento avviene con mezzi della Confederazione, del Cantone e dei rispettivi proprietari di boschi. I contributi di Confederazione e Cantone ammontano insieme per la cura del bosco di protezione a circa 14 milioni, per la promozione della biodiversità a 2,1 milioni e per la cura del bosco giovane al di fuori del bosco di protezione, nonché per la promozione di tagli di alberi con gru a cavo mobile complessivamente a 1,75 milioni di franchi. 

Approvato il progetto generale relativo alle opere di protezione
Il Governo ha approvato un progetto generale "Ripristino opere di protezione 2013" di diversi comuni, della Ferrovia Retica e dell'Ufficio tecnico dei Grigioni. L'obiettivo è conservare le opere di protezione contro i pericoli naturali esistenti mantenendo lo standard di costruzione originario, nonché migliorare l'efficacia di queste opere. Il progetto generale comprende 41 oggetti da ripristinare. I costi complessivi ammontano a 6,4 milioni di franchi. 

In vigore la revisione parziale della legge sull'organizzazione giudiziaria
La revisione parziale della legge sull'organizzazione giudiziaria viene posta in vigore con effetto retroattivo al 1° gennaio 2013. Il 4 dicembre 2012, il Gran Consiglio aveva approvato la modifica dell'art. 36 cpv. 2 e 3 della legge sull'organizzazione giudiziaria. 


Dai comuni e dalle regioni 
  • Trin: viene approvato il progetto di allargamento "Oberwaldweg" del Comune di Trin. Per le spese viene garantito un sussidio di al massimo 4 788 600 franchi. Il progetto comprende l'allargamento della strada forestale esistente, lunga 5490 metri, allo scopo di creare una strada forestale che consenta la circolazione di autocarri. In punti idonei saranno realizzati diversi depositi di legname e piazzali per l'installazione di gru a cavo. L'ampliamento permetterà in futuro una raccolta efficiente del legname. Inoltre, verrà assicurato l'accesso carrabile a zone agricole, a diverse cascine, nonché ai ripari antivalanghe in zona "Alp Mora".
  • Bergün/Bravuogn: viene approvato il progetto di ampliamento "Cuolm da Latsch" del Comune di Bergün/Bravuogn. Per le spese viene garantito un sussidio di al massimo 1 694 000 franchi. La cura e la gestione dei boschi sopra le frazioni di Latsch e Stugl richiedono un allacciamento migliore. La strada di allacciamento del bosco è lunga complessivamente 5582 metri. Di questi, 1045 metri saranno costruiti ex novo, mentre 4537 metri verranno ampliati.
  • Bergün/Bravuogn: al Comune di Bergün/Bravuogn viene garantito un contributo di 180 000 franchi per il rinnovo e l'ampliamento dell'acquedotto.
  • Medel/Lucmagn: al consorzio acqua potabile "Provediment d'aua Medel/Lucmagn" viene concesso un sussidio di al massimo 65 340 franchi per il rinnovo e l'ampliamento dell'acquedotto Mutschnengia, 5a tappa del progetto generale.
  • Sta. Maria i.C.: al Comune di Sta. Maria i.C. viene garantito un contributo di 126 000 franchi per il risanamento dell'acquedotto (condotta di trasporto dalle sorgenti).
  • Lantsch/Lenz: il progetto per i ripari Val Tgietschen, Lantsch/Lenz, viene approvato. Viene concesso un sussidio cantonale di al massimo 68 200 franchi. Il progetto comprende l'eliminazione di danni a sbarramenti di torrenti.
  • Alvaschein: il piano delle zone e il piano generale delle strutture 1:2000 Solis, deciso il 17 dicembre 2010 dal Comune di Alvaschein nel quadro della revisione totale della pianificazione locale viene ora approvato anche per quanto riguarda la zona di estrazione di materiali per la cava di ghiaia Frasteals. Viene approvato anche il piano generale delle strutture 1:1000 cava Frasteals. Il permesso di dissodamento viene rilasciato e pubblicato contemporaneamente al decreto d'approvazione.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni 
  • Ems-Chemie AG: alla Ems-Chemie AG di Domat/Ems viene garantito un sussidio cantonale di al massimo 198 630 franchi per il rinnovo del binario di raccordo privato a Domat/Ems. Il sussidio è vincolato alla condizione che il progetto venga realizzato nei prossimi tre anni.
  • Graubünden eTourism GmbH: alla Graubünden eTourism GmbH viene garantito un sussidio cantonale di 456 000 franchi, tuttavia al massimo del 50 per cento delle spese effettive, per il progetto "eTourismus Servicezentrum Graubünden". Nel quadro del progetto vengono riuniti i sistemi elettronici di prenotazione per gli ospiti delle destinazioni turistiche grigionesi aderenti. Si tratta di un sottoprogetto della piattaforma turistica elettronica dei Grigioni.
 
Progetti stradali
Il Governo ha stanziato 2 850 000 franchi per lavori di costruzione lungo il seguente tratto stradale:
- strada per Stuls: opere da capomastro e lavori di pavimentazione Buorcha – Latsch

Inoltre, il Governo ha approvato il progetto d'esposizione per la correzione della strada della Lumnezia, tratto all'interno dell'abitato di Vella. Il progetto comprende la sistemazione del tratto stradale all'interno dell'abitato di Vella, segnatamente il rinnovo e il rafforzamento del manto stradale, nonché un miglioramento dell'evacuazione. 
 

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel